ui

CUCINA


Ebbene sì amo cucinare poiché amo innanzi tutto mangiare ..... di conseguenza ho aggiunto questa pagina al mio sito dove piano, piano inserirò le ricette gustose nelle quali mi imbatto !!!
Chiedo scusa se forse risulterà un po' scomodo cercare una ricetta particolare poichè le inserisco in ordine molto casuale e di conseguenza non sono ordinate alfabeticamente ma solo per "portata"....

In ogni sottomenù troverete l' elenco delle ricette : non vi resta che cliccarci sopra, leggerle e decidere se farla o no !!


Se hai dei dubbi o se trovi delle difficoltà .....   Scrivimi Torna alla home


ANTIPASTI PRIMI VARI PASTA RISOTTI
CONTORNI SECONDI VARI CARNE PESCE
SALSE DOLCI VARI TORTE VARIE
PANE RICETTE DIETETICHE / FODMAP




SALSE :



... ..
Guacamole
Salsa al parmigiano Salsa di noci Crema al formaggio per flan besciamella light




























Guacamole


Per 4 persone (abbondante):
1 Avocado maturo -- 1 Peperoncino verde -- 1 Pomodori ramati --20 g Olio extravergine d'oliva -- 10gr Succo di lime -- 10 gr Scalogno -- Pepe,Sale fino


Tagliate l' avocado a metà nel senso della lunghezza, quindi affondate la lama del coltello nel nocciolo e tirate per estrarlo facilmente.
Intagliate con un coltellino la polpa così da riuscire ad estrarla più facilmente con un cucchiaio; raccoglietela in una ciotolina.
Tagliate quindi a metà il lime e spremetelo per ricavarne il succo, da versare sulla polpa di avocado
Regolate quindi di sale e di pepe, e schiacciate la polpa con una forchetta.
Tenete da parte, quindi mondate e tritate finemente lo scalogno poi lavate, asciugate e affettate il pomodoro: ricavate dalle fette dei cubetti.
Quindi spuntate il peperoncino verde (o rosso) svuotatelo dei suoi semini e tagliatelo a listerelle, poi anche questo a dadini.
Quindi nella ciotola con la polpa di avocado schiacciata versate lo scalogno tritato e i pomodori a dadini
Unite anche il peperoncino e l'olio, mescolate e aggiustate ancora di sale e pepe se necessario. La vostra salsa guacamole è pronta per essere gustata
  Torna alle salse   Torna all' inizio  




Salsa al parmigiano


Perfetta per ravioli
Per 4 persone (abbondante):
10 gr burro -- 10 gr farina --300 gr latte -- 20 gr emmental -- 100 gr parmigiano -- sale e pepe (poco)

Fare un roux sciogliendo il burro, poi tostarci dentro la farina ed in ultimo aggiungere il latte sempre mescolando con una frusta e lasciare addensare un po'.
Aggiungere i formaggi gratuggiati e farli sciogliere

Volendo per un sapore ancora più forte si può usare pecorino o un mix
  Torna alle salse   Torna all' inizio  




Besciamella light

500 gr latte -- 40 gr maizena -- noce moscata, sale e pepe

Sciogliere l' amido nel latte freddo, aggiungere il sale e cuocere 5 minuti.
Quando pronte aggiungere la noce moscata
  Torna alle salse   Torna all' inizio  




ANTIPASTI :



Pasta fillo ricotta al limone Salatini ungheresi
Involtini di speck con pere e pecorino Spirali di sfoglia allo speck Cipolline agrodolci chips di grana
Cipolle ripiene Fonduta di grana con uovo pochè Mousse prosciutto cotto Cestini mele e gorgonzola
Gamberoni piccanti Tartine al grana Tartine di ricotta e tartufo Cappesante
Insalata di polpo Carciofi con ricotta Uova verdi "Funghetti" al
paté di prosciutto




Pasta fillo alla ricotta
e limone


Per 4 persone :
5 fogli di pasta fillo -- 2 pomodori -- 300 ricotta -- 1 limone -- origano secco -- olio, sale e pepe


Far aderire 4 o 5 fogli di pasta fillo usando un velo d' olio fra uno e l' altro e metterli in una teglia 18x25.
Mescolare la ricotta con la scorza del limone grattata, sale, pepe ed origano e versarlo sulla pasta.
Distribuire i pomodori a fette sulla superficie.
Infornateli a 180 °C per circa 35 minuti.
Servire calda o tiepida : strepitosa
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  




Salatini ungheresi

Per 8 persone :
225 farina -- 150 burro morbido -- 100 farina di mandorle (tritate finissime) -- 50 gr parmigiano grattugiato -- 25 gr emmentaler -- 1 uovo -- paprika dolce q.b. -- sale q.b.
Per guarnire : 1 tuorlo -- semi di papavero q.b. -- semi di sesamo q.b. -- emmenthal grattugiato q.b.


Mescolate la farina, la farina di mandorle, l' emmentaler ed il parmigiano e lavorateli velocemente con il burro morbido, l’uovo, un bel pizzico di sale e una spolverata di paprika, fino a ottenere un impasto omogeneo.
Fatene una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e mettetela in frigo per un’ora circa.
Tiratela fuori dal frigo, stendetela in una sfoglia di 1 cm di spessore, ritagliatela con le formine o i vostri taglia biscotti preferiti. Spennellateli con il tuorlo sbattuto con un cucchiaio di acqua. (io ho usato panna)
Aromatizzate i biscotti con semi di papavero, di sesamo, l’emmenthal grattugiato e se vi piace un po’ di paprica.
Infornateli a 170 °C per circa 15 minuti.
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  




Involtini di speck con pere e pecorino

Per 8 persone :
2/3 pere mature -- 8 fette di speck a fette larghe e non troppo sottili -- pecorino stagionato gratuggiato -- 1 ciuffo prezzemolo -- aceto balsamico


Sbucciare e tagliare a dadini piccoli le pere, unire il pecorino ed il prezzemolo tritato.
Farcire ogni fetta di speck con un cucchiaio ed arrotolarla fermandola con uno stuzzicadente.
Disporli su un piatto e servirli
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  




Spirali di sfoglia allo speck

Per 8 persone :
2 rotoli di sfoglia rettangolare -- 50 /100 gr speck a fettine (oppure prosciutto crudo) -- 50gr grana gratuggiato -- 1 uovo


Spennellare i dischi di sfoglia con l' uovo sbattuto, ricoprirne uno con lo speck ed il grana, ricoprire col secondo disco e ritagliare dei rettangoli larghi 2 cm.
Arrotolarli dando loro forma a spirale con volute molto vicine e strette.
Cuocere a 200 gradi per 15 minuti
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  




Cipolline agrodolci

Per 4 persone :
400 ciplline -- 3 cucchiai zucchero -- 3 cucchiai aceto balsamico -- 5 cucchiai olio oliva -- sale

Lavare le cipolline, bucherrellatele con una forchetta e mettetele a cuocere con l' olio ed un pizzico di sale in un pirex coperte nel microonde per 10 minuti a 700 Watt.
Aggiungete l' aceto balsamico e lo zucchero e cuocete per altri 5-7 minuti alla stessa potenza.
Farli riposare coperto per 10 minuti ed aggiustare di sale.
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  




Chips di grana

Per 4 persone :
240 grana -- 50 gr pecorino -- 70 gr granella pistacchi -- 70 gr semi zucca (o di girasole) -- 20 gr paprica -- erbe provenzali

Grattuggiate il formaggio, dividetelo in 3 ciotoline ed aggiungetevi un ingrediente a piacere.
Aiutandovi con un coppapasta rotondo di circa 10 cm di diametro create dei mucchietti su un foglio di carta da forno e cuocere nel microonde massima potenza 1 o 2 minuti (controllare).
Farli raffreddare 10 minuti
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  




Cipolle ripiene

Per 4 persone :
4 cipolle grosse -- 4 fette pancarrè -- 150 gr crescenza -- grana -- 2 foglie alloro -- 3 spicchi aglio -- olio sale

Ripassare in padella il pancarrè con l' olio, l' aglio e l' alloro poi privarlo della crosta e tenerlo da parte.
Lessare le cipolle tagliarle in 2, svuotarle lasciando solo la coppetta più grande, quindi tritare l' interno e mescolarlo con la crescenza ed il grana.
Riempire le cipolle con il composto,sistemarle sulle fette di pane, spolverizzare con le croste tritate, una spolverata di grana ed un filo d' olio
Gratinare in forno quanto basta
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  




Fonduta di grana con uovo pochè

Per 4 persone :
300 gr funghi porcini -- 100 gr grana -- 500 ml latte -- 50 gr burro -- 50 gr farina -- 4 uova -- 4 cucchiai salsa soia -- 1 spicchio aglio -- olio sale

Fare una besciamella piuttosto liquida con latte burro e farina ed alla fine amalgamarci il grana grattugiato fino a farlo sciogliere (eventualmente frullarlo).
Cuocere in padella i funghi con lo spicchio d' aglio ed un filo d' olio per qualche minuto e poi salare
Rivestire 4 ciotole con la pellicola, ungerla leggermente con un goccino di olio, versarvi un cucchiaio di soia ed un uovo, chiudere bene e cuocere 4/5 minuti in acqua bollente.
Trasferire i funghi in un piatto aggiungere sopra le uova ed in ultimo ricorprire con la fonduta.

SEMPLICEMENTE DIVINO !!!!!!
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  




Mousse prosciutto cotto

Per 8 persone :
500 gr prosciutto cotto -- 400 ricotta -- 200 philadelfia -- 1 bicchierino cognac -- latte qb -- grana e pecorino 2 cucchiai di entrambi -- sale e pepe

da provare : 1 cucchiaino di senape togliendo il cognac

Frullare il prosciutto cotto, aggiungere tutti gli altri ingredienti amalgamando bene e lasciar riposare in frigorifero per un paio d' ore.
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  




Cestini con mele e gorgonzola

Per quattro persone :
8 fette pancarré -- 100 gr gorgonzola -- 50 gr mascarpone -- 30/40 gr panna --20/30 gr mele verdi Granny Smith solo polpa a dadini -- 30/40 gr noci tritate grossolanamente.

Con un coppapasta di diametro 8 cm ricavare da ciascuna fetta di pancarré 8 dischi rimuovendo i bordi, appiattirli leggermente con un matterello e foderare la teglia da muffin precedentemente unta.
Frullare il gorgonzola con il mascarpone e la panna (nel boccale Bimby 10 sec / vel 4), aggiungerci i dadini di mela e le noci tritate e riempire i cestini.
Cuocere in forno caldo a 180° per 20 minuti. Lasciare intiepidire e servire.
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  




Gamberoni piccanti

Per quattro persone :
Scampi -- olio -- limone -- sale -- aglio -- peri-peri.

Preparare una salsa con tutti gli ingredienti, ricoprire interamente i gamberoni in una ciottola e lasciarli macerare per 30 min (se possibile).
Cuocerli per pochi minuti in un unico strato in una padella con la loro salsa girandoli a metà cottura. Per questa ricetta purtroppo non ho le dosi poiché l' ho imparata da un mio amico durante una vacanza a St Croix. ed ovviamente metteva tutti gli ingredienti ad occhio.
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  




Tartine al grana

Per quattro persone :
Pancarrè al latte ( o normale senza la crosta) -- un cipollotto -- grana (3 cucchiai ?) -- maionese (2 cucchiai ?).

Grattate il grana e tritate finemente il cipollotto, mischiate tutti gli ingradienti in una ciottola e spalmateli sui quadratini di pancarrè. Infornate per una decina di minuti in forno caldo su una piastra leggermente imburrata
Purtroppo non so darvi le dosi esatte poichè è una ricetta strepitosa che mi ha passato mia mamma la quale la fa "a occhio". Io ho provato a mia volta a farla un paio di volte e mi è sempre venuta benissimo.
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  




Tartine di ricotta e tartufo

Per quattro persone :
200 gr. ricotta fresca -- pasta di tartufo -- pancarrè al latte ( o normale senza la crosta)

Tostate le fettine di pancarrè nel forno, Condite la ricotta con un po' di pasta al tartufo e spalmatela sui quadratini.
Pochissimo tempo di preparazione !!!
Preso direttamente sulla confezione di ricotta Vallelata che avevo acquistato
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  




Cappesante alla veneziana

Non sapevo bene se metterlo fra gli antipasti o i secondi .... decidete voi quando servirlo !!
Per quattro persone :
8 grosse cappesante -- 1 spicchio d' aglio -- succo di un limone -- vino bianco secco -- pangrattato -- prezzemolo -- 6 cucchiai d' olio di oliva -- sale e pepe

Sciacquate le cappesante che devono essere chiuse, mettetele per qualche istante su una placca riscaldata. Appena si schiudono prendetele con un panno ed inserite un coltellino per aprirle completamente. Staccate il muscolo bianco e la parte rossa/gialla eliminando le frange che la circondano. Sciacquateli tutti, asciugateli e passeteli nel pangrattato. Tritate il prezzemolo lavato con l' aglio e soffriggeteli nell' olio, aggiungete le cappesante e doratele per circa 3 minuti per parte. Salate , pepate spruzzate con il vino ed il limone. Mescolate e distribuiteli nelle conchiglie lavate ed asciugate.
Pochissimo tempo di preparazione per un sicuro successo !!!
Preso dalla rivista consigli pratici n° 5 - 2006
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  




"Funghetti" al paté di prosciutto

Per sei persone :
6 pomodori tondi -- 2 grosse zucchine -- 100 gr ricotta -- 200 gr prosciutto cotto -- 1 cucchiaio di marsala secco -- 1 cucchiaio di brandy -- pepe, noce moscata e sale

 Lavare ed asciugare i pomodori e tagliare la calotta superiore orrizzontalmente. Lavare e bollire le zucchine fino a quando si saranno ammorbidite (ma senza sfarsi) tagliarle a tocchetti lunghi 4 centimetri e svutateli lasciando il fondo creando sei scodelline. Tritate finemente il prosciutto, unitevi la ricotta ed insaporite con gli altri ingredienti ottenendo una crema morbida ed omogenea con la quale riempire le zucchine. Coprite con le calottine di pomodoro e ponetele in frigo per almeno due ore. Servire freddo.
Volendo è molto "scenografico" fare dei puntini con la maionese sopra le calotte dei pomodori.
Per comodità, per la base, al posto delle zucchine uso i pomodori svuotati e messi a fare l' acqua girati in giù per un po' di tempo con un pizzico di sale.
Preso dalla rivista consigli pratici n° 4 - 2005
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  




Uova verdi

Per quattro persone :
Otto uova -- 3 + 3 cucchiai Aceto -- Due mazzetti di prezzemolo -- Tre cucchiai di capperi -- 1 Limone -- Tre cucchiai Olio

Rompere le uova in acqua bollente nella quale avete versato anche un po' di aceto e farle cuocere a bollore leggero per quattro minuti. Farle raffreddare su uno strofinaccio pulito e porle nel piatto di portata. Frullare insieme il prezzemolo e i capperi (lavati) con il succo del limone, l' aceto e l' olio in quantità di proprio gusto in modo da ottenere una salsina morbida da porre sopra le uova. Riporre il tutto in frigo fino al momento di servire.
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  




Carciofi con ricotta

Per sei persone:
12 grossi carciofi -- 200 gr. ricotta fresca -- 30 gr. fontina -- 2 uova -- 2 filetti di acciuga -- 1 cucchiaio capperi -- 1 spicchio aglio -- parmigiano grattuggiato -- prezzemolo -- erba cipollina tritata -- brodo vegetale -- olio -- vino -- sale.

In una terrina mescolare la ricotta con il parmigiano, la fontina a dadini, i capperi tritati e le acciughe sminuzzate. Profumare con il prezzemolo tritato insieme all' aglio ed amalgamate il tutto. Pulire i carciofi eliminando le punte e le barbe, riempirli con la farcia preparata e disporli in una teglia uno vicino all' altro. Irrorarli con l' olio, il vino ed il brodo. Mettere il coperchio e lasciar cuocere per 50 minuti. Al momento di servirli spolverizzarli con altro prezzemolo e l' erba cipollina.
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  




Insalata di polpo

Per quattro persone:
1 Kg di polpi -- 2 patate -- 1 spicchio d' aglio -- Una manciata di prezzemolo -- 1 foglia d' alloro -- Limone -- Olio -- Sale


Portare ad ebollizione l' acqua, salarla e immergervi la foglia d' alloro ed il polipo al quale avrete tolto la vescichetta dell' inchiostro e gli occhi. Cuocere il tutto per una o due ore (provare ad infilarlo con una forhetta per verificare quando è tenero). A parte bollire le patate fino a che sono tenere.Lasciar raffreddare il polpo nella sua acqua e le patate a parte. Pelare le patate ed il polpo e farli a quadrotti. Condirli con l' olio, il sale, l' aglio tritato, il limone ed il prezzemolo. Lasciar macerare il tutto per una mezz' oretta.
  Torna agli antipasti   Torna all' inizio  






















PRIMI VARI :



Canederli di spinaci Gnocchi patate Zuppa di polpa di granchio
e pesce
Crema di piselli, ricotta e gamberoni
Vellutata asparagi e mela verde Crema di carote con uovo Crema di zucca e bacon Crema di zucca nella zucca
Zuppa di fagioli bianchi Zuppa di lenticchie e zucca Zuppa di ceci Zuppa di riso al limone




Canederli spinaci

Per 10 piccoli canederli : (se da mangiare come primo x mangioni calcolarne 5)

150g pane raffermo -- 250 g spinaci freschi puliti (lessati e strizzati 100 g) -- 50 g cipolla -- 1 spicchio aglio -- 100 gr latte -- 50 g grana -- 6 foglie basilico -- 50 gr burro -- 2 uova -- 20 gr farina -- noce moscata, sale e pepe

Per cuocerli : 2 L brodo buono

Per il condimento : burro e grana

Per il pane : sono consigliate le rosette
Lasciale fuori dal sacchetto del pane per un giorno, poi tagliale a fettine spesse ½ cm, riduci le fettine in listarelle e successivamente in cubetti; spargile in una teglia non sovrapponendole e senza coprirle e lasciale all’aria per almeno un giorno in modo che si secchino. (Io ho usato il pane frsco)

Metti il pane raffermo in una ciotola capiente, fai appassire la cipolla e l’aglio tritati finemente nel burro per 10 minuti a fuoco bassissimo fino a quando saranno trasparenti, poi spegni il fuoco e lascia intiepidire.
Lessa gli spinaci con pochissima acqua: basterà quella che rimarrà sulle foglie dopo averli risciacquati. Mettili in una pentola o padella capiente, coprili col coperchio e lasciali appassire per pochi minuti dopo di che potrai scolali e lasciali intiepidire, quindi strizzali per bene.
Metti gli spinaci strizzati in un frullatore assieme alle foglie di basilico, alle uova, al latte, al sale e pepe e alla noce moscata; frulla tutto fino a che gli spinaci non diventeranno finissimi.
Unisci il composto frullato ai cubetti di pane assieme al soffritto di cipolla, al formaggio grattugiato e alla farina; rigira delicatamente il tutto per fare assorbire uniformemente gli ingredienti al pane senza spappolarlo.
Copri il composto con un canovaccio e lascialo riposare per almeno mezz’ora affinché si mischino tutti i sapori.
Trascorso il tempo indicato, di vidi l’impasto in 10 parti uguali (circa 50 g l’una) e con le mani, senza pressare troppo, forma delle palline di circa 5 cm di diametro, che lesserai a fuoco molto basso nel brodo di carne per 15 minuti (deve sobbollire pianissimo).
Una volta pronti, scolali e condiscili con burro fuso e formaggio grattugiato.

  Torna ai primi vari   Torna all' inizio  




Gnocchi patate

Per quattro persone

500 patate crudo -- 250 farina ( io 150 semola rimacinata e 100 semola integrale) -- sale -- condimento a piacere


Il giorno prima cuocere le patate, schiacciarle e riporle in frigo coperte
Quando sono da fare unirci le farine il sale e formare i gnocchi

A testa contare almeno 50 gnocchi
  Torna ai primi vari   Torna all' inizio  




Zuppa di polpa di granchio e pesce

Per quattro persone
250 gr polpa di pomodoro -- 125 gr polpa granchio scatola -- 2 filetti pesce bianco -- 2 gamberoni -- sedano, cipolla -- 20 gr farina -- 2 spicchi aglio -- succo 1/2 limone -- alloro, timo, prezzeomolo -- olio, sale e pepe


Scaldare l' olio unire la farina e tostarla leggermente, unire sedano e cipolla tritati e la polpa di pomodoro, l' aglio ed il succo di limone.
Una volta raggiunto il bollore unire metà della polpa di granchio 400 acqua il pepe l' alloro, il timo ed il sale.
Cuocere 15 minuti quindi aggiungere il pesce bianco il resto del granchio ed i gamberonie cuocere per altri 10 minuti.
Spolverizzare col prezzemolo e servire
  Torna ai primi vari   Torna all' inizio  




Crema di piselli con ricotta e gamberoni

Per quattro persone
1 kg piselli -- 12 gamberoni rossi -- 300 gr ricotta -- 1 scalogno -- pane di segale qb -- brodo vegetale -- menta qb -- cannella (io ho usato le 25 spezie marocchine) -- burro, olio, sale e pepe


Tritare e soffriggere lo scalogno con olio e burro, unire i piselli il brodo e portare a cottura.
Mescolare la ricotta con olio, sale, pepe e menta tritata.
In una padella tostare il pane nel burro e olio sciolti.
Togliere dal fuoco e nella stessa padella saltare i gamberoni sgusciati con un po' di olio e la spezia scelta per pochi minuti.
Frullare la zuppa e servirla con la ricotta a quenelle, i crostini ed i gamberoni.
  Torna ai primi vari   Torna all' inizio  




Vellutata di asparagi e mela verde

Per quattro persone
un mazzo di asparagi (circa mezzo kg) -- mezzo porro -- una mela verde Granny Smith -- brodo vegetale -- qualche cucchiaio di ricotta fresca -- - mandorle non tostate, grossolanamente tritate (io ho usato quelle a lamelle)-- olio, sale e pepe


Tritare e soffriggere i cipolloti compresa la parte verde con olio e burro a fuoco dolce per 10-15 minuti. Pelate le carote ed unitele al soffritto tagliate a pezzettoni. Cuocere qualche minuto e poi aggiungere il brodo caldo continuando la cottura per circa 40 minuti. Nel frattempo cuocere le uova in camicia in acqua e aceto per pochi minuti . Regolate la crema di sale e pepe e frullatela fino a ridurla in crema. Versate la vellutata nei piatti, adagiatevi al centro l' uovo, decorate con le mandorle ed il caciocavallo tagliato a scaglie
  Torna ai primi vari   Torna all' inizio  




Crema di carote con uovo

Per quattro persone
400 carote -- 2 cipollotti -- 4 uova -- 50 gr mandorle a lamelle -- 100 gr caciocavallo -- brodo -- burro, olio, sale e pepe


Scottare una decina di minuti gli asparagi in acqua bollente, dopo aver eliminato la parte piu' dura del gambo. Scolarli e tagliarli a pezzi, tenendo da parte qualche punta per la decorazione finale.
In una casseruola stufare il porro finemente tritato con il cucchiaio d'olio e due di acqua. Unire gli asparagi e la mela sbucciata a pezzetti, girare un minutino sul fuoco ed aggiungere il brodo o l'acqua a filo.
Far bollire un quarto d'ora circa, o comunque finche' il porro e la mela saranno morbidi. Frullare al minipimer, eventualmente facendo restringere sul fuoco se troppo liquida o aggiungendo un po' di brodo in caso contrario. Fuori dal fuoco amalgamare la ricotta fresca ed aggiustare di sale a piacere. Servire con una spolverata di mandorle tritate e decorando con le punte tenute da parte.

Ricetta presa dal mitico sito di petitchef
  Torna ai primi vari   Torna all' inizio  




Crema di zucca e bacon

Per quattro persone
zucca -- 1 cipolla dorata -- rosmarino -- 1 brick di panna -- 10 fettine di bacon -- 1 bicchierino di brandy -- olio d' oliva -- prezzemolo -- sale pepe.


Soffriggete la cipolla in poco olio, aggiungete la zucca tagliata a cubetti, sfumate col brandy. Salate, pepate, bagnate con acqua fino a cottura. Frullate col mixer a immersione, unite, a fuoco spento, la panna, fate riposare un paio di minuti. In una padella antiaderente caldissima fate abbrustolire il bacon col rosmarino, mi raccomando non occorre aggiungere olio evo, cuoce col suo grasso. Riaccendere il gas sotto la crema, aggiungere un mestolo di acqua, quando torna al bollore mescolare e spegnere. Servire la crema con sopra il bacon croccantissimo. Presa dal solito mitico sito di cooker.it
  Torna ai primi vari   Torna all' inizio  




Crema di zucca nella zucca

Per quattro persone
1 zucca intera di circa 1 kg. -- 200 gr. panna fresca -- 1 l. brodo vegetale
(io ho usato quello preparato da me che però non è vegetale) -- 160 gr. misto di orzo e farro (questa è una mia aggiunta personale) -- olio d' oliva -- prezzemolo -- sale pepe.

Con un coltello molto affilato tagliare la calotta alla zucca ed eliminare con un cucchiaio i filamenti ed i semi. Ungere con l' olio tutto l' interno , avvolgere sia il coperchio che la zucca nella stagnola e infornare a 180° per 30 min. (a me non sono bastati ed ho continuato per altri 30 min a 200). A questo punto prelevare la zucca e con un cucchiaio scavare la polpa senza intaccare la scorza esterna e trasferirla in una ciottola con la panna, il sale, il pepe ed il brodo aggiungendolo poco alla volta fino alla consistenza desiderata. Con un frullatore ad immersione rendere omogenea la crema, trasferitela nella zucca (che farà da contenitore) ed infornare a 180° per una decina di minuti circa.
Io invece di questo passaggio ho posto la zucca in una pentola e l' ho fatta addensare per una decina di minuti sul fuoco fino ad ottenere una bella crema abbastanza densa. Nel frattempo ho cotto a parte l' orzo ed il farro per quaranta minuti in abbondante acqua salata e li ho uniti (scolati) alla crema. A questo punto ho aggiunto il prezzemolo tritato e ne ho versato una parte nella zucca (non ci stava tutta!!) e voilà le mie figlie l' hanno accolta a bocca aperta !!!
Questa ricetta l' ho presa da Rakam di novembre 2004
  Torna ai primi vari   Torna all' inizio  




Zuppa di riso al limone

Per quattro persone
1 petto di pollo -- 160 gr. riso -- 2 uova -- 1 limone non trattato -- 1 litro brodo vegetale -- erba cipollina -- sale


Portare ad ebollizione il brodo unire il pollo tagliato a listarelle e cuocere per 20 min. Aggiungere il riso e cuocerlo al dente. In una terrina battere le uova intere col succo del limone e con un pizzico di sale e versarlo nel riso intiepidito. Decorare la superficie con steli di erba cipoolina e fili di scorza di limone tagliati con il pela-patate
  Torna ai primi vari   Torna all' inizio  




Zuppa di ceci

Per quattro persone
300 gr. ceci secchi -- 1 spicchio d' aglio -- 1 rametto rosmarino -- 4 fette di pancetta affumicata -- 4 fette di pan carrè -- olio -- sale e pepe


Mettere i ceci a bagno per tutta la notte.
Il giorno dopo scolarli e sciacquarli sotto l' acqua e cuocerli in una casseruola capiente in tanta acqua non troppo salata. Cuocerli per almeno tre ore (oppure un' oretta nella pentola a pressione). Nel frattempo rosolare l' aglio con un cucchiaio di olio aggiungere il rosmarino lavato e tritato, la pancetta ed il pan carrè tagliati entrambi a dadini. Rosolare per cinque minuti e poi togliere dal fuoco. Una volta cotti i ceci frullarne una parte ed unire il composto aromatico. Si può servire così oppure unire pasta o riso
  Torna ai primi vari   Torna all' inizio  




Zuppa di fagioli bianchi

Per quattro persone
300 gr. fagioli bianchi secchi -- 1 spicchio d' aglio -- 1 cuore di sedano -- 1 porro -- 1 carota -- un ciuffo di prezzemolo -- olio -- sale -- pane raffermo.


Metti i fagioli a bagno in acqua fredda per 12/24 ore. Trita l' aglio con il sedano, la carota ed il prezzemolo. Taglia il porro a rondelle. Metti tutto in una pentola capiente con un cucchiaio di olio, una presa di sale ed abbondante acqua fredda. Cuocere il tutto per un' ora e mezzo o anche più (io contino la cottura anche tre ore). Aggiusta di sale e se l' acqua non dovesse bastare aggiungerla calda. Servi la zuppa con una grattata di pepe nero ed una manciata di crostini di pane abbrustoliti in forno o in padella con un po' di burro.
  Torna ai primi vari   Torna all' inizio  




Zuppa di lenticchie e zucca

Per quattro persone
150 gr. lenticchie rosse -- 200 gr. zucca -- 1 cipolla rossa -- 1 spicchio d' aglio -- 2 foglie di alloro -- cumino e coriandolo freschi -- sale e pepe

Mettere le lenticchie in acqua fredda e lasciarle in ammollo per sei ore con l' alloro. Scolarle, metterle in una casserruola, coprirle d' acqua e portare il tutto ad ebollizione. Schiumare la superficie e continuare la cottura a fuoco dolce per circa un' ora mescolando ogni tanto. A parte tritare la cipolla e l' aglio, tagliare a dadini la zucca ed unire il tutto alle lenticchie insieme ad un cucchiaino di cumino macinato finemente, aggiustare di sale e pepe. Lasciar cuocere ancora un' ora. Prima di servire cospargere con un trito di coriandolo fresco.
  Torna ai primi vari   Torna all' inizio  




PASTA :



/td>
IMPASTO
tagliatelle
IMPASTO
gnocchi patate
IMPASTO
Spetzle della nonna
<
IMPASTO
testaroli
IMPASTO
semola
IMPASTO
Pizzoccheri
IMPASTO
al vino rosso
Pesto di finocchi e mandorle
Pennette con polpa granchio e
zafferano
Penne salsiccia e philadelfia Pere e votka Casarecce con salsiccia e zucca
pomodorini e pinoli Al melone Broccoli & C. Pasta al salmone ed asparagi
Gamberi in rosa Porri e verza Al limone Ravioli con ricotta e asparagi
Sugo con la cernia Salsa di noci Rossa con pinoli e uvetta Noci e speck
Gamberi e zucchine Pesto Mele e speck Ricotta, prosciutto e fave
Lasagne ai broccoli Lasagne con invidia, gorgonzola e noci Tonno, zucchine e asparagi Zucchine e philadelphia





Impasto
Tagliatelle


Per 4 persone :
300 gr semola rimacinata -- 100 farina integrale -- 4 uova -- sale

Impastare tutti gli ingredienti
Avvolgere nella pellicola e lasciarla riposare una mezz' oretta.
Tirare con trafila "piatta" spessore 5 e qualcuna fermarsi al 4
Tagliare a tagliatella
  Torna a pasta   Torna all' inizio  



Pasta con pesto di finocchio
e mandorle


Per 4 persone :
320 pasta -- 2 finocchi (anche 39 -- 1 limone -- 1 arancia -- 40 gr mandorle spellate -- 50 gr grana -- olio, sale e pepe qb

Pulire e lessare 3 minuti i finocchi tagliati a pezzetti in acqua acidulata col succo del limone (io non l'ho fatto perchè poi ho buttato la pasta nella stessa acqua)
Frullarli con le mandorle e un pizzico di sale e poi aggiungere l' olio necessario per rendere il tutto cremoso ed unirci infine il grana ed aggiustare di sale e pepe
Nel frattempo cuocere la pasta al dente ed unirla al condimento
impiattare e decorare con scorza di arancia grattuggiata
  Torna a pasta   Torna all' inizio  



IMPASTO
gnocchi di patate


Per 6 persone :
1 kg patate vecchie -- 250 / 300 farina 00 e/o semola rimacinata -- sale

Il giorno prima :
Bollire le patate finché tenere poi sbucciarle, schiacciarle e riporle una volta fredde in frigorifero per tutta la notte.
Mischiare le farine con le patate ed amalgamare il tutto e poi formare i gnocchi
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





pennette con polpa di
granchio e zafferano


Per 4 persone :
320 pasta pennette -- 200 polpa granchio -- 100 panna (io ho messo philadelfia) -- 1 aglio -- 1 bicchiere vino bianco -- 1 bustina zafferano -- burro, sale e pepe qb

Saltare con poco burro la polpa e l' aglio per qualche minuto
Unire il bicchiere di vino e lo zafferano sciolto nella panna aggiustare di sale e pepe
Scolare la pasta al dente e saltarla nella padella del condimento
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Impasto
Testaroli


Per 4 persone :
300 gr farina 00 -- 100 farina integrale (o 400 tutta di farro ...) -- 400 gr acqua -- sale -- olio 2 cucchiai

Per condirli :
Perfetti col pesto


Versare a filo l' acqua sulla farina e sale poi unire l' olio, deve risultare una pastella consistente ma ancora fluida.
Oliare pochissimo una padella antiaderente e scaldarla bene, versare un mestolino di pastella e stenderlo di 2-3 mm di spessore
Appena dora da una parte girarlo anche dall' altra (un paio di minuti).
Cuocere così tutta la pastella poi tagliarli a losanghe e cuocerli in acqua bollente per 3 minuti poi spegnere il fuoco a lasciarli riposare ancora un minuto prima di scolarli e condirli.
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Impasto
Semola


Per 4 persone :
100 gr semola rimacinata -- 100 semola integrale -- 100 semola -- 130 gr acqua -- sale

Impastare tutti gli ingredienti
Avvolgere nella pellicola e lasciarla riposare una mezz' oretta
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Impasto
Pizzoccheri


Per 4 persone :
200 gr farina grano saraceno -- 100 farina 00 -- 160 gr acqua -- sale

Per condirli :
400 verza -- 150 patate -- 100 / 150 formaggio casera -- grana -- 30gr burro -- 2 spicchi aglio


Impastare tutti gli ingredienti
Avvolgere nella pellicola e lasciarla riposare una mezz' oretta poi tirarli non troppo sottili e tagliarli a striscioline.


Pulire le verdure e cuocere in acqua salata per 5 minuti unire i pizzoccheri e cuocere altri 4 minuti.
Nel frattempo rosolare l' aglio nel burro e tagliare fine il formaggio.
Scolare poco alla volta con la shiumarola i pizzoccheri e fare uno strato, condirli con il formaggio a lamelle e proseguire fino alla fine degli ingradiente.
Dopo l' ultimo strato di pizzoccheri spolverizzare di grana versare il burro fuso e servire subito.
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Impasto al vino rosso

Per 4 persone :
350 gr semola rimacinata -- 150 vino rosso (io chianti) -- 50 gr acqua -- sale


Impastare gli ingredienti : all' inizio sembra dura e difficile da lavorare poi diventa un bel panetto morbido e liscio.
NON aggiungere altri liquidi.
Avvolgere nella pellicola e lasciarla riposare una mezz' oretta poi lavorarla nella forma preferita.
Io ho provato a fare gli "strascinati"
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Spetzle della nonna

Per otto persone :
800 gr farina -- 6 uova -- grana -- sale -- burro


Battere bene la pasta finchè fa le bolle e si stacca dal recipiente unendo l' acqua necessaria per ottenere una pastella .
Lasciarla riposare coperta poi schiacciarla in acqua bollente salata con l' apposito passino.
Quando viene a galla scolarla e condirla con burro fuso ed abbondante grana.

Ricetta copiata dal mitico libro di famiglia, solitamente li mangiavamo con la carne nera.
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Penne con salsiccia e formaggino philadelphia

Per quattro persone :
1 cipolla -- 4 lunghi pezzi di luganega -- 125 philadelphia -- Pasta (corta) q.b. -- vino bianco o rosso -- sale e pepe -- olio e burro


Tagliare fine la cipolla e rosolarla in poco olio e burro.
Aggiungerci la salsiccia farla rosolare, sfumare con il vino, aggiungere sale e pepe e portare a cottura.
A parte cuocere la pasta in acqua salata, quando è quasi pronta unire al sugo il formaggio stemperandolo con un cucchiaio d' acqua di cottura della pasta.
Scolare i maccheroni e farli saltare in padella con il sugo e servire.
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Pere e votka

Per quattro persone :
Riso 400 grammi -- pere Kaiser 100 gr -- Brodo -- cipolla 70 grammi -- Formaggio Taleggio 25 grammi (io ne ho messi un po' di più) --Vino Bianco Secco 1 Bicchierino -- Vodka -- sale, pepe, olio e burro


Tritate la cipolla e fatela soffriggere nel burro. Prima che prenda colore unite il riso e lasciatelo tostare, irrorandolo con il vino bianco. Fatelo evaporare, aggiungete le pere sbucciate e tagliate a fettine sottili. Cuocete bagnando di volta in volta con un mestolo di brodo caldo e mescolando spesso. Mantecate il riso con il taleggio tagliato a dadini e profumatelo con la Vodka. Servite il risotto subito, morbido e al dente, decorandolo con erba cipollina tritata e foglie di ginepro. Potete sostituire il parmigiano al taleggio e, volendo, unire a fine cottura il succo e la scorza grattugiata di un limone. auguri
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Casarecce con salsiccia e zucca

Per quattro persone :
una confezione di casarecce -- 400 gr di zucca -- 400 gr di salsiccia -- 1 porro -- 1/2 bicchiere di vino bianco -- 1/2 bicchiere di brodo vegetale -- sale, pepe, olio e burro


Spelare la salsiccia e sgranarla con la forchetta, una volta sgranata farla cuocere in padella senza condimento, solo con l'aggiunta di mezzo bicchiere di vino bianco. In una padella a parte far rosolare con una noce di burro e un filo d'olio il porro tagliato a rondelline, aggiungere la zucca tagliata a cubetti e far cuocere per qualche minuto. Trasferire la zucca e il porro nella padella contenente la salsiccia, aggiungere mezzo bicchiere di brodo vegetale e una volta consumato il brodo regolare di sale e pepe. Dopo aver fatto cuocere al dente le casarecce buttarle nel sugo e far saltare per qualche minuto a fuoco vivo, servire

Questa meravigliosa ricetta ce l' ha regalata Fejiz nel meraviglioso sito di cooker
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Pasta con pomodorini e pinoli

Per quattro persone :
4 etti pasta formato farfalle -- 4 etti pomodorini -- 1 bustina pinoli -- 2 cucchiai olio -- 1 spicchio di aglio -- 2 cucchiai di grana


Mentre cuoce la pasta tritare e tostare i pinoli, aggiungere l' aglio e rosolarlo. Tagliare i pomodorini, saltarli nella padella con i pinoli, scolare la pasta al dente e saltarla in padella con gli altri ingredienti, in ultimo cospargere con il grana.

Questa meravigliosa ricetta ce l' ha regalata paoletta1 nel meraviglioso sito di cooker
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Pasta al melone

Per quattro persone :
pasta -- un melone piccolo o 1/2 se è grande -- cipolla oro -- olio d'oliva -- brodo -- burro -- parmigiano -- prezzemolo -- sale e pepe q.b.


Tagliate il melone a fettine e privarlo della buccia, farlo a tocchettini (non tanto grandi altrimenti la cottura è più lunga), mettere un po' di olio d' oliva in una padella con la cipolla tagliata molto fine poi aggiungere il melone e farlo ammorbidire; attenzione che non si bruci, eventualmente aggiungere acqua o brodo e portarlo fino a fine cottura, poi frullarlo affinché venga una crema, aggiungere sale pepe. Nel frattempo lessare la pasta, scolarla al dente e passatela nella padella con la crema di melone, aggiungere il prezzemolo, il burro e il parmigiano che servono per mantecare.
La stessa ricetta può essere fatta anche con il riso che va fatto cuocere direttamente con il melone e fatto sfumare con il vino bianco.

Questa meravigliosa ricetta ce l' ha regalata Porfiria00 nel meraviglioso sito di cooker
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Pasta ai broccoli & C.

Per quattro persone :
1/2 chilo di pasta tipo "bucatini" -- 1 chilo di broccoli (cavolfiore) puliti e tagliati a grossi pezzi -- 1 cipolla -- 4 acciughe -- 2 cucchiai di pinoli -- 1 cucchiaio di uva passa -- 1 bustina di zafferano -- 1 spicchio d'aglio schiacciato -- 100 grammi di caciocavallo grattugiato -- Olio d'oliva extravergine, Sale e pepe q.b.


Lessate i broccoli in una pentola con acqua bollente salata ed aggiungete lo zafferano. In un tegame fate imbiondire la cipolla tritata con un poco d'olio e l'aglio schiacciato. Scolate i broccoli, tagliateli a pezzi più piccoli metteteli a rosolare nel tegame con l'olio, l'aglio e la cipolla. Lasciate cuocere per dieci minuti circa, quindi aggiungete l'uva passa, i pinoli e le acciughe precedentemente sciolte in un poco d'olio e mescolate tutto di tanto in tanto. Lessate i bucatini nell'acqua di cottura del broccolo ed aggiungete eventualmente sale. Dopo averli scolati, metteteli nel tegame dove sono stati soffritti i pezzi di broccolo ed amalgamate tutto per qualche minuto. Servite a tavola dopo aver spolverato con caciocavallo.

Questa meravigliosa ricetta ce l' ha regalata Monika nel meraviglioso sito di tuttomagliaeduncinetto
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Pasta al salmone ed asparagi

Per quattro persone :
250 gr. Pappardelle -- 250 gr. filetto salmone fresco -- 2 scalogni -- 1 cuore di sedano -- 3 pomodori ramati -- 2 rametti di timo -- 300 gr. punte di asparagi -- un po' di vino bianco -- olio, burro, sale e pepe


Bollire 7-8 minuti gli asparagi in acqua salata, scolateli e teneteli da parte. Soffriggete in poco olio gli scalogni ed il sedano tagliati fini, unite i pomodori pelati, privati dei semi e tagliati a filetti, il timo, sale e pepe. Fate cuocere il sugo x 15 minuti, aggiungete il salmone a pezzetti, spruzzate con il vino, aumentate la fiamma e cuocete 5 minuti. Fate rosolare per un paio di minuti nel burro gli asparagi tagliati a pezzetti, regolate di sale e pepe. Cuocere la pasta e condirla con i due sughi.

Questa meravigliosa ricetta l' ho presa dalla rivista benissimo di marzo 2007
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Gamberi in rosa

Per quattro persone :
Spaghetti --750 gr. gamberi -- 3 cipollotti freschi -- burro e olio -- paprica -- 1 cucchiaio di estratto di pomodoro -- vino bianco -- 200 panna liquida --peperoncino, sale e pepe


Rosolate nell'olio e burro i cipollotti affettati sottili e fatevi insaprirre i gamberi lavati e puliti. Salate , agiungete un pizzico di peperoncino e sfumate con un dito di vino bianco secco. Unite la panna, una punta di paprica, l' estratto di pomodoro e lasciate sfumare altri 5 minuti. Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua salata al dente, scolatela e fatela saltare con il condimento per un minutino. Portate in tavola ben caldo
Volendo potete aggiungere qualche pomodorino spellato, privato dei semini e tagliato a pezzetti
Questa meravigliosa ricetta l' ho presa dalla rivista consigli pratici
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Porri e verza

Per quattro persone :
350 g pasta fresca all' uovo -- 1/2 cavolo verza (io ne ho messa 1/4) -- 1 porro -- 1 manciata di pinoli -- panna liquida , sale e pepe


Rosolate nell'olio il porro a fettine e la verza tagliata a striscioline finché la verza non è ben ammorbidita, eventualmente bagnate con un po' di acqua. Unite i pinoli, salate, pepate. Da ultimo unite la panna e fate saltare la pasta nel sughetto.
Questa meravigliosa ricetta l' ho presa dal sito : www.cooker.net ed è opera di Elisina
Veramente molto buona.
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Al limone







Seconda ricetta :

"Risottata"


Per quattro persone :
320 g tagliolini -- 150 ml di panna fresca -- 30 g di burro -- un limone non trattato -- un cucchiaio di cognac -- 50 g di grana -- erba cipollina, olio extravergine d'oliva, sale e pepe


Lavate bene il limone e grattugiate la scorza, evitando di intaccare la parte bianca, amara. Scaldate il burro e l'olio a fiamma bassissima in una larga padella, aggiungete la scorza di limone, il cognac e, dopo un minuto, la panna, facendo attenzione a non far bollire la salsa. Regolate di sale e pepe. Lessate i tagliolini in abbondante acqua salata, scolateli al dente e fateli saltare un minuto con la crema, unendo eventualmente poca acqua di cottura della pasta. Cospargetele con l'erba cipollina tagliuzzata e con il grana a scagliette e servite.


Per quattro persone :
350 g tagliatelle -- (5 cucchiai di panna fresca opzionale e non l'ho messa) -- 50 g di burro (ne ho messi 25) -- un limone non trattato -- 50 g di grana -- basilico, sale e pepe


Versare in una larga padella mezzo litro d'acqua, grattugiarci dentro la scorza del limone ed unirci il burro portando il tutto a bollare.
Mettere le tagliatelle e mescolare delicatamente, dopo 3 minuti unire il succo del limone, il grana eventualmente la panna ed il basilico e portare a cottura.
Se necessario diluire con altra acqua calda.
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Sugo con ricotta ed asparagi

Per sei persone :
300 gr farina bianca -- 3 uova intere -- 1 kg di asparagi -- 200 gr formaggio gratuggiato -- 100 gr ricotta -- 50 gr burro -- 10 cl brodo vegetale -- sale e pepe


Pulite gli asparagi e lessatene metà (la parte inferiore), poi frullateli ed amalgamateli alla ricotta e al parmigiano. Su un largo piano lavorate la farina con le uova ed un pizzico di sale fino ad ottenere una palla elastica e liscia poi tiratela sottile. Distribuite la farcitura in piccoli mucchietti , copriteli con un' altra sfoglia e fate aderire bene i lembi sigillando i bordi. Affettate gli asparagi rimasti e cuoceteli nel brodo, quando sono morbidi fate asciugare completamente il liquido a fuoco vivo ed aggiungete il burro amalgamate, salate e pepate a piacere. Intanto lessate i ravioli (circa 4/5 minuti) scolateli con la schiumarola e trasferiteli nel sugo amalgamate e servite ben caldo
Ricetta presa da rakam di aprile 2005
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Sugo con la cernia

320 gr. pennette rigate -- 400 gr. filetti cernia -- 600 gr. polpa di pomodoro -- 12 olive verdi -- un cucchiaio di capperi -- 2 spicchi d' aglio -- un mazzetto di basilico -- origano -- olio, sale e pepe

Fate imbiondire l' aglio con un po' d' olio, unite la cernia lavata, asciugata e tagliata a dadini ed il pomodoro. Salate, pepate e cuocete per circa 15 minuti. Aggiungete le olive snocciolate, i capperi e un po' di origano ; cuocete ancora per circa cinque minuti, spegnete e cospargete il sugo con il basilico spezzettato. Nel frattempo lessate la pasta in abbondante acqua salata , scolatela al dente e conditela subito con il sugo.
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Salsa di noci

320 gr. pasta corta (fresca)

120 gr. gherigli di noci -- 80 gr. parmigiano -- 200 ml. panna -- 1 spicchio d' aglio -- maggiorana fresca -- olio, sale, pepe

Versione più leggera : 120 gherigli noci -- 120 formaggio spalmabile -- latte qb -- 50 gr grana -- 1 spicchio aglio -- sale


Frullate le noci con l' aglio, il parmigiano grattuggiato, la maggiorana, un filo d' olio, sale, pepe e poca panna. Versate la crema in una padella capace, aggiungete la panna rimasta e scaldatela a fuoco bassissimo. Intanto cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente e fatela saltare un attimo nella padella della crema aggiungendo eventualmente un po' d' acqua di cottura della pasta. Servire cospargendo con qualche fogliolina di maggiorana.
Pasta dalla preparazione super veloce ( a patto di avere gli ingredienti in casa ....)
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Rossa con pinoli e uvetta sultanina

320 gr. bucatini -- 1 cipolla -- 400 gr. polpa di pomodoro a pezzettoni -- 2 cucchiai di pinoli -- 2 cucchiai di uvetta sultanina -- 1 peperoncino piccante (oppure secco)

Ammorbidire l' uvetta in un bicchiere d' acqua. Tostare i pinoli in un padellino antiaderente senza usare condimento. Soffriggere la cipolla tagliata finemente con un po' d'olio, aggiungere la polpa di pomodoro ed il peperoncino tritato; salate e cuocete per qualche minuto a fuoco vivo. Scolate l' uvetta ed aggiungetela insieme ai pinoli al sugo e continuare la cottura per altri 10 min. mescolando ogni tanto. Intanto cuocete la pasta al dente, scolatela e fatela saltare un min nella padella con la salsa. Servire subito
Questa è una ricetta gustisissima che si prepara in un lampo ... giusto il tempo di far bollire e cuocere la pasta !!!
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Noci e speck

Per quattro persone :
350 gr. pasta -- 80 gr. speck -- 1 grossa cipolla -- 1 bicchierino di brandy -- 2 bustine zafferano -- 50 gr. noci -- panna -- sale, pepe, olio


Rosolare lo speck tagliato a dadini con poco olio, aggiungere la cipolla tagliata fine e bagnare con il brandy. Salare, pepare e cuocere coperto a fuoco basso per una decina di minuti. Unire lo zafferano la panna e le noci tritate grossolanamente. Nel frattempo cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolarla e farla saltare un momento nella padella con il sugo.
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Gamberi e Zucchine

Per quattro persone :
350 gr. Pasta corta -- 20 code di Gambero -- 2 Zucchine -- 100 gr.Pomodorini -- 1/2 cucchiaino di curry -- 200 gr. panna liquida -- 1 spicchio d' Aglio -- Sale, Pepe ed Olio q.b.


Rosolare l' aglio tritato nell' olio aggiungere la zucchina tagliata a rondelle, i pomodorini tagliati a pezzetti ed i gamberi puliti. Far rosolare tutto bene, aggiungere un mestolo di acqua e continuare la cottura per dieci minuti. Nel frattempo mettere l' acqua a bollire e cuocere la pasta. Aggiungere al sugo la panna ed il curry e far asciugare sul fuoco ancora alcuni minuti. Quando la pasta è pronta metterla nella padella col sugo per farla insaporire un minuto sul fuoco vivace e servirla in tavola.
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Pesto

Per quattro persone :
Circa 40/50 foglie di basilico -- 30 gr. Pinoli -- 1 o 2 spicchi di Aglio -- 1 Formaggino caprino -- 3 cucchiai di Olio -- Quattro cucchiai di Pecorino e Grana grattuggiati -- Sale grosso q.b.
Pasta (tipo troffie o a piacere) -- 1 Patata grossa -- due manciate di Cornetti

Pulire il basilico con una spugnetta umida, metterlo nel frullatore con l' olio, i formaggi, l' aglio, il sale ed i pinoli precedentemente tostati in una padella anti-aderente.
Nel frattempo cuocere i cornetti, puliti e tagliati a pezzettini, in una capace pentola. Unirci la patata tagliata a pezzetti e per ultimo le troffie.
Quando la pasta è quasi pronta prelevare un bicchiere di acqua di cottura.
Mettere la salsa preparata nella zuppiera ed unirvi tanta acqua quanto serve per rendere il pesto morbido e cremoso. Scolare la pasta ed unirla al sugo.

Questa chiaramente NON è la ricetta originale del pesto genovese però ha il grande vantaggio di essere un sugo molto semplice e veloce da prepararsi e soprattutto molto "leggero" (a differenza del vero pesto che deve "annegare" nell' olio !!)

Con il pesto si possono condire anche le lasagne : in questo caso non uso i cornetti e le patate e dopo aver cotto in acqua bollente (con un cucchiaino di olio) le lasagne (quasi una ad una) le dispongo su un piatto e le ricopro (una alla volta) con il pesto preparato nello stesso modo !!
E' una ricetta che solitamente faccio per pochi invitati facendo la pasta in casa.
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Pappardelle con mele e speck

Per quattro persone :
300 gr. pappardelle fresche -- 150 gr. speck cotto a vapore (oppure prosciutto cotto) -- 100 gr. burro -- 2 mele renette -- 1 cipolla -- 1 bicchierino di brandy -- 1/2 bicchiere panna liquida -- grana -- sale e pepe.

In una larga padella fondere il burro e dorare la cipolla unirvi la speck a dadini e lasciar insaporire per qualche minuto. Aggiungere la mela tagliata a dadini ed il brandy e cuocere cinque minuti a fuoco moderato badando che le mele non si sfaldino troppo. Versare la panna, far amalgamare bene e lasciar addensare leggermente. In una pentola portare ad ebollizione abbondante acqua, salarla e tuffarvi le pappardelle. Quando sono al dente scolarle e versarle nella padella con il condimento. Spolverizzare con abbondante grana e far saltare sul fuoco mescolando con cura.

La ricetta vorrebbe l' uso del grana trentino (io lo acquisto ormai abitualmente ed è veramente molto buono anche se ancora sconosciuto !!)
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Pasta con ricotta, prosciutto e fave

Per quattro persone :
350 gr. fusilli -- 300 gr. ricotta -- 100 gr. prosciutto cotto in una sola fetta -- 200 gr. fave sbollentate e pelate -- 3 cipollotti -- 1 spicchio d' aglio -- 3 mestoli di brodo vegetale -- parmigiano -- burro --sale e pepe.


Rosolare i cipollotti tagliati a rondelle fini con un po' di burro, irrorarli con il brodo e lasciarli stufare. In un' altra padela (capiente) rosolare con un po' di burro l' aglio con le fave. Unire i cipollotti frullati e lasciar insaporire. Eliminare lo spicchio d' aglio. Cuocere in abbondante acqua salata la pasta, scolarla al dente e condirla con la ricotta ed il prosciutto tagliato a dadini. Trasferirli nella padella con i cipollotti e le fave e se necessario diluire con un po' dell' acqua di cottura della pasta. Far saltare il tutto sulla fiamma vivace, spolverizzare con il parmigiano e servire insaporendo con una bella macinata di pepe.
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Pasta alle zucchine e formaggino philadelphia

Per quattro persone :
1 cipolla - 4/5 grosse zucchine -- 125 philadelphia -- Pasta (corta) q.b. -- sale e pepe -- olio e burro


Tagliare fine la cipolla e rosolarla in poco olio e burro. Intanto lavare e tagliare a rondelle le zucchine ed unirle alla cipolla, far rosolare anche loro e poi aggiungere u po' di acqua e proseguire la cottura a piacere. Io amo le zucchine tutte sfaldate quindi le cuocio moltissimo. Aggiungere sale e pepe. A parte cuocere la pasta in acqua salata. Quando è pronta unire alle verdure il formaggino e stemperarlo con
l' aiuto di un mestolo dell' acqua di cottura della pasta. Scolare i maccheroni e farli saltare un momento in padella con le verdure e servire.
Questa ricetta l' ho scoperta per disperazione quando dopo un momento di distrazione ho aperto il frigo all' ora di preparare la cena e mi sono accorta che era un po' vuoto ...... Ho provato a mettere insieme questi ingredienti e li abbiamo trovati buonissimi .... quindi per non dimenticarmela .... me la sono scritta qui !!!
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Lasagne ai broccoli

350 gr. di lasagne -- 50 gr. pinoli -- 1 spicchio aglio -- prezzemolo q.basta -- due broccoli verdi -- 4 cipolle -- una confezione di panna -- burro, olio, brodo vegetale, sale.

Togliere le parti dure e le foglie dei broccoli, lavarli con cura e lessarli. Scolarli, ridurli un purea e farli restringere sul fuoco con la panna ed una noce di burro fino ad avere una crema compatta ma morbida. Regolare di sale ed aggiungere il prezzemolo tritato. Affettare le cipolle , lavarle e farle appassire in una padella con un cucchiaio di olio. Versare due cucchiai di brodo, regolare di sale e cuocere per quindici minuti. Tritare i pinoli grossolanamente ed aggiungerli fuori dal fuoco alle cipolle. Ungere una teglia da forno fare uno strato con le lasagne ricoprire con i broccoli, coprire con le lasagne ed uno strato di cipolle e così via..... fino a terminare con la crema di broccoli. Sistemare qualche fiocchetto di burro ed infornare a 180° per circa 20 minuti.
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Lasagne con invidia, gorgonzola e noci

250 gr. di lasagne -- 8 cespi di invidia -- 200 gr. di gorgonzola dolce -- 200 gr. crescenza -- 8 noci -- 1 spicchio d' aglio -- 2 cucchiai di olio extravergine d' oliva -- parmigiano grattuggiato q.b. -- 100 gr. burro -- 50 gr. farina bianca -- 1/2 l. latte -- timo -- maggiorana -- sale -- pepe

Fare la besciamella facendo fondere 60 gr. burro aggiungere la farina e quando inizia a dorarsi anche il latte sempre mescolando sul fuoco bassissimo, aggiungere un po' di sale e pepe e cuocere per una decina di minuti. Tagliare la base ai cespi di insalata e tagliarli a rondelle. In una padella anti-aderente rosolare l' olio con l' aglio, unite l' invidia, sale e pepe e cuocerla finchè sarà dorata. Imburrare una teglia, mettere due cucchiai di besciamella fare uno stato con le lasagne e alternarle con l' invidia rosolata, pezzetti dei formaggi mischiati fra loro e qualche cheriglio di noce tritato. Continate a fare gli strati e terminate con una generosa spolverata di grana e qualche fiocchetto di burro. Infornare per 30 minuti a 200°
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





Pasta con tonno, zucchine e asparagi

320 gr. pasta corta -- 200 gr. tonno -- 2 grosse zucchine -- 150 gr. aspargi -- 1/2 cucchiaino di cannella -- 2 cucchiai d' olio -- erba cipollina -- sale

Pulire gli asparagi eliminando la parte dura e tagliarli a pezzetti. Pulire le zucchine e tagliarle a rondelle sottili. Scaldare l' olio in una capace padella e farvi saltare le verdure, quindi versarvi un bicchiere d' acqua e far cuocere fino a consumarla ( personalmente amo le zucchine quasi totalmente spappolate quindi le tengo sul fuoco per una ventina di minuti). Spegnere e aggiungere il tonno sbriciolato. Lessare la pasta in abbondante acqua salata scolarla e versarla nel sugo. Far saltare a fuoco vivo unendo la cannella per mezzo minuto. Servire con una spolverata di erba cipollina tagliata finissima.
Presa dalle ricette Carli
  Torna a pasta   Torna all' inizio  





RISOTTI :



..
Risotto ai carciofi Risotto con le pere (o mele) Paella





Risotto ai carciofi

Per quattro persone :
350 gr riso -- 50 gr burro -- 4 carciofi -- 1/2 bicchiere di vino -- brodo di carne -- timo -- 1 spicchio aglio -- 3 cucchiai di formaggio grattugiato -- sale e pepe.

Pulire i carciofi, tagliarli a fettine (anche il gambo e le foglie più dure) e metterli a cuocere nel brodo per 20 minuti. Sciogliere metà burro in una casseruola e fate rosolare l' aglio. Versarvi il riso, lasciatelo tostare quindi bagnatelo con il vino. Quando sarà evaporato proseguite la cottura del risotto aggiungendo i carciofi scolati e frullati ed unendo, quando occorre un mestolo del brodo caldo. Alla fine unite il restante burro, il formaggio grattugiato e qualche fogliolina di timo. Mescolate e servite subito.

Volendo si può accompagnare con qualche cialda di parmigiano (troppo buona)

  Torna a risotti   Torna all' inizio  
























Risotto con le pere
(o mele)


Per quattro persone :
350 gr riso -- 50 gr burro -- 2 pere (o 2 mele) -- 1/2 limone -- 1/2 bicchiere di brandy -- 2 porri -- brodo di carne -- paprika -- 3 cucchiai di formaggio grattugiato

Pulire i porri e tagliarli a fettine. Sbucciare le pere, eliminare il torsolo e tagliarle a tocchetti. Sciogliere il burro in una casseruola e fate tostare i porri e le pere. Versarvi il riso, lasciatelo tostare quindi bagnatelo con il brandy. Quando sarà evaporato proseguite la cottura del risotto unendo, quando occorre un mestolo di brodo caldo. Alla fine unite il succo e la scorza grattugiata del limone. spolverizzate il risotto con un pizzico di paprika e il formaggio grattugiato. Mescolate e servite subito.
  Torna a risotti   Torna all' inizio  
























Paella

Per quattro persone :
20 cozze -- 1/2 kg di vongole -- 1 cipolla -- 250 riso tipo patna -- 4 dl di brodo -- 100 gr piselli -- 100 gr fagiolini -- 1 peperone -- 100gr pomodori -- 2 bustine di zafferano -- 100gr di calamaro -- 10 gamberoni -- sale, peperoncino, prezzemolo

Far aprire le cozze e le vongole in una padella. sgusciare le vongole ed eliminare una valva delle cozze. Soffriggere in una padella la cipolla tagliata fine, aggiungere il riso e tostarlo, versare 1 dl di acqua di cottura dei molluschi filtrata e 4 dl di brodo. Mescola ed unisci i piselli, i fagiolini, il peperone tagliato a listarelle, i pomodori a pezzetti e lo zafferano. Cuoci per 5 minuti, unisci gli anelli di calamaro, dopo altri 10 minuti aggiungi le vongole, i gamberoni e le cozze, cuoci ancora per 1-2 minuti. Spolverizza con il peperoncino ed il prezzemolo tritati e servi
  Torna a risotti   Torna all' inizio  






















CONTORNI :



..
.. patatine al forno Insalata con gamberetti
e frutta
Zucchine croccanti
al forno
Agretti con prosciutto Tortino patate Cipolline in agrodolce
al microonde
Zucchine alla menta Coste al limone Insalata crudité Finocchi con besciamelle
Erbazzone Chips al microonde Zucchine chips Puntarelle con ananas
Crumble con finocchi Caponata di carciofi o melanzane Insalata di finocchi ed arance Misticanza con uovo



Patatine al forno

Per 2 persone :
400 patate pelate -- rosamrino, olio, sale e pepe

Spelare le patate e tagliarle a fiammifero, ungerle con un goccio d' olio salarle e cospargerle con il rosmarino
Mischiarle bene poi cuocerle in forno caldo a 200 per 30 minuti : buonissime come se fossero fritte
  Torna a contorni   Torna all' inizio  



Insalata con gamberetti
e frutta


Per 2 persone :
125 songino -- 250 gamberetti sgusciati -- 120 mirtilli -- 100 fragole -- 1 arancia -- 50 noci -- aceto balsamico, olio, sale e pepe

Chiamarla insalata è un po' riduttivo ..... potrebbe essere anche un perfetto secondo .....

Rosolare i gamberetti con poco olio (io ho aggiunto anche un po' di piri piri) sale e pepe.
Disporre l' insalata, le noci spezzate, le fragole tagliate in 4, l' arancia pelata a vivo ed i mirtilli e in ultimo i gamberetti.
Condire a piacere poco prima di servire
  Torna a contorni   Torna all' inizio  



Zucchine croccanti
al forno


Per 4/6 persone :
5 zucchine medie -- 20 g di pangrattato (la ricetta prevedeva 50 ) -- 20 g di farina 00 (la ricetta prevedeva 50 ) -- 2 cucchiai di parmigiano grattugiato -- olio -- sale e pepe -- volendo anche un misto di spezie: paprika, curry, peperoncino, curcuma, o un mix di erbette aromatiche: rosmarino, salvia, timo, basilico. -- anche aglio

Da provare : Al posto del pangrattato e della farina potete utilizzare la farina di semola, unita solo al parmigiano grattugiato, sale e pepe. La panatura sarà più leggera ma le vostre zucchine al forno saranno comunque croccanti.

Per questa ricetta meglio scegliere le zucchine medio/piccole e giovani, in quanto non contengono semi e sono più dolci.
Se in frigo avete già delle zucchine, non proprio freschissime, prima di utilizzarle tagliatele e lasciatele nello scolapasta con del sale grosso. In questo modo perderanno l'acqua in eccesso e saranno meno amarognole.
Dopo aver lavato le zucchine, eliminare le estremità e tagliarle a bastoncini (se le zucchine sono piccole potete tagliarle a rondelle: una volta cotte sembreranno proprio delle classiche chips).
Scaldare il forno a 200° C.
Mettere in una ciotola il pangrattato, la farina, il parmigiano, il sale e il pepe. Amalgamare per bene il tutto ed infine unire i bastoncini di zucchine.
Mescolare fino a quando non saranno ben avvolti dalla panatura.
Foderare una teglia con la carta da forno e versare le zucchine evitando di sovrapporle.
Condire con un filo di olio in modo uniforme e lasciare cuocere per circa 20 minuti.
A metà cottura girare le zucchine in modo da lasciarle dorare in entrambe i lati.
A questo punto le zucchine croccanti al forno sono pronte per essere gustate!
  Torna a contorni   Torna all' inizio  



Agretti con prosciutto

Per 4/6 persone :
400 gr di agretti -- 1 etto di prosciutto cotto -- 1/2 cipolla bianca -- 2 filetti di acciughe sott'olio - olio -- sale e pepe

Lavate bene gli agretti pulendoli con cura dalla terra.
Cuoceteli al vapore finchè diventano teneri.
In una padella antiaderente fate sciogliere la cipolla tritata finemente e i filetti di acciuga in 3 o 4 cucchiai di olio, aggiungete il prosciutto cotto a pezzetti.
Fate insaporire un paio di minuti ed aggiungete gli agretti.
Fateli saltare per qualche minuto, salate e pepate e serviteli.
  Torna a contorni   Torna all' inizio  



Tortino di patate

Per 4/6 persone :
1 cipolla (grossa) -- 500 patate -- 100 pr cotto -- 150 formaggi (emmenthal, provolone, pecorino ) -- 2 cucchiai olio extravergine -- sale e pepe -- qualche aroma (salvia e rosmarino)

Affettare finemente la cipolla e le patate con la buccia
Condirle con le spezie tritate, l' olio, il sale , pepe e mischiare bene con le mani
Mettere metà composto in un pirex rettangolare aggiungerci il prosciutto a fettine e metà del formaggio grattugiato con i fori grossi.
Ricoprire con l' altra parte del composto e cospargere col trito di formaggio
Cuocere in forno a 160° per 40 minuti
  Torna a contorni   Torna all' inizio  



Cipollie in agrodolce
al microonde


Per 4 persone :
400 gr cipolline -- 3 cucchiai aceto balsamico -- 3 cucchiai zucchero -- 3 cucchiai olio extravergine -- sale

Lavate le cipolline e bucherellatele con una forchetta
Disporle in un pirex con l' olio ed un pizzico di sale, copritele e cuocetele 10 min a 750 Watt
Aggiungere l' aceto e lo zucchero e cuocere per altri 7 min stessa potenza
Far riposare il tutto coperto per altri 15 minuti
  Torna a contorni   Torna all' inizio  



Zucchine al limone

Per 4 persone :
800 gr Zucchine -- 4 foglie menta -- 4 foglie basilico -- 1 spicchio aglio -- limone qb -- olio extravergine -- sale grosso

Lavate e sgocciolate le zucchine e tagliatele a fiammiferoni.
Bollitele 10 min in acqua salata poi scolatele.
Conditele con lo spicchio d'aglio intero, le foglie spezzettate a mano, olio, sale e limone e lasciatel riposare fino al momento di servirle.
  Torna a contorni   Torna all' inizio  



Coste al limone

Per 4 persone :
700 gr coste -- 2 limoni -- 3 cucchiai olio extravergine -- sale qb

Lavate e sgocciolate le coste e dividete i gambi dalle foglie.
Tagliate a tocchetti il bianco, eliminando intanto eventuali parti filamentose.
Disponete bianco e verde separati su un piatto che possa passare dal microonde direttamente in tavola.
Copritelo e cuocete nel forno stesso per 5 min a potenza max (io ho dovuto fare altri 5).
Ricavate delle zeste dalla buccia dei limoni, quindi sbucciateli al vivo e tagliatelo a dadini, senza disperderne il succo.
Togliete la verdura dal forno a microonde, salatela, conditela con le zeste e i dadini di limone e 3 cucchiaiate di olio.
  Torna a contorni   Torna all' inizio  



Insalata crudité

Per 4 persone :
300 gr misto broccoli e cavoli colorati -- 250 gr peperone -- 150 gr mela verde -- 30 gr semi girasole -- 15 gr aceto balsamico (oppure 15 di aceto bianco e 1 cucchiaino di miele) -- 30 gr olio extravergine -- 2 cucchiai abbondanti senape -- sale qb

Mettere tutti gli ingredienti tranne i semi di girasole nel bimby e frullare vel 4 x 5 sec
Spatolare, unire i semi e antiorario vel 2 x 5 sec.
Semplicemente sublime (oltre che banale !!!)
  Torna a contorni   Torna all' inizio  



Finocchi con besciamelle

Per 4 persone :
2 finocchi -- besciamelle fatta con 1/2 L -- fontina (o asiago) -- 150 gr grana grattuggiato -- sale e pepe

Per prima cosa lavare e bollire i finocchi qualche minuto.
Fare uno strato di besciamelle, disporre i finocchi ricoprire con il formaggio a fettine sottili, ricoprire con la besciamella e spolverare col grana.
Cuocere sotto il grill il tempo necessario per gratinare.
  Torna a contorni   Torna all' inizio  



Erbazzone

Per sei persone :
1 kg di erbette -- 2 uova -- 1 cucchiaio farina -- 150 gr grana grattuggiato -- 2 cucchiai pinoli -- noce moscata -- olio, sale e pepe

Per prima cosa lavare e cuocere le erbette pochi minuti.
Quindi farle saltere in padella con olio sale e pepe.
Sbattere le uova con tutti gli altri ingredienti, unire le biete e cuocere come se fosse una frittata.
  Torna a contorni   Torna all' inizio  



Chips al microonde

Per quattro persone :
4 Zucchine oppure 4 patate oppure 4 barbabietole oppure dei pezzi di zucca (favolosa) -- aglio in polvere oppure paprika oppure curry oppure rosmarino (con la zucca strepitoso) ecc ecc-- olio, sale e pepe

Per prima cosa tagliate la verdura scelta a rondelle né troppo grosse né troppo sottili (io ho usato la mandolina).
Quindi conditele con sale pepe e la/le spezie scelte. Disporle su un piatto oppure nell' apposito porta fettine con tutte le feritoie e cuocere alla massima potenza del microonde 2 minuti alla volta facendo molta attenzione a non bruciarle (tra i 4 e 10 minuti a seconda della potenza).
Quando le rondelle avranno assunto un aspetto dorato e croccante, fatele raffreddare e .... sono pronte da mangiare : super light e buonissime !!!
  Torna a contorni   Torna all' inizio  



Zucchine chips

Per quattro persone :
4 Zucchine -- Latte -- 150 g Pangrattato (ne ho messo molto meno ad occhio....) --75 g Parmigiano -- 5 g Aglio in polvere -- olio, sale e pepe

Per prima cosa tagliate le zucchine in rondelle né troppo grosse né troppo sottili.
Quindi bagnate le zucchine nel latte, lasciandole "a bagno" 10-15 minuti.
A questo punto mescolate gli altri ingredienti in una ciotola a parte e panate ogni rotella di zucchina nel composto di pangrattato e formaggio.
Disponete poi tutte le rondelle così ottenute su una griglia da forno ed infornate a 200 gradi per 20-25 minuti. Quando le rondelle avranno assunto un aspetto dorato e croccante, potete sfornarle. Sono pronte da mangiare : semplicemente strepitose !!!
  Torna a contorni   Torna all' inizio  



Puntarelle con ananas

Per quattro persone :
200g gamberetti -- 200g puntarelle -- 2 cucc. succo limone -- 4 fette ananas ( o anche di più per i golosi) -- olio, sale e pepe

Tagliare le puntarelle a striscioline, immergerle in acqua fredda, scolatele ed asciugatele e ponetele in frigorifero  per due ore.
Cuocere i gamberetti al vapore per due o tre minuti sgusciateli e conditeli con sale, pepe succo di limone e 2/3 cucchiai di olio.
Mescolateli insieme alle puntarelle e all' ananas tagliato a dadini.
Servire subito
  Torna a contorni   Torna all' inizio  



Crumble di finocchi

Per quattro persone :
2 finocchi -- 350 sedano rapa -- 150 gr crescenza -- 1 cipolla piccola -- 1 cucchiaio semi zucca -- 150 farina bianca 00 -- 150 burro -- 100 gr parmigiano -- timo -- olio, sale e pepe

Pelare il sedano rapa e cuocerlo in acqua leggermente salata per 10 minuti. Pulite i finocchi, tagliateli a cubetti ed uniteli a metà cottura al sedano rapa. poi scolate le verdure. Pulite ed affettate la cipolla poi stufatela in padella con 2 cucchiai di olio ed un pizzico di sale per 5 minuti, unite i finocchi ed il sedano rapa e lasciate insaporire per altri 5 minuti. In una terrina mescolate la farina con il parmigiano, il sale il pepe il timo ed il burro freddo a cubetti ottenendo un impasto sbriciolato. Sul fondo di una pirofila oliata mettete le verdure distribuitevi sopra dei fiocchetti di crescenza e coprite con le briciole di pasta. Cospargete con i semi di zucca ed infornate a 180 ° per 25 minuti circa.
  Torna a contorni   Torna all' inizio  



Caponata di....

carciofi







Melanzane


Per quattro persone :
4 carciofi -- 1 cipolla -- 2 cucchiai succo di limone -- 300 gr pomodori maturi -- 3 coste di sedano -- 100gr olive verdi (io non le ho messe) -- 50 gr capperi sotto sale -- 1/2 bicchiere di aceto (così rimane piuttosto forte, se non vi piace mettetene meno) -- 1 cucchiaio zucchero -- 4 cucchiai di olio -- pepe e sale

Pulire i carciofi delle foglie più esterne, tagliarli a spicchi e metterli a bagno in acqua acidulata. Scolarli e metterli a rosolare 2 minuti con un po' di olio. Aggiungere un po' d' acqua,  sale e pepe e cuocerli a tegame coperto per una decina di minuti.
Nel frattempo pelare i pomodori e passarli al passino.
Cuocere la cipolla con un filo d' olio unire il sedano tagliato a dadini, i pomodori, sale e pepe e cuocere per 15 minuti.
Unire le olive, i capperi, l' aceto e lo zucchero e continuare la cottura per altri 2-3 minuti.
Unire anche i carciofi e lasciar intiepidire il tutto.

Per quattro persone :
1 melanzana tonda grossa -- 300 gr pomodori maturi -- 50 gr uvetta ( OPPURE capperi sotto sale) -- 1/2 bicchiere di aceto (così rimane piuttosto forte, se non vi piace mettetene meno) -- 5o gr pinoli -- 1 cucchiaio zucchero -- sale -- menta qualche foglia (io non la metto)

Tostare in una grande padella i pinoli e toglierli. Nella stessa padella rosolare a fiamma alta la melanzana tagliata a dadoni grossi.
Aggiungere i pomodori (o la salsa), l' aceto i pinoli e l' uvetta precedentemente ammorbidita in acqua (o i capperi), le foglioline di menta ed il sale.
Portare a cottura e regolare di sale.
  Torna a contorni   Torna all' inizio  



Insalata di finocchi ed arance

Per sei persone :
2 finocchi -- 2 arance -- 50 gr. pinoli -- una manciata di uvetta
Per il condimento :
un limone -- un'arancia -- 1 dl di olio -- pepe e sale

Tagliare i finocchi lavati a fettine molto fini. Tagliare a vivo l' arancia e tagliarla a bocconcini. Mettere l' uvetta in un bicchiere con dell' acqua e tostare i pinoli su un pentolino senza nessun condimento. Poco prima di servire unire tutti gli ingredienti in una capiente ciotola.
Preparare il condimento mischiando e sbattendo con una forchetta i succhi del limone e dell' arancia con l' olio, il sale ed il pepe e condire l' insalata.
  Torna a contorni   Torna all' inizio  



Misticanza con uovo

Per sei persone :
400 gr. insalata mista -- un cespo di radicchio tardivo di Treviso -- 6 uova -- 6 (anche di più) fettine di bacon -- aceto bianco
Per l' olio aromatizzato :
un limone -- un cucchiaino di senape dolce -- 3 rametti di timo -- un rametto di rosmarino -- 3 rametti di origano fresco -- 1 dl di olio -- pepe e sale

Preparare qualche ora prima l' olio aromatizzato emulsionando insieme l' olio, con il succo di limone e la senape, unite le erbe intere, il sale, il pepe e lasciate riposare. Intanto lavate l' insalata, tagliatela e lasciatela asciugare. Portate ad ebolizione l' acqua salata acidulata con un po' di aceto e fateci cuocere le uova scusciate una alla volta per 3 - 4 minuti. Rosolate il bacon in una padella antiaderente , poi disponete nei piatti l' insalata, aggiungete il bacon e le uova e condite con l' olio filtrato
Ho preso questa ricetta inviata dalla rivista sale e pepe di aprile 07.
  Torna a contorni   Torna all' inizio  






















SECONDI VARI :



Insalata gamberetti
e frutta
Crespelle con ....
Spinaci e ricotta
Parmigiana di melanzane
con Bimby
FLAN vari sapori e colori Frittata fiori di zucchina e frutta secca Polpette di ricotta Fiore di sfoglia e spinaci
Mousse prosciutto cotto Cocottina sedano rapa Flan yogurt e piselli Flan di spinaci con FONDUTA
Girelle di frittata sfoglia mozzarella e prosciutto SOUFLE' di asparagi / Pollo Quiche di asparagi
Panzerotti con zucchine tartufate Quiche di porri Uova verdi Sfoglia zucchine e formaggi










Crespelle con....

spinaci e ricotta


Per 6 crespelle grandi :

Per le crespelle :
250 latte -- 2 uova -- 100 farina -- olio o burro qb -- sale

oppure :
250 latte-- 1 uovo -- 125 farina -- sale


Per la besciamella light :
750 latte -- 65 maizena -- sale e noce moscata -- grana


Per il ripieno varie opzioni :
300 spinaci (non di più) -- 250 ricotta -- 100 asiago ( o prosciutto cotto) -- sale

200 prosciutto cotto -- 200 crescenza


Iniziare preparando la pastella mischiando tutti gli ingredienti con una frusta e mettere a riposare in frigo per mezz' ora.
Cuocere gli spinaci e preparare la besciamella.
Mischiare tutti gli ingredienti scelti per il ripieno,unendoci una parte di besciamella, preparare le crespelle, farcirle e ricoprirle con la besciamella.
Cospargere con grana un filo d' olio e cuocere in forno 180° per 30 minuti.
  Secondi vari   Torna all' inizio  





Parmigiana di melanzane


preparazione con Bimby


Per otto persone (per me purtroppo solo per quattro divoratori ) :

4 melanzane tonde -- 750 pelati (3 barattoli) -- 3 mozzarelle di bufala -- 100 gr grana e/o pecorino -- 2 cipolle -- (1 costa sedano -- 2 carote) -- 2 spicchi aglio -- olio, sale, pepe, basilico

Finalmente ho trovato un modo alternativo e leggero per preparare questo piatto che va a ruba poichè per grigliare tutte quelle melanzane il lavoro diventava infinito
Tagliare a pezzetti le mozzarelle e metterle a scolare in un colino
Mettere nel boccale la cipolla e aglio, tritare 5 sec vel 6. Spatolare, aggiungere l' olio e rosolare 3 min 100° vel 1.
Aggiungere i pelati, il basilico, un goccio d' acqua ed il sale.
Tagliare le melanzane a fette e sistemarle nei due cestelli del varoma cospargendole leggermente di sale e cuocere 30 minuti temp varoma vel 1
Finita la cottura versare in una pirofila un po' di salsa ed alternare strati di melanza, mozzarella, grana e pomodoro e poi cuocere in forno 180° per 30 minuti.
Servire calda o tiepida
  Secondi vari   Torna all' inizio  





Flan vari colori e sapori

Per quattro persone :

500gr verdura a piacere (1 verdura a scelta fra zucca, zucchine, carote, broccoli, ecc ecc) -- 2 uova intere -- 100 gr ricotta -- 20 gr grana o pecorino -- noce moscata, sale, pepe (con la zucca sta benissimo il rosmarino) se ne preparate due potete fare strati diversi con differenti colorazioni

Lavare la verdura scelta, lessarla con poca acqua e poi farla asciugare molto bene, frullarla finemente con la ricotta, le uova, il parmigiano grattugiato e le 2 uova intere.
Volendo si possono montare a parte i bianchi così da avere un composto più soffice e spumoso
Aggiustare di sale, pepe, noce moscata ed eventuali altre spezie. Amalgamate bene e versate il composto in uno stampo da plumcake imburrato ed infarinato (oppure cosparso di pane grattugiato).
Infornare a 150° e cuocere a bagnomaria per 45 mimuti.

Si possono servire accompagnati da salsa al formaggio leggera oppure fonduta.
  Secondi vari   Torna all' inizio  





Frittata fiori di zucchina
e frutta secca







Frittata classica
fiori zucchina

Per 6 persone :
8 uova -- 2 grosse carote -- 1 cipolla -- 20 fiori di zucchina -- 4 cucchiai di yogurt greco -- 60 gr mandorle scusciate -- 40 gr pistacchi sgusciati -- 1 mazzetto basilico -- (2 cucchiai farina -- 1 cucchiaino lievito salato) -- olio -- sale, pepe

Cuocere la cipolla in un tegame abbastanza grande da contenere la frittata, unire le carote tagliate a dadini ( la riceta diceva grattuggiate) e far insaporire unendo infine i fiori tagliati in quattro.
In una ciotola sbattere le uova con lo yogurt, la frutta secca tritata, il basilico spezzettato (teoricamente la farina ed il lievito che io non ho messo) sale e pepe.
Unirci le verdure saltate.
Io ho poi cotto il tutto in una larga padella, la ricetta originale invece : porre in una teglia 20x24 rivestita di carta da forno ed unta sul fondo con olio e cuocere in forno a 180 per 35 minuti



Per 6 persone :
8 uova -- 20 fiori di zucchina -- zucchine (quelle attaccate ai fiori) -- 1 aglio -- 1 cucchiaino latte -- olio -- sale, pepe

Cuocere l' aglio con un goccio di olio in un tegame abbastanza grande da contenere la frittata, unire le zucchine tagliate a rondelle e far insaporire.
In una ciotola sbattere le uova con il latte, sale e pepe.
Versare 2/3 delle uova nel tegame, far solidificare un po' poi unire i fiori a raggiera e versarci sopra il resto .
Cuocere poi girare e finire la cottura.
Girarla nuovamente per servirla
  Secondi vari   Torna all' inizio  





Polpette di ricotta
al sugo

Per 4 persone :
200 gr ricotta fresca -- 2 uova -- 80 gr pane grattugiato -- 50 gr grana e 50g pecorino entrambi grattugiati -- prezzemolo -- 1 spicchio aglio -- passata di pomodoro -- olio -- sale, pepe

In una ciotola setacciare la ricotta e aggiungere il formaggio grattugiato, l’uovo, regolare di sale e pepe, il prezzemolo tritato finemente e con una forchetta iniziare ad amalgamare gli ingredienti
Aggiungere al composto, un po’ per volta, il pane raffermo grattugiato e con le mani impastare. L’impasto per le polpette di ricotta deve risultare compatto e leggermente morbido (aggiungere altro pangrattato se dovesse risultare troppo morbido)
Formare le polpette della grandezza desiderata.
In una pentola versare un filo di olio, far rosolare leggermente lo specchio di aglio e unire la passata di pomodoro, far cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti, regolare di sale e girare spesso.
(aggiungere qualche cucchiaio di acqua se il sugo dovesse risultare troppo ristretto) portare a bollore aggiungere le polpette di ricotta e continuare al cottura per altri 10 minuti coprendo le polpette con il sugo aiutando con un cucchiaio.
Servire le polpette di ricotta al sugo calde con crostini di pane
  Secondi vari   Torna all' inizio  





Fiore di sfoglia e spinacio

Per 8 persone :
2 rotoli di pasta sfoglia -- 400g ricotta -- 500 gr spinaci -- 2 uova -- 100 parmigiano grattuggiato -- 50g pecorino -- sale, pepe -- latte

Per il ripieno, mescolare con cura gli spinaci cotti, scolati e tagliati, la ricotta, un uovo, il parmigiano, il pecorino, il sale e il pepe.
Disporre il primo rotolo di sfoglia su una teglia con carta da forno
Una volta che gli ingredienti saranno ben mescolati tra di loro, ricavare due porzioni: con una porzione riempire una ciotolina, che servirà per disporre il ripieno al centro;
l'altra porzione di spinaci, invece, verrà disposta lungo la superficie circolare della base, facendo attenzione che questo ripieno "a cerchio" si trovi esattamente tra il centro, il "cuore" del nostro sole, e l'estremità esterna della pasta.
Coprire con la seconda sfoglia, premere la pasta con una forchetta, lungo tutta l'estremità esterna - per dare una forma ai "raggi" del nostro sole - e in prossimità del ripieno al centro - per enfatizzare il "cuore" del nostro sole e spennellare la pasta con l'altro uovo eventualmente diluito con poco latte.
Praticare delicatamente delle incisioni, dal centro verso l'esterno, ricavando delle fette di media grandezza. Rovesciare ogni fetta verso l'alto, in modo tale che il ripieno risulti visibile e la torta assuma così una deliziosa forma di "sole".
Cuocere in forno a 170°C per un'ora.
Ricetta presa dal bolg di per davvero qui
  Secondi vari   Torna all' inizio  





Mousse prosciutto cotto

Per quattro persone :
200g prosciutto cotto -- 100g ricotta -- 50g formaggio spalmabile tiipo philadelfia -- 50g grana -- latte (se troppo densa)-- 1 cucchiaino di cognac -- noce moscata, sale, pepe

Frullare tutti gli ingredienti in modo da renderlo cremoso e riporre in frigo un paio d' ore a riposare.
  Secondi vari   Torna all' inizio  





Cocottina sedano rapa
porri
latuga
brie


Per quattro persone :
400g sedano rapa -- 300g porri -- 300g lattuga -- 100g brie -- 2 uova intere -- 150g latte -- parmigiano reggiano grattugiato -- noce moscata, sale, pepe

Tagliare a rondelle il porro lavato e stufarlo con un po' di olio, unire il sedano tagliato a tocchetti e cuocerli finchè non sono teneri ed alla fine unirci la lattuga tagliata a striscioline
Io poi ho ho frullato tutto in modo da ridurlo in crema e li ho uniti alle uova montate aggiungendoci poi anche il latte, un po' di grana, la noce moscata , sale e pepe
Riempire 4 pirofiline imburrate con il composto e metterci sopra le fettine di brie,  spolverizzare con un po' di grana
Cuocere in forno a 170 per 30 minuti (eventualmente alla fine dare una piccola grigliatina )
LASCIARE INTIEPIDIRE una decina di minuti almeno !!!
  Secondi vari   Torna all' inizio  





Flan yogurt e piselli

Per quattro persone :
340g yogurt total 0 -- 3 uova intere -- 300g piiselli surgelati (io ho usato asparagi) -- 25g parmigiano reggiano -- 20 gr burro -- olio, paprica, sale, pepe

Lessate i piselli 10 minuti in acqua salata, scolarli molto bene e farli raffreddare un pò.
Frullare tutti gli ingredienti insieme.
Versare il composto in stampini imburrati monoporzione e cuocere a 170° per 20 minuti.
Sformate e servite con un cucchiaio di yogurt condito con sale olio e paprica.
Ricetta velocissima, leggera e molto buona, io l' ho provata con gli asparagi perché è quello che avevo a disposizione ;)
  Secondi vari   Torna all' inizio  





Flan di spinaci

con FONDUTA


Per quattro persone :

500gr spinaci -- 6 uova intere più 2 tuorli -- 1 L latte -- 1 h e mezzo farina -- 1 tazzina panna -- 3 h fontina non troppo stagionata -- 2 manciate parmigiano reggiano -- 70 gr burro -- noce moscata, sale, pepe

Iniziare preparando la besciamella piuttosto soda.
Sciogliere 50 gr di burro, unite mezz' etto di farina, tostare un minuto ed unire mezzo litro di latte caldo.
Fate rapprendere ed insaporite con un pizzico di sale ed una grattatina di noce moscata.
Lavare gli spinaci, lessarli, strizzarli, frullarli finemente ed unirli alla besciamella, al parmigiano grattugiato e alle 6 uova intere.
Aggiustare di sale, aggiungere la panna il burro restante e mezz' etto di farina. Amalgamate bene e versate il composto in uno stampo da plumcake imburrato ed infarinato. Infornare a 150° e cuocere a bagnomaria per 2 ore .

Preparare la FONDUTA : togliere la crosta alla fontina, tagliarla a lamelle sottili e metterla in una casseruola con un cucchiaio di farina, 2 tuorli e mezzo litro di latte.
Cuocere a bagnomaria fino al completo scioglimento del formaggio e servite la fonduta come accompagnamento al flan.
  Secondi vari   Torna all' inizio  





Girelle di frittata

Per quattro persone :
8 uova -- 1 dl latte -- 100 gr ricotta -- 100 gr robbiola -- 1 mozzarella -- 200 gr prosciutto cotto a fettine -- parmigiano grattugiato -- burro -- noce moscata -- sale, pepe

Sbattere le uova in una terrina aggiungendo il latte freddo, il grana ed un pizzico di sale, pepe ed una grattugiata di noce moscata. Foderare una teglia con carta da forno bagnata e strizzata versarci la frittata e cuocerla in forno caldo a 180° per circa 15 -20 minuti, estrarla e lasciarla raffreddare. Montare la ricotta con la robiola ed aggiungerci la mozzarella ben sgocciolata e tagliata a dadini. Spalmare la crema sulla frittata e distribuirci sopra il prosciutto. Arrotolare la frittata nella pellicola e metterla in frigo per almeno un' ora . Io a questo punto la servo in tavola saltando il passaggio successivo che non ho mai fatto : Tagliare il rotolo a rondelle di 2-3 cm di spessore e disporre le girelle in una pirofila da forno imburrata. Spolverizzare con 3-4 cucchiai di parmigiano, aggiungere qualche fiocchetto di burro e cuocere in forno per 20 minuti
  Secondi vari   Torna all' inizio  





Sfoglia di mozzarella e prosciutto



Per sei persone :
1 confezione di pasta sfoglia -- 2 mozzarelle -- 2 pomodori --10 foglie di basilico -- 100 gr prosciutto crudo a fettine -- sale e olio

Altra versione :
1 rotolo sfoglia -- 100 prosciutto cotto -- 4 o 5 fette sottili emmental -- 2 cucchiai di formaggio spalmabile -- 1 cucchiaio ketchup -- origano -- semi sesamo


Tagliare a fettine le mozzarelle e disporle senza sovrapporle su un vassoio con diversi strati di carta assorbente per 1-2 ore. Lava i pomodori,tagliali e mettili a sgocciolare 10 minuti su un tagliere su carta da cucina. Fodera una teglia con la sfoglia punzecchiando il fondo con uno stecchino, distribuisci sulla pasta metà mozzarella, forma uno strato di pomodori e condiscili con un filo di olio e sale, completa con il prosciutto e per ultimo la mozzarella rimasta. Cuoci in forno ià caldo a 180° per almeno 30 minuti. lascia riposare la torta per qualche minuto e servila calda, tiepida o fredda
  Secondi vari   Torna all' inizio  
























Souflé di asparagi









Souflé di pollo

Per quattro persone :
800 g di asparagi -- 60 g di burro -- 40 g di farina -- 3 dl di latte -- 5 uova -- 50 g di grana grattugiato -- sale

Mondate gli asparagi e cuoceteli a vapore per 15-20 minuti; passatene due terzi al mixer e tagliate a rondelle quelli rimasti. Fate sciogliere 40 g di burro in una casseruola, aggiungete la farina setacciata, fatela tostare per pochi istanti, poi diluite con il latte tiepido. Cuocete per 10 minuti la besciamella su fuoco basso, senza mai smettere di mescolare, fino a quando sarà soda e omogenea; toglietela dal fuoco e unitevi il frullato di asparagi, il grana e un pizzico di sale. Appena il composto si sarà intiepidito, incorporatevi, uno per volta, i tuorli e infine, molto delicatamente, gli albumi montati a neve ben soda con un pizzico di sale. Imburrate uno stampo da soufflé della capacità di un litro e mezzo circa, versatevi il composto (non deve superare i due terzi dello stampo) e distribuitevi sopra le rondelle di asparagi. Ponete lo stampo in forno già caldo a 180° per ci rca 20 minuti, poi alzate la temperatura a 200° e cuocete ancora per 10 minuti. Durante la cottura non aprite mai lo sportello del forno. Quando il soufflé sarà dorato in superficie servitelo immediatamente prima che si sgonfi.



Per quattro persone :
300 g di pollo o tacchino macinati -- besciamella fatta con 3 dl di latte e 30 gr maizena -- 4 uova -- 50 g di grana grattugiato -- sale -- sedano, cipolla, carota

Preparare la besciamella.
Rosolare le verdure, aggiungere il pollo e portarlo a cottura.
Montare i bianchi a neve, mischiare tutto nella besciamella e versare nella pirofla .
Cuocere 45 minuti a 180°. Servire immediatamente.
  Secondi vari   Torna all' inizio  
























Quiche di asparagi

Per quattro persone :
1 disco di pasta sfoglia -- 250 g di crescenza -- 4 uova -- 4 cucchiai di parmigiano grattugiato -- un cucchiaio di basilico tritato -- una confezione di punte di asparagi surgelate oppure fresche (se è stagione) -- pepe e sale

Lessate le punte di asparagi al dente in acqua bollente e salata, scolate e raffreddate in acqua fredda. In una ciotola sbattete le uova con il parmigiano, il basilico tritato, sale e pepe. Unite la crescenza a pezzetti, gli asparagi e amalgamate bene. Foderate una tortiera con la pasta sfoglia, versare il composto di uova e asparagi e mettete a cuocere in forno a 180° per circa 35 minuti (la cottura dipende dal forno).
Ho preso questa magnifica ricetta inviata da "Cake" dal sito : www.cooker.net : vi consiglio vivamente di andarlo a visitare è straordinario e non mi ha mai deluso.
  Secondi vari   Torna all' inizio  
























Panzerotti con zucchine tartufate

Per quattro persone :
2 dischi di pasta sfoglia (io ne ho usato uno solo) -- 200 gr zucchine -- 300 formaggio spalmabile (io ho usato il philadelphia e con un solo disco è meglio usarne un po' meno) -- 40 gr burro al tartufo (io ho usato mezzo tubetto di pasta al tartufo) -- 1 tuorlo -- 2 cucchiaiate di latte -- sale e pepe.

Portate a bollore una pentola di acqua, salatela e tuffateci le zucchine lavate e tagliate a fettine sottilissime lessandole qualche minuto. Scolatele ed adagiatele su un telo da cucina. Mettete tutti gli altri ingredienti (tranne l' uovo ed il latte) in una ciottolina e lavorateli fino ad ottenere un composto morbido e cremoso. Scaldate il forno a 220°. Con l' aiuto di un tagliabiscotti ricavate dei cerchi nella sfoglia di 10 cm di diametro, appoggiateci sopra una fettina di zucchina, un velo di crema al formaggio e richiudeteli a metà. Io in realtà ho fatto un unico gran panzerotto ....... Trasferite il tutto sulla placca del forno rivestita della sua carta, spennellate la superficie con il tuorlo sbattuto con poco latte e fate cuocere in forno per 15 minuti. Servite caldo o freddo
Provare per credere : è strepitosa !!!!!!
  Secondi vari   Torna all' inizio  
























Quiche ai porri

Per quattro persone :
250 gr. pasta sfoglia -- 2 porri -- 150 gr. scamorza affumicata -- 2 uova -- 1,50 dl. panna fresca -- olio, burro, farina, sale e pepe.

Pulite i porri , tagliateli a rondelle e rosolateli con un filo d' olio in una padella, aggiungete un po' d' acqua e fateli stufare per circa 15 minuti fino a che non risultino belli asciutti. Toglieteli dal fuoco, salateli e pepateli. Sbattete le uova con un pizzico di sale e pepe, aggiungete la panna ed amalgamate bene. Stendete la sfoglia in uno stampo da crostata imburrato ed infarinato. Tagliate la scamorza a fettine sottili e ricoprite bene la sfoglia; disponetevi i porri ed infine versate su tutto il composto delle uova. Mettete lo stampo in forno a 220° e cuocete oer circa 20 minuti o fino a quando la pasta sarà dorata e la farcia asciutta.
  Secondi vari   Torna all' inizio  
























Uova verdi

Per quattro persone :
Otto uova -- 3 + 3 cucchiai Aceto -- Due mazzetti di prezzemolo -- Tre cucchiai di capperi -- 1 Limone -- Tre cucchiai Olio


Rompere le uova in acqua bollente nella quale avete versato anche un po' di aceto e farle cuocere a bollore leggero per quattro minuti. Farle raffreddare su uno strofinaccio pulito e porle nel piatto di portata. Frullare insieme il prezzemolo e i capperi (lavati) con il succo del limone, l' aceto e l' olio in quantità di proprio gusto in modo da ottenere una salsina morbida da porre sopra le uova. Riporre il tutto in frigo fino al momento di servire.
  Secondi vari   Torna all' inizio  
















Sfoglia con zucchine e formaggi

Per 6 persone
1 rotolo pasta sfoglia -- 350 gr. zucchine -- 1 porro -- 50 gr. formaggi misti grattuggiati -- 1/4 l. panna -- 2 uova -- qualche foglia di basilico -- sale e pepe.

Scaldare il forno a 220°.Tagliare a rondelle il porro e le zucchine e rosolarle con un po' di burro, aggiungere un po' d' acqua e trifolarle a lungo. Foderare una tortiera con carta da forno e rivestirla con la pasta sfoglia lasciandola sbordare. Punzecchiare il fondo della pasta con i rebbi di una forchetta e metterla in frigorifero. In una terrina sbattere le uova con la panna, unirci i formaggi e le zucchine trifolate e lasciate raffreddare un po'. Salare, pepare e versare la preparazione ottenuta nella sfoglia. Portare la pasta in eccesso verso il centro della torta per ricoprire una piccola parte del ripieno ed infornare. Lasciar cuocere una 10 di minuti ed abbasssare la temperatura del forno a 180°. Proseguire la cottura per altri 20 minuti fino a quando la sfoglia non è dorata. Toglierla dal forno e farla intiepidire. Sformarla su un piatto di portata e servirla in tavola.
  Secondi vari   Torna all' inizio  














































CARNE :



Stracotto alle cipolle Polpette di prosciutto cotto Rollè di pollo
con ......
Pollo mango e lime Polpette tacchino e zucca Carne nera Pollo con ananas
Arrosto al latte Arrosto con albicocche Vitello a strati Involtini con salsiccia
Vitello tonnato Pollo allo zafferano e broccoli Polpettone pollo Coniglio con le mele
Arrosto con le noci Maiale con le prugne Tagliata con porri e gorgonzola Agnello con verdure








































Stracotto alle cipolle

Per 4 persone
800 polpa manzo per brasato -- 1.5 kg cipolle bionde -- 1/2 bicchiere vino bianco (o rosso) -- 2 foglie alloro -- 2 chiodi garofano -- 3 grani pepe -- 2 mestoli brodo -- sale, burro e olio q.b.


Rosolare nel burro e olio la carne.
Aggiungere gli aromi, il sale e la cipolla affettata sottilmente e sfumare col vino.
Aggiungere il brodo e cuocere coperto a fiamma bassissima per 3 ore girandolo di tanto in tanto.
  Torna a Carne   Torna all' inizio  




















Polpette con
prosciutto cotto

Per 3 / 4 persone
220 gr prosciutto cotto -- 50 gr albumi -- 20 gr pane grattugiato -- 20 gr grana -- sale, pepe. olio q.b.


Frullare tutti gli ingredienti 10 sec vel 10, spatolare e ripetere.
Far riposare il composto per 10 minuti in frigorifero.
Formare 3 hamburger bassi (non più di 1,5 cm) e cuocerli su una padella antiaderente per 4-5 minuti per lato
Oppure cuocere in forno a 180 gradi per 10- 15 minuti
  Torna a Carne   Torna all' inizio  




















Rollè di pollo con
fagiolini







con coste e semi di zucca

Per 4 persone
600 gr fettine pollo -- 150 gr scamorza -- 200 gr fagiolini -- 1 uovo -- pangrattato qb -- sale, pepe. olio q.b. -- 400 gr patate viola


Battere le fettine di pollo.
Sbattere l' uovo con sale e pepe ed immergerci il pollo
Cuocere qualche minuto i cornetti, tagliare a fettine la scamorza e cuocere un 20 minuti le patate
Impanare le fettine di carne ed arrotolarle intorno ad una fettina di scamorza e qualche cornetto fissando con lo stecchino.
Porre patate ed involtini in una teglia e cuocere 35 min a 180° girandoli e spruzzandoli d' olio a metà cottura


600 fesa di tacchino o pollo -- 1 kg coste -- 1 cipolla -- 60 gr speck (era guanciale) -- 1 cucchiaio di semi di zucca (io 2 ) -- 2 cucchiai di grana -- 2 bicchieri brodo -- sale, pepe, burro e olio

Scaldare 2 cucchiai di olio e rosolarvi la cipolla tagliata fine ed il guanciale.
Aggiungerci le coste tagliate a pezzetti, sale e pepe e cuocere 10 minuti.
A fine cottura aggiungerci grana ed i semi.
Stendere la carne appiattendola bene versarci metà delle coste e richiudere arrotolandola e legandola.
Cuocere lentamente 20 minuti salandola, pepandola ed irrorandola col brodo .
Servire con le coste rimaste
  Torna a Carne   Torna all' inizio  




















Pollo al mango e lime

Per 4 persone
8 pezzi di sottocoscia di pollo (o 800 gr di petto) -- 1 mango -- 2 lime -- 2 cucchiai di soia --1 cipolla -- sale, pepe. olio q.b.


Tagliare il pollo a pezzetti (se è il petto) .
Tagliare finemente la cipolla e rosolarla nell' olio.
Unire il pollo e rosolarlo.
Unire il mango, la scorza grattuggiata dei lime ed il loro succo.
Proseuire la cottura e quando il pollo è pronto (una decina di minuti) aggiungere la soia
Perfetto da accompagnare con riso basmati
  Torna a Carne   Torna all' inizio  




















Polpette tacchino e zucca

Per 4 persone
300 gr trita di tacchino -- 300 di zucca -- 60 gr grana (o pecorino) -- 1 uovo -- 80 gr pangrattato (io non l' ho messo) -- prezzemolo -- sale, pepe. noce moscata q.b.


Pulire la zucca e cuocerla per 15 minuti in forno a 200.
Frullarla ed unirla a tutti gli altri ingredienti , fare delle polpettine e cuocerle su una teglia rivestita con carta da forno a 180 per 20 minuti.
  Carne   Torna all' inizio  




















Carne nera

Per 4 persone
800 gr fettine di manzo -- 3 cipolle -- farina qb -- burro, sale q.b.


Mettere le fettine infarinata sopra le cipolle tritata ed il burro (tutto a freddo) e cuocere lentamente per due ore.
Poi farle rosolare ed aggiungere acqua o brodo per formare il sugo.

Solitamente noi la mangiamo con gli spetzle.
  Carne   Torna all' inizio  




















Pollo con ananas

Per 4 persone
800 gr petto pollo -- 1 ananas -- succo limone -- prezzemolo -- farina qb -- burro, sale e pepe q.b.


Tagliare a pezzettoni il pollo, infarinarlo, rosolarlo nel burro sciolto e cuocere per una decina di minuti.
Versare il succo del limone, aggiungerci l' ananas tagliato a dadini e cuocere altri 5 minuti.
Quando pronto aggiungere il prezzemolo amalgamare ancora un minuto e servire
  Carne   Torna all' inizio  




















Arrosto con albicocche

Per 8 persone
1.5 kg di arrosto di vitello -- 1.5 albicocche fresche -- 2 cipolle -- timo, prezzemolo ed alloro qb -- 50 gr lamelle di mandorle -- 1/2 l vino bianco -- brodo -- 1 cucchiaio di maizena -- burro, sale e pepe q.b.


Tostare (nel tegame dove si metterà la carne) le mandorle, toglierle e rosolare la carne in olio e burro , toglierla e rosolare la cipolla tagliata fine. Rimettere la carne sfumare col vino, aggiungere tutti gli ingredienti (tranne mandorle ed albicocche)
Far cuocere coperto per 2 ore. Aggiungere le albicocche e cuocere il tutto per altri 30 minuti. Togliere la carne ed aggiungere nella pentola la maizena sciolta in mezzo bicchiere d' acqua facendo cuocere il sughino altri 10 minuti, nel frattempo tagliare la carne a fette, ricoprirla col sughino ed in ultimo con le mandorle.
  Carne   Torna all' inizio  




















Vitello a strati

Per 4 persone
600 fettine di vitello -- 200 g di prosciutto crudo e cotto -- grana, burro, sale e pepe q.b.


Variazione molto più veloce e comoda dei classici involtini che ho sempre fatto : le mitiche "gianbonette" della nostra tradizione famigliare
Praticamente bisogna alternare strati di carne, prosciutto e grana all' interno di uno stampo da plumcake imburrato finendo con la fesa, grana e fiocchi di burro
Chiudere lo stampo con foglio di alluminio e cuocere per 45 min in forno a 170 togliendo l' alluminio a metà tempo
  Carne   Torna all' inizio  
















Involtini con salsiccia

Per 4 persone
600 g di petto di pollo (io ho usato vitello) a fette (circa 10-12 fette) -- 200 g di formaggio a pasta filante (circa 10-12 fette) -- 300 g di luganega (io ho usato salsiccia di pollo e tacchino) -- 400 g di polpa di pomodoro -- olio extravergine di oliva q.b. -- sale e pepe q.b.


Lavate le fette di petto di pollo, stendetele sul tagliere e asciugatele tamponandole con carta assorbente da cucina. Salate e pepate q.b. la superficie. Appoggiate le fette di formaggio a pasta filante sul tagliere sistemandole a forma di rombo, adagiate un po’ di luganega (circa 25 g) al centro di ogni fetta e avvolgetela arrotolandola su se stessa. Create gli involtini avvolgendo i rotolini di formaggio e luganega nuovamente con le fette di petto di pollo. Salate e pepate q.b. Mettete gli involtini dentro ad una pentola di terracotta o coccio (altrimenti utilizzate una casseruola o pentola adatta alla lenta cottura), cospargete con un po’ di olio extravergine di oliva e portate sul fuoco. Fate rosolare gli involtini girandoli a fuoco moderato per circa 15 muniti. Abbassate la fiamma e versate la polpa di pomodoro. Utilizzando un cucchiaio, cospargete con la polpa tutta la superficie degli involtini in modo omogeneo. Coprite con il coperchio e fate cuocere gli involtini a fuoco basso per circa 15 minuti. A questo punto, scoperchiate, spegnendo la fiamma e togliete la pentola dal fuoco. Adagiate 2-3 gli involtini sublimi in ogni piatto da portata, cospargete con un po’ del sughetto formatosi in cottura e servite in tavola ancora caldi.
Ricetta presa dal bolg di giallo zafferano qui
  Carne   Torna all' inizio  
















Vitello tonnato

Per 6 persone
800 g girello di vitello -- 1 cipolla (messe 2) -- 1 carota (messe 2) -- 1 gambo sedano (messe 2) -- 2 spicchi aglio -- 2 foglie alloro -- 1/2 bicchiere vino bianco -- 250 ventresca tonno (ne ho messo il quasi doppio) -- 6 filetti acciuga -- 30 g capperi -- 3 uova sode -- olio -- sale e pepe


Rosolare il vitello in 3 cucchiai d' olio, aggiungere tutte le verdure e gli aromi ed il sale rosolare ancora qualche minuto. Bagnare col vino e far evaporare unire poi acqua fino a coprire almeno metà carne e lasciar cuocere con il coperchio a fuoco moderato per circa 2 h e lasciar poi raffreddare il tutto nella pentola.
In una ciotola raccogliere il tonno, i capperi, i filetti d' acciughe e condite con poco brodo della carne (io ho messo anche le verdure) e con un frullatore ad immersione riducete il tutto ad una crema. ricoprirlo e riporre in frigo.
Una volta fredda, tagliare la carne, mettere le fette sul piatto di portata e ricoprirla con la salsa.
  Carne   Torna all' inizio  
















Pollo allo zafferano e broccoli
(Buonissimo)

Per 4 persone
800 g petto pollo -- 800 g broccoli -- 1 dl vino bianco secco -- 2 dl latte -- 1 cipolla -- 1 bustina zafferano -- 1 cucchiaino di amido di mais -- 1 spicchio aglio ---- olio -- sale e pepe


Per la salsa : pulire la cipolla e farla appassire con un cucchiaio di olio, acqua ed un pizzico di sale e pepe per  20 minuti circa o finché non sarà morbida.
Far raffreddare e frullare con l' amido sciolto in poco latte freddo poi rimettere sul fuoco incorporandoci il restante latte, lo zafferano e cuocere per una decina di minuti. Regolate di sale e pepe.
Pulire i broccoli e cuoceteli in abbondante acqua salata per 5 minuti e raffreddateli in acqua ghiacciata.
Scaldare in olio lo spicchio d' aglio unire la carne tagliata a tocchetti e rosolate a fuoco medio. Sfumate con il vino, regolate di sale e pepe e lasciate evaporare.
Unire al pollo la salsa allo zafferano e far amalgamare gli ingrdienti.
Servire insieme ai broccoli

Ottimo il contrasto delicato dei broccoli con il pollo.

  Carne   Torna all' inizio  
















Polpettone pollo

Per 4 persone
800 g carne macinata di pollo -- 2 uova -- 3 cucchiai pecorino grattugiato -- 1 mazzetto prezzemolo tritato -- 1 fetta pane carré ammollato nel latte -- 4 o 5 fette mozzarella -- 4 fette prosciutto cotto -- 1 spicchio aglio ---- olio -- sale e pepe


Raccogliere la carne macinata, l' uovo, il parmigiano, il prezzemolo, il pane strizzato e sbriciolato , sale e pepe, mezzo spicchio d' aglio grattugiato  in una ciotola ed amalgamare il tutto.
Schiacciare l' impasto su un foglio di carta da forno adagiarci al centro la mozzarella ed il prosciutto cotto e richiudere sigillando bene il ripieno.
Coprire con la pellicola e riporre in frigorifero per 30 minuti così da farlo indurire.
Accendere il forno a 200°
Imbiondire l' aglio in una larga padella con un po' di olio e rosolarvi il polpettone su tutti i lati. Versare il vino, sfumare e cuocerlo nel forno caldo per 30 minuti o finchè la carne non sarà più rosa.
Ideale da congelare tagliato già a fette (se avanza)
  Carne   Torna all' inizio  
















Coniglio con le mele

Per 4 persone
4 cosce di coniglio disossate -- 100 gr pancetta -- 4 mele -- 1 limone -- vino bianco -- 3 spicchi aglio -- alloro -- olio -- sale e pepe


Sbucciate 2 mele e tagliatele a dadini, bagnatele con il succo di limone , salate e pepate. Sbucciate le altre 2 mele tagliatele a tocchetti e lasciatele marinare per un' ora con il vino sale e pepe.
Battete la carne fra due fogli di pellicola trasparente leggermente unti farciteli con i dadini di mela al limone e chiudetele con degli stuzzicadenti. Cuocete gli involtini con un filo di olio e l' aglio. Bagnate con un bicchiere di vino e fate sfumare.
Aggiungerci la pancetta, l' alloro e le mele, far insaporire qualche minuto ed infornare il tutto per 5 minuti a 190 °
  Carne   Torna all' inizio  
















Arrosto al latte

Per 6 persone
800 gr fesa vitello -- 1l latte -- 100 gr noci + qualcuna extra -- 80 gr prosciutto crudo -- 1 cucchiaio maizena -- sale e pepe

Versare il latte, unire la carne sale e pepe, e cuocere per 30 min
Girare la carne, aggiungere il prosciutto crudo e le noci e proseguire la cottura per altri 30 min (o anche più : a me piace cuocere molto la carne) controllando la quantità di latte
Tagliare l'arrosto a fette.
Unire la maizena alla salsa e cuocere ancora per qualche minuto, quindi frullare e versare sulle fette di arrosto cospargendo con qualche gheriglio sbriciolato.
  Carne   Torna all' inizio  
















Arrosto di vitello alle noci

Per 6 persone
800 gr fesa di vitello -- 2 carote -- 2 scalogni -- 2 cl vino bianco secco -- 100 gr noci sgusciate (circa 16 noci fresche con guscio) -- 70 gr Philadelfia -- 50 gr burro -- olio -- sale e pepe

Pelare le carote e tagliarle a tocchetti regolari. Pelare la scalogno e tagliarlo a pezzi. In un tegame dal fondo spesso, bordi alti e possibilmente della grandezza del pezzo di carne, mettere un filo di olio e il burro. Far sciogliere a fuoco alto, quindi rosolarvi il pezzo di carne girandolo su ogni lato per cauterizzare la carne ed evitare che i suoi succhi escano in cottura. Aggiungere le carote e la cipolla. Farle insaporire con la carne per qualche minuto, quindi sfumare con il vino bianco. Aggiustare di sale e coprire con un coperchio. Abbassare il fuoco e cuocere per circa 50 minuti. Nel frattempo, aprire le noci e recuperare i gherigli. Tritare i gherigli senza ridurli in polvere ma lasciandoli grossolani. Amalgamare i gherigli con 2 o 3 cucchiai di formaggio cremoso (io ho usato il philadelfia), aggiustare di sale e pepe e tenere da parte. Prendere il fondo di cottura dell'arrosto e frullarlo con il mixer ad immersione o con un tritatutto. Aggiungere la crema ottenuta alle noci. Tagliare l'arrosto a fette. Scaldare la crema per qualche minuto, quindi nappare le fette di arrosto.
  Carne   Torna all' inizio  
















Maiale con le prugne

Per 4 persone
8 fettine sottili di lonza di maiale -- 70 gr. di prugne secche snocciolate -- 1 arancia -- 1/2 bicchiere di brandy -- 1/2 bicchiere di panna liquida -- 1 rametto di salvia -- 50 gr. burro -- sale e pepe


In una padella antiaderente rosolare nel burro la carne con la salvia. Salare, pepare ed aggiungere le prugne fatte ammorbidire in un po' d' acqua calda cuocendo per una decina di minuti. Aggiungere il brandy e il succo dell' arancia alzando la fiamma. Togliere le fettine di carne tenendole in caldo ed aggiungere la panna e cuocere il sugo fino alla densità desiderata, versare il tutto sulla carne e servire.
Ricetta trovata sul sito di cookernet
  Carne   Torna all' inizio  
















Tagliata con porri e gorgonzola

Per 4 persone
1 Kg. Costata di manzo -- 160 gr. gorgonzola piccante -- 2 porri -- burro, sale e pepe


In una padella antiaderente scaldare olio e burro e rosolarvi la carne su tutti i lati, salarla, peparla e togliere dal fuoco tenendola da parte (se possibile in caldo ). Nella stessa padella sciogliere un altro po' di burro e rosolarvi i porri lavati e tagliati a rondelline fini, aggiungere un po' d' acqua e lasciarli stufare. Nel frattempo tagliare il formaggio a dadini e la carne a fettine. Aggiungere ai porri la carne scaldando solo un lato (le mie figlie la amano ben cotta quindi l' ho rigirata da entrambi i lati), trasferire il tutto sul piatto di portata e distribuirci sopra il gorgonzola. Portare subito in tavola.
  Carne   Torna all' inizio  
















Spalla di agnello con verdure

Per 6 persone
500 gr. carne di agnellone (spalla) -- 500 gr. patate -- 2 cipolle -- 4 carote -- 1/2 verza -- foglie di sedano verde -- 1 mazzetto prezzemolo tritato -- brodo vegetale -- olio, burro , sale e pepe.

In una casseruola scaldare l' olio e rosolare la cipolla tagliata fine. Unire la carne tagliata a pezzetti non troppo piccoli (come x uno spezzatino) e farli rosolare in modo uniforme. Salare, pepare, ricoprire con il brodo e cuocere per 30 minuti circa. Nel frattempo, tagliare la verza a striscie grosse. Spuntare le carote, raschiarle e tagliarle a tocchetti. Pelare le patate e tagliarle a dadoni. Unire quindi tutte le verdure alla carne. Aggiungere le foglie del sedano, assaggiare e se necessario regolare di sale. Mettere il coperchio e proseguire la cottura fino a quando tutte le verdure risultano tenere. Prima di servire spolverizzare il tutto con prezzemolo tritato ed insaporire con una noce di burro, mescolare e portare in tavola.
  Carne   Torna all' inizio  






















PESCE :



Spinarolo con purea carote
bimby
Nasello patate e cipolle
al forno
Insalata gamberetti e frutta Halibut agli agrumi Sgombro mandorle e zucchine Filetti croccanti
Dadolada di spada e asparagi Involtini salmone alla ricotta Rana pescatrice al cartoccio Spada al forno




Spinarolo su purea carote con Bimby

Per 2 persone :
2 tranci di spinarolo (o altro filettone di pesce) -- 300 g di carote -- q.b. sale, coriandolo (io ho messo curry)

Tagliate a pezzi le carote pulite e disponetele nel boccale con 350 di acqua (ed il curry).
Sistemate i filetti nel varoma rivestito con carta forno strizzata e cuocere per 30 minuti temperatura varoma vel 2 santiorario.
Aggiungere il coriandolo ed un pizzico di sale nelle carote e frullarle 10 sec vel 5
  torna ad indice Pesce   Torna all' inizio  




Nasello con patate e cipolle
al forno


Per 4 persone :
500 tranci di Nasello (o altro filettone di pesce) -- 500 g di patate -- 500 g di cipolle -- 60 g di pecorino grattugiato -- 50 ml di olio extravergine -- 50 g di mollica di pane (io non l' ho messa) -- 2 spicchi d’aglio -- q.b. prezzemolo -- q.b. sale

Lavate il nasello ed eliminate eventuali lische.
Sbucciate le patate e tagliatele a fettine. Affettate sottilmente le cipolle, tritate il prezzemolo e gli spicchi d’aglio.
Versate in una ciotola le patate , le cipolle, il prezzemolo e l’aglio e mescolateli con 20 ml di olio extravergine.
Adagiate in una teglia rivestita con carta da forno la metà del composto, spolverate con il pecorino e quindi i tocchetti di nasello.
Unite l' altra metà del composto e spolverizzate col rimanente pecorino.
Bagnate la superficie con 10 ml di olio, versate un bicchiere di acqua e cuocete in forno a 180°C per 30 minuti, poi unite un ulteriore bicchiere d’acqua.
Versate in una ciotola la mollica di pane sbriciolata con del prezzemolo tritato ed il resto dell’olio.
Versate il tutto sulla superficie della nostra teglia di nasello e cuocete a 250 °C per 5 minuti, fino ad ottenere una doratura. Sfornate, lasciate raffreddare per qualche minuto e servite.
  torna ad indice Pesce   Torna all' inizio  




Insalata di gamberetti e frutta

Per 4 persone :
500 gamberi sgusciati -- 250 songino -- 250 mirtilli -- 200 fragole -- 2 arance -- 100 noci -- aceto balsamico -- olio, sale, pepe, spezie

Rosolare i gamberetti con un filo d' olio e volendo qualche spezia (io piri piri), salarli e peparli.
Tagliare a vivo le arance e tagliarle a pezzi.
Nel piatto di portata disporre il songino, le noci spezzate, le fragole tagliate, i mirtilli e l' arancia.
Gguarnire con i gamberetti e condire all' ultimo momento e servire.
  torna ad indice Pesce   Torna all' inizio  




Halibut in salsa agli agrumi

Per 4 persone :
2 filettoni di Halibut ( io ho usato coda di rospo) -- 3 arance -- 2 spicchi aglio -- 2 rametti di timo -- farina qb -- olio, sale, pepe

Pulire i filetti, passarli in un cucchiaio di farina e rosolarli nell olio dove avete precedentemente rosolato l' aglio.
Unire il timo, la scorza di un' arancia grattugiata ed il succo di tutte e tre (oppure di un paio si possono mettere gli spicchi) salare e pepare e far cuocere aggiungendo eventualmente del brodo.
  torna ad indice Pesce   Torna all' inizio  




Sgombro
alle mondorle
su crema di zucchine


Per 4 persone :
500 filetti di sgombro ( io ho usato merluzzo) -- 300 mandorle a filetti -- 400 zucchine -- olio, sale, pepe

Ungere i filetti e passarli nelle mandorle, poi riporli in forno 190 X 10 MINUTI.
(io ho tostato mandorle in padella, tolte e cotto i filetti con un filo d' olio).
Nel frattempo cuocere le zucchine e frullarle con un filo d' olio sale e e pepe.
Versare la crema (che deve essere densa) nel piatto di portata e adagiarci sopra il pesce con le mandorle.
  torna ad indice Pesce   Torna all' inizio  




Filetti croccanti

Per 4 persone
4 filetti pesce senza spine e pelle -- farina mais qb -- limone succo qb -- paprika, sale, pepe

Condire i filetti con il succo del limone ed un pizzico di sale.
Mschiare la farina, la paprika, il sale ed il pepe e passaare i filetti sulla farina facendola aderire bene.
Cuocere in olio e burro ben caldi per qualche minuto.
  torna ad indice Pesce   Torna all' inizio  




Dadolada di spada ed asparagi

Per 4 persone
700 gr pesce spada -- 1 mazzo asparagi -- 1 scalogno -- vino bianco -- qualche pomodorino -- prezzemolo -- olio -- sale, pepe

Lessare gli asparagi per 5 minuti, intanto stufare lo scalogno tritato. Tagliare a dadini il pesce ed unirlo insieme algi asparagi allo scalogno, sfumare col vino, unirci i pomodorini e portare a cottura (qualche minuto) eventualmente bagnando con l' acqua degli asparagi.
Regolare di sale e pepe e completare col prezzemolo tritato.
  torna ad indice Pesce   Torna all' inizio  




Involtini salmone
alla ricotta


Per 4 persone
200 gr. di carpaccio di salmone (12 fettine) -- 200 gr ricotta -- 80 gr. granella pistacchio -- succo di limone -- 1 ciuffi erba cipollina -- glassa di aceto balsamico -- olio -- sale, pepe

Disporre le fettine di salmone su un vassoio ed irroratele con il succo di limone, un filo d' olio sale e pepe, coprire con pellicola e riporre in frigorifero per almeno 1 ora
Versare la ricotta in una ciotola e lavoratela con metà dei pistacchi, l' erba cipollina tagliuzzata, 1 cucchiaio di olio, pizzico di sale e pepe.
Sgocciolate le fettine di salmone e farcitele con la crema di ricotta spolverizzando i lati con la granella rimasta.
Disporre gli involtini sul piatto di portata (ricoperto con misticanza) e guarnire con un filo di glassa di aceto balsamico.
  torna ad indice Pesce   Torna all' inizio  




Rana pescatrice
al cartoccio


Per 4 persone
4 tranci rana pescatrice da 200 gr. -- 60 gr. di menta tritata -- 60 gr. di polpa di cocco grattugiata grossa -- 4 spicchi di aglio schiacciati -- 4 peperoncini verdi senza semi -- 1 cucchiaino di cumino -- 3 cucchiai di succo di limone -- 2 cucchiai di olio -- sale, pepe

Lavate e asciugate le fette di pesce quindi adagiatele su un foglio di carta da forno. Salate e pepate. In una ciotola mescolatate la polpa di cocco con la menta, l' aglio, il cumino, i peperoncini tritati, il succo di limone e l' olio. Cospargete con il composto le fette di pesce e chiudete il cartoccio. Infornate a 190° per circa 20 minuti. Adagiate il cartoccio su un piatto di portata, apritelo e servite con un poco di menta e fette di limone.
  torna ad indice Pesce   Torna all' inizio  




Spada al forno

Per 4 persone
4 tranci pesce spada -- 400 gr. polpa pomodoro -- 25 gr. pinoli -- 25 gr. uvetta -- 2 spicchi d' aglio -- 25 gr. olive verdi snoccialate -- 1 cucchiaio capperi -- 1 costola sedano -- 1 cipolla -- farina, sale, pepe, olio

Tritate sedano e cipolla. Strizzate l' uvetta ammollata in acqua e dissalate i capperi. Infarinate lo spada e rosolatelo con un po' d' olio, salatelo, pepatelo e toglietelo dal fuoco. Nella stessa padella soffriggete la cipolla, il sedano e l' aglio, dopo un minuto aggiungete l' uvetta, i pinoli, i capperi e le olive. Mescolate e cuocete per un minuto. Aggiungete i pomodori e cuocete per una decina di minuti. Distribuite un po' di salsa in un coccio, aggiungete il pesce e copritelo con il resto della salsa rimasta. Aggiungete un mestolino di acqua e cuocere in forno a 180° per una quindicina di minuti. Bagnate il pesce con la salsa raccolta sul fondo e cuocete ancora per cinque minuti.
  torna ad indice Pesce   Torna all' inizio  




DOLCI VARI :



">
Cornetti abbastanza LIGHT
con lievito di birra e biga
Tiramisu Panettone
con licoli
Ventaglietti Biscottini alle nocciole
LIGHT
Brutti ma buoni
LIGHT
Emulsione per dolci
Biscotti con proteine
Light
Pandoro
con li.co.li
Biscotti ai fiocchi avena
Light
Cantucci leggeri
Ligh
Banana cake microonde Colomba con licoli Cioccorì
Light
Tortini morbidi cioccolato
Biscotti alle mandorle
Mandorle e arance LIGHT
Pan goccioli Biscotti allo Yogurt Creme caramelle
Segreto di dama Crema inglese
Light
Palline cioccolato e nocciole Sfoglie alla crema di amaretti
Rose di mela Gelato croccante alla ricotta Ghiaccioli Praline al cocco
Crema all'arancia Biscotti ai cereali Fagottini allo yogurt Frolle alla marmellata



Cornetti

con lievito di birra e biga sera prima
abbastanza LIGHT

























Con licoli :





















Con licoli

Da provare


per la biga :
100 gr farina manitoba -- 50 acqua -- 2 gr di lievito di birra
La sera prendete la farina, aggiungete acqua e lievito e con la punta della dita unite il tutto senza impastare deve rimanere un composto con tanti grumi grandi e senza farina libera. Coprite con pellicola e tenerla a 18/20 gradi per tutta la notte.
Facendo dose doppia si può fare la meravigliosa focaccia alla genovese ....

Per i cornetti : Tutta la biga -- 200 gr di farina manitoba o comunque forte -- 250 gr di farina 00 la mia era sui 200w -- 100 gr di zucchero (io 30 stevia ) -- 180 gr di latte -- 60 gr di burro (io 80 di ricotta) -- 2 uova -- 2 gr di lievito di birra fresco -- Scorza di limone -- essenza di vaniglia o vaniglia (io ho usato l' aroma da freezer di miele e canditi frullati) -- 8 gr di sale fino -- ( DA PROVARE AGGIUNGENDO CHIODI GAROFANO)

Da spalamare all' interno :
80 gr di burro fuso (io 40 gr) -- 1/2 cucchiaino zucchero per spolvero di ogni strato

Mettete le farine setacciate nel Bimby, la biga ed unite il lievito e il latte, facendo lavorare a vel spiga per 1/2 minuti, poi unite lo zucchero e le uova.
Lavorate per 5 min sempre a velocità spiga quindi piano piano inserite il burro, appena si è amalgamato aggiungete gli aromi e per ultimo il sale fino e impastate per altri 2 min.
A questo punto trasferite l’impasto su una spianatoia e dividete l’impasto in 8 pezzi all’incirca di 130 gr.
Prendete ogni pezzetto, pirlatelo facendo una pallina, copritelo con pellicola e fatelo lievitare a 26/28 gradi per circa 2 ore.
Trascorso questo tempo spolverate la spianatoia con poca farina, trasferite la prima pallina e stendetela col mattarello, all’incirca diciamo ricavate un cerchio di 24 cm di diametro, spennellate col burro fuso e spolverate di zucchero.
Se avete Fresco mettetelo in funzione raffreddamento
Ora prendete un altra pallina stendetela e ponetela sopra al primo disco, spennellate di nuovo con burro, spolverate di nuovo con lo zucchero
Questa operazione fatela fino all’ultima pallina, che però NON andrà unta e cosparsa di zucchero.
Mettete la vostra torre di dischetti in Fresco per 10 min, in alternativa in frigo, per mezz’ora in modo che il burro solidifichi.
Riprendete la vostra torre, mettetela sulla spianatoia infarinata e con l’aiuto del mattarello stendetela fino ad arrivare a un diametro di circa 45 cm.
tagliatela in 16 spicchi con la rotella della pizza,praticate un taglietto nel centro della base per circa 3 cm e arrotolate tirando la pasta.
Farli lievitare per circa 2 ore ben distanziati tra loro.
Io non ho messo niente sopra ma volendo potete prendere un uovo, sbatterlo con poco latte poi spennellare i cornetti con questo composto e potete anche mettere dei granelli di zucchero.
Cuocere in forno caldo a 180° per circa 18 min, poi dipende dal vostro forno.

Ricetta presa dal meraviglioso sito : https://www.zampineincucina.it/cornetti-facili-e-veloci/


300 gr di farina 00 -- 100 gr di farina Manitoba --150 gr di pasta madre rinfrescata il giorno prima -- 100 gr di zucchero semolato -- 150 gr di latte intero fresco -- 60 gr di burro -- 1 uovo grande da 60 gr circa -- 1 bustina di vanillina

Per spennellare: 1 tuorlo d’uovo e latte
Per spolverare: zucchero a velo
Per farcire: cioccolata, marmellata, miele e mandorle


Riponete il lievito madre sciolto nel latte all’interno della planetaria o del bimby e poi aggiungete la farina, il burro e l’uovo leggermente sbattuto.
Azionate l’impastatrice fino a quando l’uovo non risulta completamente assorbito e poi unite anche lo zucchero e la vanillina.
Continuate ad impastare fino a quando l’impasto non risulta ben lucido e si stacca facilmente.
Fate riposare il composto per circa 4 ore
Trascorso il tempo necessario dividete delicatamente in due il panetto e stendete due cerchi non troppo sottili: lo spessore giusto non deve superare il mezzo centimetro.
( io ho fatto circa 10 palline che poi ho steso e impilato due a due poi ho tagliato i cornetti suddividendoli in 6 spicchi )
Suddividete ogni cerchio in otto triangoli e su ognuno di essi riponete un cucchiaino abbondante di marmellata o cioccolata e poi richiudete l’impasto di ogni triangolo in modo da formare i cornetti.
Riponete i cornetti su una teglia coperta con carta forno e poi lasciateli lievitare per tutta la notte in forno spento con la lucina accesa.
Al mattino spennellate i cornetti con un tuorlo d’uovo mescolato ad un cucchiaino d’acqua. Portate il forno a 180° e fate cuocere per circa 15 minuti (io 25 minuti ) fino a quando i cornetti non risultano dorati.

ricetta presa da questo bel sito : https://www.nonsprecare.it/ricetta-cornetti-pasta-madre?refresh_cens



300 gr di farina Manitoba -- 100 gr di farina farro -- 100 farina saraceno -- 300 gr di pasta madre rinfrescata -- 40 gr di zucchero integrale -- 2 cucchiai miele -- 150 gr di latte mandorla -- 100 gr di burro -- uova -- 1 cucchiaino estratto di vanillina

Per spennellare: 1 tuorlo d’uovo e latte
Per spolverare: zucchero a velo
Per farcire: cioccolata, marmellata, miele e mandorle


Intiepidire il latte e sciogliervi la pasta madre.
Setacciare le tre farine sulla spianatoia, fare un buco al centro ed romperci le due uova, aggiungervi lo zucchero, il miele, il cucchiaino di vaniglia e cominciare a lavorare con un cucchiaio di legno, assorbendo parte della farina.
Poi aggiungere la pasta madre sciolta nel latte ed il burro morbido e continuare a lavorare con le mani formando una palla liscia e compatta.
Metterla a riposare coperta da correnti d'aria ficnhé raddoppi il suo volume, circa tre a quatro ore.
Riprendere l'impasto e dividerlo in 3 parti uguali.
Sulla spianatoia disporre il primo pezzo e stenderlo con il matterello formando un cerchio, con il tagliapasta formare 8 triangoli uguali. Farcire se preferite con della marmellata e iniziando dalla base più larga arrotolare fino al vertice.
Adagiare ogni cornetto in una teglia foderata di carta forno dandogli la forma tipica; far lievitare da 2 a 3 ore nel forno spento.
Spennellarli con un tuorlo sbattuto con un po' di latte ed infornarli a 190°C. per 15 min. lasciarli intiepidire e servirli con dello zucchero a velo cosparso sulla superficie
torna ad indice Dolci Vari   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  



Tiramisu




2 h biscotti savoiardi -- 3 dl caffè amaro (decaffeinato) -- 1,3 h zucchero velo -- 2 uova (più 1 albume) -- 250 mascarpone -- 50 gr cacao amaro

Preparare il caffè e farlo raffreddare.
Montare i rossi con lo zucchero finché diventa una crema, aggiungerci il mascarpone continuando a montare ed infine unire delicatamente gli albumi montati.
Fare gli strati alternando la crema con i biscotti inzuppati nel caffè.
Finire cospargendo con il cacao.
L'ideale è farlo riposare una notte in frigorifero
torna ad indice Dolci Vari   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  



Ventaglietti




1 rotolo sfglia rettangolare -- zucchero qb -- eventuali gocce cioccolato o scaglie cocco

Stendere la sfoglia, bagnarla con poca acqua , distribuirci sopra lo zucchero e passare gentilmente il mattarello.
Arrotolare fino in mezzo i due lembi tagliare i ventaglietti ed infornare x 10 / 15 minuti a 180 poi girarli per altri 5 minuti
torna ad indice Dolci Vari   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  



Panettone

con licoli






ricetta di Iginio Massari :

Dose per 1 panettone da 1 kg :

Primo impasto:
76 g di lievito naturale rinfrescato (licoli) -- 75 g di zucchero semolato -- 90 g di acqua -- 60 g di tuorli (circa 3 tuorli) -- 85 g di burro di baviera -- 240 g di farina 320/350 W + 20 gr.

Secondo impasto:
tutto il primo impasto -- 60 g di farina di forza W 400 (io usato farina 0 per panettoni molino Bertolo) -- tutto il mix aromatico -- 4 g di sale -- 60 g di zucchero semolato -- 80 g di tuorli circa 4 tuorli -- 90 g di burro -- 40 g di acqua -- 120 g di uvetta sultanina (156 gr. ammollata) -- 60 g di arancia candita in cubetti (non l’ho messo) sostituito con 30 gr.farina+10 gr. acqua+20 gr.zucchero -- 30 g di cedro candito in cubetti (non l’ho messo)

Mix aromatico per panettone:
30 g di miele d’acacia -- 1 bacca di vaniglia -- 1 cucchiaino abbondante di estratto di arancia + 1 cucchiaino abbondante di estratto limone

va preparato il giorno prima in modo che i sapori si amalgamino bene. Unite gli ingredienti insieme in una ciotola, copritela con della pellicola e lasciate a temperatura ambiente.

Bestione li.co.li :
Come per tutti gli altri grandi lievitati portarlo bello carico nella settimana precedente
Il mattino dell' impasto rinfrescare con la farina del panettone
alle 9.00 : 10 licoli + 10 farina + 10 acqua
alle 13 : licoli + 15 farina + 15 acqua
alle 17 : licoli + 25 farina + 25 acqua
alle 21 si inizia ad impastare

Ricordarsi di preparare il mix aromatico il giorno prima
il burro invece va tenuto a temperatura ambiente almeno 2 ore prima (oppure veloce botta col microonde).

PRIMO IMPASTO
Mettere l’uvetta sultanina a bagno in acqua bollente per 15 minuti e lasciare colare per tutta la notte.
Sbattere i tuorli con lo zucchero, fino a renderli cremosi.
Mettere il licoli nell’impastatrice con il gancio a foglia e 90 g di acqua. Lavorare a bassa velocità in modo da fare sciogliere bene la pasta madre e aggiungere la farina un po’ per volta, continuando ad impastare.
Aggiungere quindi le uova a cucchiaiate, aggiungendo altro uovo solo quando quello di prima è stato completamente assorbito e l’impasto ha ripreso corda.
Togliere quindi il gancio a foglia e inserire quello da impasto e continuare prima a bassa e poi a media fino per 25 minuti ca.
Inserire quindi il burro morbido, un po’ per volta
Mettere a lievitare per 12-14 ore. (a me sono bastate 7 ore posto in cella a 25 gradi)
Le ore di lievitazione varieranno in base alla temperatura: importante è che l’impasto triplichi prima di procedere al secondo impasto.
Una volta che il primo impasto è triplicato, e solo dopo che sia accaduto questo, si procede al secondo impasto (se l’impasto non è sufficientemente lievitato, farà ritardare la successiva lievitazione pari ad un tempo uguale a tre volte la mancanza di tempo sottratto all’impasto precedente).

SECONDO IMPASTO
Inserire nell’impastatrice il primo impasto con la farina e il mix aromatico al miele, aggiungere lentamente, a cucchiaiate, i tuorli a cui si sarà mescolato lo zucchero (vale sempre la solita raccomandazione: unire altro uovo solo quando quello di prima è stato completamente assorbito e l’impasto ha ripreso corda), l’acqua (in cui avremo disciolto il sale) e per ultimo – quando l’impasto è bene incordato e la maglia glutinica ben formata ed evidente- il burro morbido e unire la frutta candita.
Rovesciare sul piano di lavoro – dopo averlo leggermente unto con del burro – e far riposare all’aria l’impasto per circa 1 ora.
Procedere poi alla pirlatura, con le mani unte, e lasciarle puntare all’aria per altri 15 minuti.
Quindi, procedere con una nuova pirlatura dell’impasto e inserire nel pirottino.
Mettere a lievitare a 28° (stando attenti a non superare i 30 gradi altrimenti l’impasto inacidirebbe),Io 26 gradi con ambiente umido, per circa 6 ore.
Non disponendo di un armadio di lievitazione, si può procedere in forno spento con luce accesa, mettendo all’interno una bacinella con acqua bollente (da rinnovare l’acqua come l’ambiente diventa secco).
Una volta che l’impasto è arrivato ad un paio di cm dal bordo, metterlo a temperatura ambiente per una trentina di minuti (serve ad asciugare la pelle in superficie) ed accendere il forno.
Al momento di infornare, fare un taglio a croce sulla parte superiore e mettere al centro una noce di burro. Infornare a 200°, dopo circa 5minuti abbassare la temperatura a 180 gradi.
Tempo totale di cottura 50 minuti circa per un panettone da 1 kg (circa 1.1 kg.di impasto)
Se possedete un termometro a sonda, tirate fuori il panettone quando la temperatura interna raggiunge i 90-94.
Appena cotti vanno appesi sottosopra bucando con lo spillone da panettone o in alternativa potete usare i ferri da calza, l’importante è che raffreddino per 12 ore appesi capovolti.
Io li appendo con i ferri incrociati sul bordo di una pentola piuttosto grande.
Riporre quindi in un sacchetto di cellophane per alimenti, aspettando – fondamentale! – quattro o cinque giorni prima di mangiarlo… Ah ah ah impossibile !!!

Premesso che non amo il panettone e non amando i canditi non li ho messi... Ho seguito la ricetta passo passo ed è venuto STREPITOSO ma ....l' ho trovato poco saporito per i miei gusti



Ricetta di Morandin :

INGREDIENTI TOTALI per 2 panettoni da 1 Kg:
625 grammi di farina per panettone -- 200 grammi di licoli rinfrescato 3 volte -- 140 grammi di acqua -- 240 grammi di zucchero -- 340 grammi di burro 310 grammi di tuorli (15 o 16) -- 10 grammi di sale -- 1 bacca di vaniglia -- 260 grammi di arancia candita -- 315 grammi di uvetta -- 15- 20 grammi di mix aromatico

PRIMO IMPASTO:
200 grammi di licoli rinfrescato come prima ma con dosi di partenza maggiore -- 510 grammi di farina per panettone -- 140 grammi di acqua -- 200 grammi di zucchero -- 285 grammi di burro a pomata -- 260 grammi di tuorli (circa 13 uova)

SECONDO IMPASTO:
115 grammi di farina per panettone -- 40 grammi di zucchero -- 50 grammi di tuorli (2 o 3) -- 10 grammi di sale -- 55 grammi di burro -- 1 bacca di vaniglia 20 grammi di mix aromatico - 260 grammi di arancia candita -- 315 grammi di uvetta reidratata

MIX AROMATICO: ( basta per molti panettoni )
20 grammi di zucchero -- 20 grammi di miele d'acacia -- 20 grammi di acqua -- 10 grammo di sale --20 grammi di sciroppo di glucosio (o altri 20 grammi di miele) -- 65 grammi di arancia candita -- 35 grammi di cedro candito -- 1 bacca di vaniglia


Stessa raccomandazione per il rinfresco del licoli, della qualità del burro (che va tenuto a temperatura ambiente per almeno 2 ore)


Innazitutto preparate il mix aromatico, facendo scaldare in un pentolino o nel microonde lo zucchero con il miele, l'acqua, il sale e il glucosio, quindi aggiungere i canditi e i semini della bacca di vaniglia e tritare il tutto nel mixer.
Conservare in frigo per 10 giorni o in congelatore fino ad 1 mese.

La sera dell' impasto mettere in ammollo l'uvetta per alcune ore, poi lasciarla tuta la notte ad asciugare nel piatto tra due fogli di carta assorbente.
Riscaldare l'acqua con lo zucchero in modo che questo si sciolga, quindi aspettare che si intiepidisca, e poi iniziare a lavorare nella planetaria l'80% dell'acqua con la farina utilizzando il gancio a foglia.
Dopo 5 minuti sostituire la foglia col gancio impastatore e aggiungere il resto dell'acqua.
Passare ora a incorporare un terzo dei tuorli, poi quando saranno ben amalgamati, aggiungere il licoli insieme ad un terzo dei tuorli.
Dopo che il composto sarà omogeneo e ben incordato, aggiungere l'ultimo terzo dei tuorli.
Passare quindi ad incorporare il burro, un terzo per volta.
A questo punto mettere l'impasto in un contenitore graduato che possa contenere il triplo, e lasciarlo lievitare tutta la notte nella cella di lievitazione a 28 gradi.
Il giorno successivo quando l'impasto sarà triplicato, riporlo in frigo per 30 minuti, e nel frattempo pesare tutti gli ingredienti del secondo impasto.
Iniziare riportando in corda l'impasto con alcuni giri di impastatrice, aggiungere la farina e lavorare 10-15 minuti finchè sarà perfettamente incordato.
Aggiungere i tuorli, e quando saranno ben incorporati aggiungere lo zucchero, poi dopo alcuni minuti, aggiungere il sale, quindi il burro con i semini della vaniglia in 3 riprese ed infine il mix aromatico.
Se l'impasto sarà ben incordato e farà il velo, aggiungere l'uvetta e i canditi.
Coprire la ciotola e lasciarla riposare 30 minuti.
Ribaltare l'impasto sul piano di lavoro (non infarinato), e lasciarlo puntare all'aria per 20 minuti, poi dividere nelle pezzature desiderate e pirlarle con le mani imburrate.
Lasciare ancora puntare per 15 minuti, poi pirlare nuovamente e riporre nei pirottini.
Coprirli con la pellicola e lasciarli lievitare a 28 gradi nella cella di lievitazione fino a che l'impasto sarà a 2 cm dal bordo del pirottino.
Mettere 20-30 minuti i pirottini scoperti nel frigo, quindi incidere la superficie a croce con una lametta, e riporvi al centro una noce di burro.
Volendo si può scarpare allontanando i 4 lembi della croce verso l'esterno, porre un pò di burro sotto ogni lembo, poi riportare i lembi verso il centro.
Infornare nella parte più bassa del forno a 160°, controllando la temperatura al cuore dopo 40 minuti (non aprire il forno prima di 30 minuti o la cupola potrebbe sgonfiarsi),
Il panettone sarà pronto alla temperatura di 95 gradi al cuore. (per pirottini da 100 grammi ci vorranno circa 30 minuti, per quelli da 500 grammi almeno 45 minuti e per 1 Kg sui 50 minuti).
Infilzare i panettoni alla base con gli appositi ferri o con ferri da lana, quindi capovolgerli per almeno 2 ore.
Dopo 12-20 ore, nebulizzare dell'alcol a 95 gradi in delle buste di polipropilene e richiudervi i panettoni. Si possono conservare così sino ad 1 mese.

Ricetta che non ho provato ma mi incuriosisce....
torna ad indice Dolci Vari   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  



Brutti ma buoni


LIGHT


250 mandorle -- 60 stevia -- 2 limoni scorza -- 3 albuni -- 5 gr mandorle lamelle -- 1 gr sale

Montare gli albumi con un pizzico di sale a neve ferma unire la stevia e poi la granella di mandorle.
Formare delle palline ed inserire qualche lamella poi infornare x 10 / 15 minuti a 180
torna ad indice Dolci Vari   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  



Emulsione per dolci

20 gr zucchero -- 20 gr miele -- 20 gr sciroppo di glucosio (altrimenti raddoppiate il miele) -- 20 gr acqua -- 60 gr arancia candita -- buccia grattugiata di 1 arancia e 1 limone - 1 bacca vaniglia -- 1 gr sale

In un pentolino scigliere nell' acqua o zucchero ed il sale, unirci poi il miele e lo sciroppo.
Unire tutti gli ingredienti e frullare fino ad avere una purea fine.

Si conserva in freezer e se ne USA UN CUCCHIAINO PER 500 DI FARINA
torna ad indice Dolci Vari   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  



Biscottini alle nocciole

LIGHT

Per 50 / 60 biscottini (io fatto dose con 1 albume e ne sono venuti 19 piccolini) :

250 granella nocciole -- 3 albumi -- 10 gr stevia (provare con dietro perchè rimane un retrogusto amaro) -- sale


Montare gli albumi con un pizzico di sale, unire la stevia ed infine dolcemente la granella.
Con un cucchiaio formare delle palline e cuocere in forno a 130° per 60 minuti
torna ad indice Dolci Vari   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  



Biscotti proteici

1 banana -- 40 avena -- 75 gr mandorle -- 170 yogurt greco vaniglia -- 20 gr cacao -- 75 gr proteine in polvere -- 4 gr stevia -- 1 tuorlo -- 200 gr albume -- sale -- (semini vari)

Fatto col bimby : tritare le mandorle (anche non troppo finemente), frullare i fiocchi di avena, ridurre a purea la banana 30 secondi, aggiungere le uova, mettere la farfalla velocità 4 per 6/7 minuti finchè non sono ben montate.
Togliere la farfalla ed aggiungere tutti gli altri ingredienti, amalgamare quanto basta e mettere su una teglia formando tanti mucchietti
Cuocere in forno a 160 per 20 minuti.
Aprire il forno e far intiepidire nel forno spento
torna ad indice Dolci Vari   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  



Pandoro

Ricetta di Giorilli a due impasti

con li.co.li

Presa da : https://blog.giallozafferano.it/fablesucre/pandoro-di-giorilli/

Dosi della ricetta raddoppiate e ne ho fatto uno da 1 kg, uno da 750, e 6 piccolini

PRIMO IMPASTO :
100 li.co.li -- 190 zucchero semolato -- 520 uova -- 220 burro -- 690 farina forte 0 per pandoro

SECONDO IMPASTO :
primo impasto -- 110 farina forte 0 sempre per pandoro - 10 gr sale -- 8 gr malto -- 110 tuorli -- 40 panna fresca

EMULSIONE :
220 burro -- 110 zucchero semolato -- 50 gr burro cacao -- 20 gr miele -- 2 bacche vaniglia

ZUCCHERO A VELO :
200 gr Zucchero a velo vanigliato -- 20 gr cioccolato bianco -- (3 gocce di vaniglia .... da provare....)




Preparazione del li.co.li
Nella settimana precedente fare rinfreschi ogni giorno con la farina del pandoro
Il giorno della lavorazione fare 3 rinfreschi tenendolo al caldo ed assicurandosi che raddoppi in 3 ore alle
8:00
12:00
16:00
ore 20:00 primo impasto ed emulsione

Lavorazione dell' emulsione
Sciogliere il burro di cacao un attimo nel microonde, unirci il burro a pomata (tenuto fuori dal frigo per almeno un paio d' ore) e tutti gli altri ingredienti e montarli con un frullino.
Coprirla con pellicola e lasciarla a temperatura ambiente fino al' uso.

Primo impasto
Riunire nella ciotola della planetaria la farina, il li.co.li e quasi tutte le uova.
Usate il gancio a uncino e fate partire la macchina per circa 10/15 minuti fino a formare un impasto liscio.
Aggiungere poco alla volta le uova rimaste fino al completo assorbimento.
Quindi aggiungete lo zucchero in più riprese e successivamente sempre in più riprese il burro a pomata (andrà lasciato a temperatura ambiente per un paio d’ore prima dell’utilizzo, oppure ammorbidito a microonde per pochi secondi).
Fate attenzione a non lavorare troppo l’impasto, misurate la temperatura con il termometro e se vi accorgete di avvicinarvi ai 26° fermatevi, riponete l’impasto il freezer per 10 minuti prima di procedere, questo discorso vale anche nel secondo impasto.
Impastate fino ad ottenere un composto liscio, setoso, omogeneo ed elastico.
Ribaltiamo l’impasto sul piano e pirliamolo con un tarocco senza usare farina per aiutarsi.
Poniamolo in un contenitore dai bordi dritti per riuscire a valutarne l’aumento di volume e segniamo con un elastico o un pennarello il livello iniziale.
Copriamo il tutto con pellicola e riponete a lievitare cercando di avere una temperatura costante di circa 25/26°C.
O L’impasto deve triplicare (1+2), cioè deve crescere di due volte il livello iniziale, il nostro impasto sarà pronto in circa 10/12 ore (il mio è venuto pronto in 8 h).
Qualora, trascorso il tempo l’impasto non risultasse pronto, attendere il completo sviluppo, in quanto anticipare i tempi significherebbe ottenere un prodotto finito con un alveolatura irregolare allungando anche i tempi delle lievitazioni successive.

Secondo impasto , mattina successiva
Il mattino dopo quando sarà lievitato e pronto, sgonfiarlo e porlo in freezer per una ventina di minuti (io in frigorifero per un' oretta) , per partire con una massa ben fredda.
Ricordo che è molto importante in questo tipo di preparazioni tenere sempre sotto controllo la temperatura degli impasti, stando attenti a non superare mai la temperatura critica di 26°C.
Nel dubbio misuriamo pure con un termometro durante il procedimento, e in tal caso fermiamoci e facciamo raffreddare l’impasto in frigorifero prima di riprendere.
Quindi partire al secondo impasto con un impasto ben freddo è un modo per cominciare bene e formare da subito una buona maglia glutinica che ci aiuterà ad assorbire tutti i liquidi che andremo ad aggiungere.
Preparare gli ingredienti per il secondo impasto
Inserite nella ciotola della planetaria metà del primo impasto, la farina e il malto, fate partire a velocità minima e alzate successivamente e fate amalgamare bene il composto.
Quando avrete una massa liscia aggiungete l’altra metà del primo impasto e il sale.
Quanto avremo un impasto incordato, aggiungiamo in più volte i tuorli e lasciamo lavorare fino al completo assorbimento.
Dobbiamo avere un impasto liscio ed elastico prima di aggiungere l’emulsione preparata in precedenza.
Aggiungete in più volte, senza mai perdere l’incordatura, e infine regoliamo la consistenza dell’impasto con la panna, sempre aggiunta in due volte.
Togliere l’impasto dalla macchina, riporlo in un contenitore e lasciarlo riposare 30 minuti, coperto da pellicola, a circa 28°C.
Dopo questo periodo, ribaltare la massa sul piano, e lasciarla puntare all’aria per circa 15 minuti.
Dopo di che, pesare la quantità necessaria a seconda degli stampi a disposizione. Se ne mette sempre un 10% in più di peso rispetto alla taglia della forma per compensare l’evaporazione dell’acqua in cottura, (quindi nello stampo da 1 kg metteremo 1100 gr di impasto ecc ecc)
Dopo aver pezzato, formare il panetto con il metodo della pirlatura, e lasciar puntare per altri 15 minuti. Questo tempo è variabile e dipende da molti fattori, e lo potremmo estendere anche alla mezz’ora, ma è importante affinchè la massa si asciughi e prenda forza prima di precedere alla seconda pirlatura in cui troveremo un impasto più tenace e sostenuto.
Dopo averlo pirlato di nuovo quindi, porremo il panetto in modo corretto all’interno della forma precedentemente imburrata, cioè con la chiusura del panetto (la parte che prima posava sul piano) verso un laterale dello stampo.
Copriamo con la pellicola e poniamo il nostro pandoro a lievitare alla temperatura possibilmente costante di 28/30°C per circa 4/6 ore.
In tutti i passaggi, partendo dai rinfreschi del lievito, è importante avere una temperatura costante intorno ai 30°C, pena allungare di molto i tempi nel caso fosse più bassa.
Il nostro pandoro è pronto per la cottura quando è arrivato a 2 cm dal bordo dello stampo.
Quindi accendiamo il forno impostando la temperatura a 150°C modalità statica, e lasciamo il nostro dolce a temperatura ambiente scoprendolo dalla pellicola.
Lasciamo formare in superficie una sottile pellicina asciutta, e prima di infornare con uno stecco o un filo di acciaio fare (se preferiamo) dei fori piccoli sopra la cupola del pandoro per evitare la formazione di grosse bolle d’aria in cottura.
Un volta infornato è cotto quando raggiunge al cuore, cioè nel suo centro, la temperatura di 94°C. Ci vorranno circa 50/55 minuti, e sarà necessario un termometro a sonda per misurare esattamente e senza possibilità di sbagliarsi la temperatura, infilzandolo appena sopra lo stampo.
Gli ultimi 10 minuti di cottura, farli con la porta del forno socchiusa da un cucchiaino da the frapposto alla chiusura, simulando la valvola aperta dei forni professionali.
Sfornato il nostro pandoro, dovrà rimanere nello stampo per almeno un’ora. Dopo di che sarà possibile girarlo e liberarlo dallo stampo.
Poi si farà raffreddare almeno 10 ore prima di confezionarlo.

Aspettare 3 giorni prima di mangiarlo (ah ah ah provate a resistere !!!!!) dopo averlo splverizzato di zucchero a velo.



Ricetta di Morandin

con li.co.li

Presa da : https://blog.giallozafferano.it/fablesucre/pandoro-di-morandin/

Dosi della ricetta triplicate e ne ho fatto uno da 1 kg, uno da 750, uno da 500 e 6 da 750

PRIMO IMPASTO :
76 li.co.li -- 99 zucchero semolato -- 68 tuorli (1 dose) -- 116 burro -- 267 farina forte 0 per pandoro -- 55 acqua (1 dose) -- 68 tuorli (2 dose) -- 34 acqua (2 dose)

SECONDO IMPASTO :
primo impasto -- 144 farina forte 0 sempre per pandoro -- 8 gr malto -- 31 tuorli -- 41 crema da ricetta

CREMA : (La dose mi è bastata per tutti poichè mi sono venuti 135 gr)
20 gr tuorli -- 23 gr zucchero -- 20 gr amido mais -- 67 latte fresco intero -- 33 panna fresca -- 1/2 bacca vaniglia

EMULSIONE :
98 burro -- 17 gr burro cacao -- 24 zucchero semolato -- 24 gr miele -- 31 gr tuorli -- 1/2 bacche vaniglia-- 7 gr sale

ZUCCHERO A VELO :
200 gr Zucchero a velo vanigliato -- 20 gr cioccolato bianco




Preparazione del li.co.li ed emulsione come per la ricetta di prima
Preparare il giorno prima anche la crema :
Sbattere i tuorli con lo zucchero fino a sbianhirli, unire l' amido e miscelare.
Unire il latte e la panna portati a bollore e rimetterli sul fuoco medio mescolando finchè non si addensa
Trasferire in una ciotola di vetro e coprire con pellicola a contatto e poi trasferire in frigo

Primo impasto :
Riunire nella planetaria la prima dose di acqua di tuorli e lo zucchero e lavorare qualche minuto con la foglia finchè non si è sciolto lo zucchero.
Cambiare e mettere il gancio
Aggiungere il li.co.li e lavorare per qualche minuto
Aggiungere tutta la farina e lavorare fino a che non sarà compatto ma ancora abbastanza granuloso poichè è molto appicicosoe
ci vorrà un po' e ricordarsi di staccarlo ogni tanto dal gancio con la spatola
Attenzione a non scaldarlo troppo
Aggiungere la seconda dose di tuorli IN PIù VOLTE e poi anche la seconda dose di acqua sempre IN PIù VOLTE
aggiungere il burro (che dovrà essere stato lasciato fuori dal frigo per almeno un paio d' ore)IN PIù VOLTE
impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico
La velocità va mantenuta medio bassa e solo inserendo il burro portatela a media
Ribaltare l' impasto e pirlarlo senza usare altra farina e poi riporlo a lievitare a 37/38 gradi finchè non triplica (circa 12/14 ore)

Il mattino dopo sgonfiare l' impasto e riporlo in frigorifero per mezz' oretta e togliere l' emulsione dal frigo

Secondo impasto :
Lavorare con il gancio a bassa velocità il primo impato e tutta la farina poi aumentare la velocità a medio - bassa finchè non si incorda.
Aggiungere la crema e poi i tuorli IN PIù RIPRESE e poi l' emulsione sempre in 4 o 5 volte
Infine aggiungere anche l' emulsione aumentando la velocità a media
Non si deve MAI PERDERE LA CORDA della massa

Ribaltare l' impasto sul piano e laciarlo riposare per un' ora
Tagliare, pesare e pirlare e lasciare puntare all'aria per 15/30 minuti
Pirlare di nuovo i pezzi porli negli stamèpi imburrati mettendo la parte sotto su una arete laterale, coprire con pellicola e farlo lievitare a 28/20° per 4/6 ore
é pronto quando arriva a 3 cm dal bordo, togliere la pellicola e lasciar formare una piccola crosticina sopra.
Cuocere a 150° per per 50/55 minuti : il cuore deve arrivare a 94°
Gli ultimi 10 minuti farli con la porta del fono socchiusa
Far raffreddare nello stampo e poi insacchettarlo dopo 10 ore
Servirlo TIEPIDO
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Biscotti ai fiocchi
d' avena

Per 50 biscottini piccoli :

250 gr fiocchi d' avena -- 15 gr olio -- 2 albumi sbattuti -- 20 gr stevia -- 1 cucchiaio di cannella ( o cacao ) -- 1 punta bicarbonato -- sale

Amalgamare tutto insieme e distribuire su teglia distanziandoli
Cuocere in forno a 150 per 15 / 20 minuti
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Cantucci leggeri
e veloci ;)

2 uova -- 250 farina 00 secondo me anche 300 (provare con 1/2 integrale) -- 25 burro sciolto (provare senza.....) -- 100 gr zucchero (provare con dietor) -- 150 mandorle tostate -- 1 limone -- 1/2 bustina lievito -- sale

Tostare le mandorle
Sciogliere il burro ed impastare tutto
Infarinare il piano di lavoro (rimane terribilmente appiccicoso ...... dividere il panetto e formare dei filoncini non sottili (io ne ho fatto uno solo però venuti un po' troppo grossi ....)
Cuocere per 20 minuti in forno caldo a 180
Sfornarli , lasciarli intiepidire e tagliarli a fette storte poi ripassare in forno a 100per altri 10 minuti io di nuovo 20 rigirandoli bene doralri
alla fine ho dato una botta col grill per farli dorare bene
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Banana cake
microonde

1 banana matura -- 3 cucchiai latte -- 1 uovo -- 40 gr fiocchi avena -- 1 cucchiaio zucchero canna -- 1/2 cucchiaino lievito (provare SENZA) -- sale

Schiacciare la banana con la forchetta, aggiungete l' uovo ed il latte, mescolate e aggiungete tutti gli ingredienti
Versate in una ciotola e cuocete er 3 minuti alla massima potenza
Lasciar riposare un attimo e sfornare
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Colomba con licoli
Prima EMULSIONE :
40gr burro -- 30 gr miele -- 60 gr cioccolato bianco -- scorza grattugiata di 1 arancia e 1 mandarino -- 2 vaniglia -- 4 cucchiai di liquore amaretto.

seconda EMULSIONE :
20 gr di burro -- zeste grattugiate di un'arancia --150 gr d'arancia candita (io non amo i canditi ed ho messo 150 gr gocce di cioccolato ma non val la pena)

GLASSA ( da paura : BUONISSIMA) :
100 gr di farina di mandorle (io frullato mandorle) -- 176 gr di zucchero -- 95 gr d' albumi (presi dai rossi del primo impasto) -- 20 gr amido di riso (o fecola di patate) -- poche gocce di estratto di mandorla amara.
La consistenza della glassa è importante: sollevando un cucchiaio colmo colerà, ma a fatica, non scivolerà istantaneamente; ed alzandola con un cucchiaio dovrà ricadere pesantemente. Vista la diversa assorbenza delle farine di mandorla in commercio, consiglio di tenervi un po' indietro con l'albume, eventualmente lo potrete aggiungere in seguito.

1° IMPASTO ( la sera) :
130 gr di lievito madre liquido -- 620 gr farina 00 PER GRANDI LIEVITATI -- 174 gr zucchero -- 160 gr burro ( consiglio burro bavarese o Ocelli) -- 10 tuorli (uova medie – tot. 164 gr io non li ho pesati) -- 234 gr acqua -- gr malto diastasico (facoltativo, se avete quello in sciroppo omettetelo, non va bene)

2° IMPASTO (mattino successivo) :
134 gr di farina 00 sempre per GRANDI LIEVITATI -- 114 gr di burro ( sempre burro OTTIMO) -- 134 gr di zucchero -- 6 tuorli (uova medie, circa 104 gr) -- 40 gr acqua ( verificate l'assorbenza della vostra farina, potrebbe bastarvene un pochino meno) -- 6 gr sale.

COPERTURA : 45 mandorle con la pelle (che ho tritato grossolanamente : 15 x colomba ) -- zuccherini -- zucchero a velo

Gestione Licoli :
Deve essere molto in forma : ho fatto per 5 giorni consecutivi un rinfresco totale 10 licoli -- 10 acqua -- 10 farina FORTE
La sera precedente il primo impasto mega - rinfrescone : 10 licoli -- 20 acqua -- 20 farina forte
La mattina : 1° rinfresco parziale alle 8 TENUTO A TEMPERATURA AMBIENTE -- 2 parziale alle 13 SEMPRE A TEMPERATURA AMBIENTE per portarlo alla quantità giusta -- impastato verso le 18

Sera :
Prima di tutto preparare le due emulsioni :
1 - Sciogliete il burro con il miele, unite le zeste e portate ai primi sfrigolii.
Fuori dal fuoco aggiungete il cioccolato tritato ed emulsionate.
Inserite per ultimi vaniglia ed amaretto. Sigillate e riponete in frigo.

2 - Sciogliete il burro, unite le zeste e portate ai primi sfrigolii. Aggiungete i canditi e riscaldate il tutto brevemente. Togliete dal fuoco e sigillate.

Sciogliete il vostro lievito nell' acqua (tutta, temperatura di circa 26°) con una cucchiaiata abbondante di zucchero;
aggiungete tanta farina quanta ne occorre a legare la massa ( con la planetaria usate la foglia /gancio K).
Inserite i tuorli uno alla volta, seguiti da una parte dello zucchero e, poco dopo, da una spolverata di farina, facendo in modo da esaurire i tre ingredienti contemporaneamente e facendo riprendere corda all’impasto prima del successivo inserimento.
A metà della lavorazione, ribaltare l'impasto nella ciotola. Lo zucchero dovrà essere inserito in quantità leggermente crescente, il tuorlo successivo dovrà essere aggiunto non prima che il precedente sia completamente assorbito e l'impasto torni elastico e ben incordato.
Aggiungete il burro non troppo morbido, a piccoli pezzetti in tre volte, ribaltando l’impasto ad ogni porzione.
Montate il gancio ( vel 1.5) ed impastate brevemente, ribaltando una volta, fino a che la massa non si staccherà dalle pareti della ciotola.
Arrotondate l'impasto e mettetelo in un contenitore dai bordi DRITTI (appiattendolo bene in modo da valutare l' altezza) e con spazio a suff. coprite con pellicola e mettete a lievitare fino a che triplica il volume a 25-26 gradi ( circa 10 -12 ore).
IMPORTANTE: l'impasto dev'essere triplicato non raddoppiato, altrimenti non sarà in grado di reggere la seconda lievitazione.

Mattino successivo :
Mettete il primo impasto nella planetaria (con il gancio a bassa velocità); unite l’acqua, un cucchiaio di zucchero e subito unite tanta farina quanta ne occorre per riportarlo in corda.
Vi servirà quasi tutta, ve ne avanzerà circa 3 cucchiai rasi che andrete ad inserire successivamente con i tuorli.
Unite tuorli, lo zucchero e la farina restante con le stesse modalità dell’impasto precedente ,dopo il secondo, ribaltate l'impasto e con l’ultimo tuorlo, aggiungete anche il sale.
Incorporate il burro morbido (non in pomata), in tre volte, facendo attenzione a non perdere l’incordatura acquisita e ribaltando ad ogni porzione l’impasto nella ciotola.
Mescolate l’emulsione (fredda di frigo) fino a renderla cremosa ed inseritela poco alla volta nella massa, ribaltando dopo la prima metà.
Esauriti gli ingredienti, facciamo andare a velocità sostenuta fino ad ottenere il “velo”
Unite le gocce di cioccolato avvolgendoli manualmente e delicatamente nell'impasto. Fate andare il gancio a bassa velocità, ribaltando spesso, giusto il tempo di distribuirli uniformemente.
Rovesciate l'impasto su spianatoia, lasciate riposare SCOPERTO ( puntatura) per 40 minuti.
Spezzate porzionando nelle pezzature desiderate ed arrotondate (pirlatura) con le mani leggermente imburrate.
Lasciate riposare ancora 40’, lasciando scoperto.
Con questa dose ho fatto 3 colombe da 750 e nonostante fossero un po' meno di peso globale (circa 3 pezzi da 720) sono esplose fuori dagli stampi : ricordarsi di METTERLE DISTANZIATE nel forno!!!!!
Ora spezzate ogni porzione in due, una più piccola ( sarà quella delle ali) ed una un pochino più grande ( sarà quella di testa e coda) allungate e sagomatele formando un salamino,disponete nello stampo prima le ali , e poi sopra, a croce, la parte della testa e la coda
Coprite con pellicola oppure chiudete in un sacchetto e ponete a lievitare a 28 - 30° fino a che la cupola non uscirà dal profilo dello stampo (tra le 4 e le 6 ore)
Negli ultimi quindici minuti scoprite le colombe, in modo che formino la pellicina esterna, prima di decorare con la glassa.
Distribuite la glassa sulle colombe con una tasca da pasticceria ed un beccuccio piatto.
Cospargete con zucchero in granella, qualche mandorla non spellata e spolverate con dello zucchero a velo.
Terminata la decorazione, infornate subito ( per evitare che la glassa scenda ai lati ).
Infornate a 170° termoventilato ( attenzione! non è la funzione ventilato) oppure in alternativa statico fino a cottura (temp. al cuore 92°
Pezzature da 500gr – ca. 30 -35 min;
Pezzature da 750gr – ca. 40-45 min.
Pezzature da 1kg – ca. 50-55 min.
Capovolgete immediatamente e lasciate raffreddare (io ho usato i ferri da maglia)
trascorse 10 ore potrete confezionarlo in una busta di polipropilene per alimenti, (e aprirlo non prima di due/tre giorni ) sbranate il giorno dopo .....

Ricetta presa dal sito www.golosando.net
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Cioccorì

LIGHT :

200 gr cioccolato che preferite (fondente , latte o bianco) -- 30 o 50 gr riso soffiato

100 cioccolato -- 100 riso soffiato -- sale (mi piace il contrasto)

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria oppure con molta attenzione al microonde, mescolare il ìl riso e stendere l' impasto su un foglio di carta forno appiattendolo allo spessore preferito e riporre in frigo per lameno 4 ore.

Versione BIMBY : sciogliere il cioccolato tagliato a pezzetti 3 Min./37°C/Vel.Soft
quando sarà ben sciolto versate nel boccale anche il riso e programmate 30Sec./Vel.Soft/Antiorario finchè non è tutto ben amalgamato.
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Tortini morbidi al cioccolato con cuore morbido

100 gr cioccolato fondente 70 % -- 60 gr tuorlo ( circa 4) -- 75 gr uovo intero (poco meno di 2) -- 105 gr burro -- 45 gr zucchero canna -- 33 gr farina bianca -- sale

Sciogliere cioccolato e burro mescolando
Sbattere uova e zucchero ed un pizzico di sale fino a renderli spumosi
Aggiungere alle uova il cioccolato e poi la farina
Imburrare degli stampini monodose ed inzuccherarli poco (me ne sono venuti 8 piccolini )
Io li ho preparati un' ora prima e poi cuocerli in forno a 160 per 8 minuti ( io ho fatto 12 ).
Farli riposare 5 minuti e servirli caldi spolverati di zucchero a velo
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Biscotti alle mandorle




Mandorle e arance
LIGHT


500 gr Farina -- 300 farina mandorle (lasciata un po' grossina) -- 2 uova -- 200 gr zucchero -- 250 gr burro -- sale -- (la ricetta prevedeva anche lievito)

Impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere composto omogeneo e far riposare avvolto dalla pellicola in frigorifero per un' ora
Ricavare dei biscotti della forma preferita e cuocerli in forno a 180 per 15 - 20 minuti.


200 mandorle tostate -- 100 zucchero (io 40 stevia) -- 1 albume -- Scorza di 1 arancia -- 4 cucchiai di spremuta d' arancia -- eventualmente marmellata d' arance

Tritatare le mandorle ed aggiungere tutti gli ingredienti (tranne la marmellata) impastare bene ed aggiungere eventualemente della farina.
Far riposare assolutamente in frigorifero per almento un' ora o più avvolto nella pellicola.
Tagliarlo a rondelle, formare un buco nel centro e riempirlo con la marmellata ed infornare 10-15 minuti (non di più) a 180
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Pan goccioli















Seconda ricetta











Terza ricetta















DA PROVARE :


250 gr Farina Manitoba -- 250 farina 00 -- 2 uova (più 1 tuorlo)-- 75 gr zucchero -- 1 cucchiaino miele -- 75 gr burro -- 120 gocce cioccolato (anche 150) -- 1 bacello vaniglia -- 80 acqua -- 120 latte -- 250 licoli (ne uso molto) -- 10 gr sale

Mettere le gocce in freezer e tenere a temperatura ambiente il burro con l' estratto di vaniglia.
Preparare il lievitino mischiando il lievito, il miele , l' acqua e 200 gr di farina mischiata fra le due e lasciare lievitare fino al raddoppio.
Aggiungere al lievito poco alla volta metà latte un cucchiaio di zucchero e 3 cucchiai di farina fino ad ottenere impasto morbido.
Mettere tutto il latte un altro cucchiaio di zucchero e 3 di farina ed incordate.
Mettere l' uovo , un cucchiaio di zucchero e 3 di farina ed incordate
Poi l' altro uovo ed idem zucchero e farina bastante per incordare.
Alla fine aggiungere tutta la farina ed il sale poi una volta incordato aggiungete il burro aromatizzato a piccoli pezzetti
In ultimo unire le gocce ed impastare fino a farle amalgamare formando poi una palla da far lievitare fino al raddoppio.
Formare i pan goccioli (circa una ventina), coprirli con pellicola e far lievitare di nuovo
Spennellarli con un rosso sbattuto con latte e cuocerli in forno a 180 per 20 minuti.



150 gr Farina Manitoba -- 150 farina 00 (io farro) -- 1 uova -- 75 gr zucchero -- 40 gr burro -- 80 gr yogurt greco -- 100 gocce cioccolato  -- 1 bacello vaniglia -- 150 latte -- 220 licoli (ne uso molto) -- 5 gr sale

Ricetta fatta il 24.02 : Troppo liquida : provare con 80 latte

Sciogliere il lievito con il latte tiepido, unire le farine, lo zucchero e l'uovo ed amalgamare finchè non si stacca dalle pareti.
Unire a bassa velocità il burro ambiente ed a pezzetti e lo yogurt.
Aumentare la velocità e far incordare finchè non si stacca dalle pareti.
Aggiungere il cioccolato ed amalgamare poi formare una palla riporre in un contenitore ermetico e far lievitare fino al raddoppio. (6 / 8 ore)
Riprendere l' impasto fare 3 giri di pieghe distanziate di 40 minuti poi formare le palline e mettere a lievitare ancora coperti da pellicola x altre 2 o 3 ore fino al raddoppio.
Spennellare con il latte e cuocere in forno 170° per 5 minuti poi a 160° per altri 20-25 minuti.



280 farina manitoba -- 280 farina 00 -- 130 acqua a temperatura ambiente -- 130 latte fresco temperatura ambiente -- 140 licoli (oppure 3 gr lievito secco) -- 1 uovo grande -- 100 gr zucchero -- 50 gr burro morbido -- 9 gr sale -- 140 gocce fondenti DA METTERE IN FREEZER prima di iniziare -- 1 cucchiaino abbondante miele millefiori -- 1 bacca vanglia -- per pennellare : 1 tuorlo -- 1 cucchiaio latte

LA SERA PRIMA : mescolare il miele con la vaniglia e coprire con pellicola.
Sciogliere il lievito con metà acqua e metà del latte, aggiungere le farine ed impastare con frusta K.
Aggiungere lo zucchero poi tutti i liquidi fino ad avere impasto omogeneo.
Aggiungere poi il miele con la vaniglia, poi l' uovo, poi poco alla volta il burro a piccoli pezzi.
Di tanto in tanto rovesciare l' impasto
Far incordare l' impasto e poi aggiungere il sale.
Mettere l' uncino a bassa velocità ed amalgamate le gocce di cioccolato per pochi secondi poi pirlatelo e finite di inglobare le gocce.
Imburrate una ciotola capiente e far lievitare al caldo per 3h poi fare due giri di pieghe e riporre in frigo per tutta la notte.
Riportare a temperatura ambiente formare i panini da (40 - 45 gr) pirlarli e metterli su una teglia con carta da forno , coprire con pellicola e far lievitare altre 3 h fino al raddoppio
Pennellarli con l' uovo e latte a temperatura ambiente e cuocere in forno caldo 15 - 20 minuti a 180. Sformare e far raffreddare



130 gr di lievito madre rinfrescato -- 400 gr di farina abbastanza forte -- 260 gr latte -- 1 uovo intero -- 60 gr di olio di semi -- 100 gr di zucchero di canna fine -- 1 cucchiaino di malto d’orzo -- 1 bustina di vanillina o i semi di mezza bacca di vaniglia -- buccia grattugiata di un limone -- 1 cucchiaino da caffè raso di sale -- gocce di cioccolata

Mettere le gocce come al solito in freezer
sciogliere il lievito madre con il latte
aggiungere la farina setacciata ,lo zucchero , il malto,l’uovo l’olio ed iniziare ad impastare con la frusta K o foglia
unire il sale e gli aromi. In questo momento l’impasto si presenta come una pastella piuttosto densa, NON SPAVENTATEVI non avete sbagliato nulla è NORMALE
passate al gancio e lasciate lavorate a velocità 2 o 2,5 vedrete che piano piano prenderà corpo ,facendo prima una sorta di filamenti laterali e poi piano piano incordando quando l’impasto avrà pulito tutta la ciotola fate la famosa “Prova velo”
Solo a questo punto potrete aggiungere la cioccolata ribaltando un paio di volte l’impasto .
prendete l’impasto e mettetelo in una ciotola leggermente unta fate delle pieghe S&F ovvero prendete un lembo dell’impasto e tirandolo leggermente portatelo al centro ,e ruotate la ciotola di 90° e continuate per un paio di minuti.Questo darà più corpo all’impasto .
coprite e lasciate puntare due ore nel forno con la luce accesa ( in estate non servirà accendere la luce ovviamente )
trascorse le due ore prendete l’impasto e con un tarocco tagliatelo in pezzi ,saranno circa 16 0 18 a seconda di quanto li farete grandi
prendete ogni pezzo allargatelo con le mani e chiudetelo verso il basso stringendo il punto di chiusura a formare una pallina .
mettete su delle teglie coperte di carta forno ,abbastanza distanti tra di loro . coprite con pellicola e lasciate lievitare tutta la notte ( o circa 8 o 10 ore ) con temperature ambiente oltre i 22 gradi calate la dose di lievito o le ore di lievitazione
una volta pronte e lievitate spennellatele con latte e infornate per 25 minuti a 160
dopo cotti spennellate di nuovo con latte per rendere la crosticina morbida e fateli asciugare su una gratella per circa 10 minuti
preso dal sito : https://blog.giallozafferano.it/pasticcerapasticciata/pangoccioli-con-lievito-madre/#comment-61
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Biscotti allo Yogurt

250 gr Yogurt -- 250 farina -- 2 uova -- 3 cucchiaini dolcificante (oppure 100 gr zucchero canna) -- sale pizzico -- pizzico di tonka -- pizzico di lievito (oppure bicarbonato)

Così però mi sono venuti molto liquidi : la prossima volta li farò con più farina : altra ricetta prevedeva :
300 farina -- 200 yogurt -- 1 uovo -- 100 zucchero canna -- lievito -- sale

Per arricchirli : granella di nocciole -- pepite di cioccolata -- frutta secca -- pinoli (ecc ecc)


Mischiare tutti gli ingredienti.
Arricchire i biscotti con quello che preferite (fantastico le gocce di cioccolata oppure i frutti con i pinoli).
Cuocere in forno a 180 per 10 minuti poi girarli x altri 10 minuti.
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Creme cramelle

6 uova -- 1/2 L latte (senza lattosio) -- 3 cucchiai zucchero (oppure 35 gr stevia) -- 1 bustina vaniglina -- sale pizzico

Per il caramello : 6 cucchiai zucchero (150 gr)-- 2 cucchiaini limone -- 2 cucchiai acqua


In un pentolino fare il caramello sciogliendo lo zucchero con un goccino d'acqua e di limone e cuocere SENZA MESCOLARE fino a che non abbia raggiunto il colore ambrato.
Scaldare il latte con la vaniglia.
Sbattere le uova con lo zucchero fino a renderli spumosi, aggiungerci il latte ed il sale.
Versare il caramello in uno stampo per budini e "spalmarlo" bene su tutte le pareti, versarci anche la crema e cuocere a bagno maria coperto per 50 minuti.
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Segreto di dama

150 zucchero -- 100 cacao amaro -- 100 burro morbido -- 80 (anche 100) nocciole tostate -- 150 biscotti secchi (tipo oro saiwa) -- 1 uovo -- 2 tuorlo -- sale pizzico

Sbattere i tuorli e l'uovo con lo zucchero fino a renderli spumosi
Aggiungere il burro poi il cacao, il sale ed infine le nocciole ed i biscotti spezzettati.
Amalgamare bene gli ingredienti avvolgerli nella pellicola e riporre in frigo almeno 4 h (meglio un giorno intero)
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Crema inglese
Light




Altra versione


500 ml latte -- 1 scorza limone -- 2 cucchiaini dolcificante -- 1 cucchiaio maizena -- qualche goccia di vaniglia -- 3 tuorli

Sbattere i tuorli con il dolcificante fino a renderli spumosi
Versarvi il latte, aggiungere la maizena e la scorza di limone tagliata con il pelapatate
Mettere sul fuoco e cuocere fino a che la schiuma bianca non scompare sempre mescolando



1 uovo -- 20 stevia -- 200 latte mandorle -- 15 gr fecola -- 1 limone più scorza

Perfetta per farcire torte
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Palline cioccolato e nocciole


Per 20 palline :
100 g di nocciole tostate -- 1 cucchiaio di cacao amaro -- 150 g di nutella -- 200 g di cioccolato fondente -- 150 g di cioccolato al latte


Mettere da parte 20 nocciole e tritare la rimanenza grossolanamente con un mixer Sciogliere a bagnomaria o nel forno microonde il cioccolato al latte Quando il cioccolato al latte risulterà cremoso unire la nutella e mescolare il tutto, il composto dovrà risultare omogeneo Aggiungere il cacao amaro setacciato, le nocciole tritate e mescolare il tutto Trasferire il composto ottenuto in una ciotola coperta con pellicola e far riposare per circa 1 ora (non in frigorifero !!) Trascorso il tempo, con le mani leggermente bagnate staccare dei pezzetti piccoli dal composto, formare delle palline e posizionare al centro una nocciola intera cercando di conferire la tipica forma dei baci perugina Sistemare i baci su di un vassoio e far riposare nuovamente in frigo per circa 30 minuti A bagnomaria sciogliere il cioccolato fondente, immergere solo la base dei baci e sistemarli si di un vassoio rivestito con carta forno. Quando la base si sarà asciugata, sistemare i baci perugina su di una gratella e versare su ognuno del cioccolato fondente per ricoprirli completamente Far asciugare bene e avvolgere i cioccolati baci in carta stagnola dorata o argentata

Ricetta presa dal mitico blog di giallo zafferano qui il link
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Sfoglie alla crema di amaretti


Per 6 porzioni (anche 8) :
1 rotolo pasta sfoglia rettangolare -- 400 ml di latte --1 pizzico di cannella --4 tuorli --4 cucchiai di farina -- 80 gr di zucchero -- 16 amaretti -- Amarene sciroppate (non le ho messe) -- 1 tuorlo con un goccino di latte -- Zucchero a velo


Dopo aver steso la pasta sfoglia, la ritagliamo a quadretti pressapoco uguali, che metteremo su una leccarda rivestita di carta da forno e spennelliamole con il rosso d' uovo sbattuto con poco latte e cuociamo in forno caldo 180° per 20 minuti.
Scaldiamo il latte con la cannella e nel frattempo, mettiamo in una boule i tuorli che monteremo con lo zucchero. Appena il composto sarà gonfio e montato, aggiungiamo la farina setacciata ed amalgamiamo tutto per bene. Una volta bollente, versiamo a filo il latte nel composto, sempre mescolando.
Rimettiamo tutto su fuoco basso, in tegame e proseguiamo la cottura rimestando, senza far bollire. Una volta addensata la crema, la togliamo dal fuoco ed uniamo gli amaretti sbriciolati. Mescoliamo e facciamo raffreddare.
Una volta raffreddata la crema, possiamo procedere in due modi: se le sfoglie sono ben gonfie, possiamo tagliarle a metà, farcirle con crema e un paio di amarene con il loro sciroppo e coprirle col "cappello" oppure, se le sfoglie sono difficili da tagliare, possiamo coprire di crema metà di esse, mettere le amarene e coprirle a mo' di conchiglia con le sfoglie rimanenti - realizzando 6 sfoglie alla crema, anzichè 12: ma sono più che sufficienti, per 6 !!
Alla fine, concludiamo spolverizzando con lo zucchero a velo e serviamo le nostre sfoglie alla crema di amaretti.

Ricetta presa dal mitico sito di pethitchef mia meta abituale per trovare spunti interessanti
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Rose di mele


8 roselline :
1 rotolo pasta sfoglia rettangolare -- 2 mele rosse -- 50g zucchero -- 1 limone (succo) -- cannella -- 100g marmellata pesche (non l' ho usata) -- zucchero a velo


Dividete le mele tagliate a metà, privatele del torsolo interno (non della buccia) e tagliatele a fettine sottili per poi cuocerle in un largo tegame con limone, zucchero ed un cucchiaino di cannella per una decina di minuti quindi fatele raffreddare.
Tagliate la sfoglia in otto strisce, spennellatele con la marmellata (volendo si può mettere qualche minuto il barattolo in acqua calda per renderla più cremosa), coprire le strisce con le fettine di mela, ripiegarle sulle mele stesse ed arrotolarle delicatamente.
Porle in forno caldo (messe dentro 8 stampini da muffin) per 30 minuti a 180°. Alzare poi la temperatura a 220° per altri 5 minuti.
Sfornare, cospargere con zucchero a vela, si possono consumare sia calde che fredde
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Gelato croccante alla ricotta

50 + 80 gr zucchero -- 50 gr mandorle -- 300 gr ricotta fresca -- vaniglina -- 150 gr panna montata - 1 albume

In una casseruala dal fondo spesso scaldare a fuoco dolce 50 gr di zucchero con le mandorle, mescolando finchè saranno caramellate. Spalmare la miscela su un piano unto e lasciar raffreddare. Con un mattarello sbriciolatele grossolanamente. Mescolate il formaggio con lo zucchero restante, la vaniglia e la pralina. Unite la panna e l' albume montato a neve ben ferma, versate il tutto nella gelatiera e procedete secondo le itruzioni
Per me è strepitoso !!!
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Ghiaccioli

1 mela -- 1 banana -- fragole -- zucchero quanto basta -- contenitori per ghiaccioli

Lava, pela e affetta la frutta. Mettila nel frullatore per qualche istante con lo zucchero e il ghiaccio. Quindi versa il frullato nei contenitori per fare i ghiaccioli. Ricordati che sia cuocendo che ghiacciando lo zucchero si sente meno. Regolati di conseguenza.
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Praline al cocco

100 gr di ricotta -- 100 grammi di zucchero -- farina di cocco q.b.(circa 60/70 gr.)

Impastare lo zucchero con la ricotta fino ad ottenere una crema. Aggiungere poco per volta la farina di cocco fino ad ottenere una consistenza per fare delle palline. Fare delle piccole palline e ripassarle nella farina di cocco, posizionarle nei pirottini, porre tutto in frigo fino al momento di servire.

Ricetta proposta da Luana nella lista di Filocucina

Variante strepitosa : Aggiungere anche delle gocce di cioccolato fondente

Altra variazione: 500 gr ricotta -- 100 zucchero a velo -- 100 gr farina cocco disidratato + 50 gr
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Crema all' arancia

4 arance spremute -- il succo di un limone -- 3 cucchiai di farina -- 3 cucchiai di zucchero

Mescolare bene tutti gli ingredienti , mettere sul fuoco lentissimo portare in ebbolizione e mescolare fino a quando non si addensa, togliere dal fuoco e mescolare ancora per evitare grumi....evvualà pronta e buonissima

Ricetta collaudata e gentilmente offerta da Marisella super-esperta, oltre che di cucina, anche di tante altre belle cose ...
Potete trovarla al suo sito : Maglia ed uncinetto
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Biscotti ai cereali

Dosi per circa 20 biscottini
200 gr. corn flakes -- 40 gr. burro -- 50 gr.zucchero -- 1 uovo (marmellata e 50 gr. di zucchero a velo)


Frullare i fiocchi unire tutti gli ingredienti e amalgamare.Stendere con il mattarello fra due fogli di carta da forno e ritagliare dei bastoncini di 7 cm per 2 cm. Cuocere in forno a 160° x 15 minuti. Lasciar raffreddare e spalmare con la marmellata. Sciogliere lo zucchero con un po' di acqua e decorare i biscotti con delle strisce.
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Fagottini
allo yogurt


Dosi per circa 8 biscotti
1 yogurt alla frutta -- 50 gr. zucchero -- 80 gr. farina -- 1 cucchiaino lievito (marmellata e confettini colorati)


Mischiare tutti gli ingredienti e disporre a goccie su una teglia ricoperta con carta da forno. Cuocere a 210° per 10 minuti. Lasciar raffreddare, spennellare con la marmellata e ricoprire con i confettini.
Se devo essere onesta con un vasetto di yogurt preferisco fare la torta .... appunto allo yogurt ....(cliccando il nome vai alla ricetta nella sezione torte) solo che questi sono molto divertenti da fare con le bambine.
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



Frolle alla marmellata

Dosi per quattro frolle
150 gr. farina di riso -- 75 gr. farina di mais -- 70 gr. zucchero -- 90 gr. burro -- 1 uovo -- latte q.b. -- marmellata


Lavorare il burro con lo zucchero l' uovo sbattuto e tutto il resto. Avvolgere nella pellicola e lasciar riposare per un' ora. Stendere la pasta, ritagliare quattro dischi di 10 cm di diametro e formare dei rotolini con la pasta rimasta e bordare i dischi. Riempire di marmellata e cuocere per 20 minuti a 180°
  torna ad indice Dolci Vari   Torna all' inizio  



TORTE :



Torta con melanzana
LIGHT
Cheesecake all' arancia Plumcake al limone
LIKE
Torta grano saraceno
LIGHT
Torta di ricotta e frutta
LIGHT
Crostata base
LIGHT
Castagnaccio
LIGHT
Torta Arance
LIGHT
Zucca e arance
LIGHT
 Torta ananas intero
LIGHT
Torta ai limoni interi Migliaccio al limone
LIGHT
Angel cake
LIGHT
Torta carote
LIGHT
Torta alla frutta Mug cake alla banana e cioccolato Banana bread
LIGHT
Torta al latte
LIGHT
Pan meino con Licoli
LIGHT
Sacher
( con Bimby )
Torta alla ricotta
LIGHT
Glassa per torte &
Glassa cioccolato
Torta riso
LIGHT
Sbrisolona Crostata crema ed ananas
Crema ricotta
per sbrisolona
Crostata lemon curd Brownies al cioccolato
velocissimi
Torta virginia
Torta ricotta cioccolato Brownies Torta alle nocciole Crostata cremosa
Crostata cioccolato e pere Amor Polenta Torta allo yogurt Crostata alle fragole





Torta con melanzane

LIGHT




2 melanzane grandi (seviranno 300 gr di polpa) -- 200 dr di farina tipo 2 -- 50 gr di farina di mandorle -- 50 gr cacao amaro in polvere -- 80 gr di zucchero di canna ( io 30 stevia ) -- 60 ml di olio di girasole ( io 40 burro leggero) -- 100 ml di acqua calda -- 1/2 cucchiaino di bicarbonato (provare con 1/2 cucchiaino di lievito) -- 1 cucchiaino di aceto di mele -- Cannella in polvere -- Cardamomo ( io chiodi di garofano )

Dividere a metà le melanzane, incidete la polpa con un coltello, spolverate con cannella e cuocete in forno per 30 / 40 minuti a 200° (la ricetta diceva di chiuderle nella stagnola).
Quando morbide raccogliete la polpa in una ciotola e lasciate raffreddare.
Scaldare l'acqua 30 sec nel microonde con i chiodi di garofano tritati.
Unire le farine setacciate, lo zucchero e il bicarbonato in una ciotola, aggiungete la polpa delle melanzane e infine l'olio, l'acqua e il cucchiaino di aceto.
Distribuire il composto su una placca da forno foderata (è abbastanza denso) e cuocete per a 180° per 20 minuti.

Da PROVARE unendo anche dei bianchi montati a neve
torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  





Cheesecake all' arancia




Per la frolla :
300 farina 00 (io di 100 avena -- 100 mandorle -- 100 farina 00 ) -- 1 uovo -- 100 burro ( io 100 yogurt greco) -- 150 zucchero (io 30 gr stevia ) -- 1 bustina lievito -- sale qb

Per la crema alle arance :
220 ml succo di arancia -- 30 g amido di mais (maizena) -- 20 g burro -- 150 g zucchero -- 1 tuorlo

Per la crema di ricotta :
300 g ricotta -- 3 cucchiai zucchero -- 1 bicchierino liquore limoncello (oppure succo di arancia -- io strega )

Preparare la pasta frolla:
Setacciare la farina con il lievito sul piano lavoro, unire lo zucchero, il burro a pezzettini, il tuorlo e lavorare il tutto con le mani per incorporare bene gli ingredienti.
Il risultato sarà un composto granuloso.
Trasferirlo in una ciotola, coprirlo con pellicola trasparente e far riposare il frigo per circa 30 minuti.
Preparare la crema alle arance
Far sciogliere il burro a bagnomaria.
Versare il succo di arancia e unire il burro, il tuorlo, lo zucchero, l’amido e con una frusta lavorare il tutto sino ad ottenere un composto liscio e omogeneo e cuocerlo a fuoco basso, avendo cura di mescolare in continuazione con la frusta.
La crema sarà pronta non appena risulterà densa e corposa, trasferirla in una ciotola, coprirla con pellicola a contatto e far raffreddare.
Per la crema di ricotta
Setacciare la ricotta per renderla cremosa.
Unire alla ricotta lo zucchero, il liquore e con una frusta lavorare il tutto per ottenere un composto omogeneo
Preparare la torta :
Rivestire lo stampo da 24 cm di diametro con carta forno.
Aggiungere nello stampo metà del composto sbricioloso e distribuirlo uniformemente per creare una base. Schiacciare leggermente il composto con le mani.
Spalmare uniformemente la crema di ricotta ottenendo uno strato uniforme e poi distribuire anche la crema all’arancia.
Coprire il tutto con briciole di pasta frolla tenuta da parte.
Cuocere in forno preriscaldato statico a 180° per circa 30-40 minuti, sarà pronta non appena risulterà dorata
Far raffreddare bene, trasferirla su di un piatto da portata e spolverizzare con zucchero a velo.
torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  





Plumcake al limone


LIGHT


150 farina 00 (io di avena) -- 150 mandorle (di cui 50 gr con la buccia) -- 3 uova intere più 1 albume -- 30 gr olio -- 30 gr stevia -- 60 gr succo limone -- scorza di 2 limoni -- 30 gr semi papavero -- 1 bustina lievito -- sale -- latte qb

Montare i bianchi, mischiare tutti gli altri ingredienti aggiungendo eventualmente del latte per ammorbidire quanto basta.
Mischiare poi il tutto delicatamente ed infornare 50 / 60 minuti a 150
torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  





Torta di grano saraceno


LIGHT




Altra ricetta
da provare


150 farina grano saraceno -- 150 mandorle (di cui 50 gr con la buccia) (alcune ricette hanno le nocciole : da provare) - 100 yogurt -- 3 albumi -- 50 gr burro -- 45 gr stevia -- 1 cucchiaino cannella -- 1 bustina lievito -- sale -- latte qb -- 300 marmellata

Montare i bianchi, mischiare tutti gli altri ingredienti aggiungendo eventualmente del latte per ammorbidire quanto basta.
Mischiare poi il tutto delicatamente ed infornare 50 / 60 minuti a 150
Una volta raffreddata dividere e farcire con la marmellata.



250 g Ricotta -- 180 g Farina 00 -- 180 g Zucchero -- 3 Uova -- 50 mlLatte (a temperatura ambiente) -- 2 cucchiai Estratto di vaniglia -- 50 g Gocce di cioccolato -- 1 bustina Lievito -- 1 pizzico Sale -- q.b.Zucchero a velo

Per realizzare questa ricetta tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente, quindi la ricotta e le uova tenetele fuori dal frigo almeno 30 minuti, 1 ora prima.
Montare la ricotta con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso e bianco.
Aggiungere le uova una alla volta ed incorporare la farina setacciata e d il lievito. Unire anche il sale e la vaniglia.
Unire l’estratto di vaniglia ed il latte tiepido. Lavorare bene per qualche minuto, unire poi le gocce di cioccolato passate nella farina.
Versare l’impasto nello stampo imburrato e cuocere a 180° per 30 minuti, non troppo altrimenti secchera’ all’interno. Se fate la prova stecchino, lo stecchino dovra’ essere leggermente umido quando lo tirerete fuori dalla torta.
La torta cremosa alla ricotta non dovrà cuocere troppo a lungo altrimenti perderà la sua consistenza cremosa.
Sfornare e lasciar raffreddare completamente la torta cremosa e servitela con una spolverata di zucchero a velo.
torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  





Torta di ricotta e frutta fresca


LIGHT


50 farina 00 -- 200 ricotta -- 50 philadelfia (la ricetta prevedeva 250 di ricotta ma non ne avevo più e devo dire che è venuta buonissima così) -- 1 tuorlo -- 2 albumi -- 10 gr stevia -- 1/2 bustina di vaniglina (io ho messo una fiala di aroma rum : buonissimo !!) -- 100 mirtilli (io invece ho messo 300 gr di uva : strepitosa)-- sale



Montare i bianchi, montare il rosso con la stevia, incorporaci i formaggi poi la farina ed infine la frutta.
Mischiare poi il tutto delicatamente ed infornare 50 / 60 minuti a 150
torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  





Crostata base


Con le proteine
LIGHT:


Con farina fioretto
LIGHT


300 farina 00 -- 150 burro -- 150 zucchero -- 4 tuorli -- 1 bustina di vaniglina -- sale



30 gr proteine concentrate -- 170 farina 00 -- 30 gr fruttosio -- 1 uova intero ed 1 albume -- 100 gr formaggio spalmabile -- 5gr lievito -- sale



200g di farina 00 -- 100g di farina di mais fioretto -- 70g di burro --80g di yogurt bianco -- 30g di stevia -- 1 uovo -- buccia grattugiata di 1 limone -- la punta di 1 cucchiaino di lievito per dolci -- sale





Impastare tutti gli ingredienti molto velocemente ed il minimo indispensabile e far riposare in frigo avvolto nella pellicola per 3 ore poi cuocere con pesi o riempita di marmellata in una teglia da 24 cm in forno a 180 per 30 / 40 minuti.
torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  






Banana bread

LIGHT


3 banane -- 2 uova ( sostituite anche con 150 yogurt greco ) -- 50 gr olio oliva -- 125 (se con yogurt 200) gr grano saraceno (o integrale) -- 100 gr noci a pezzi -- 20gr stevia -- un pizzico cannella -- 1 lievito -- sale

2 ricetta : 3 banane -- 100 farina sarageno -- 100 gr farina integrale -- 4 bianchi -- 100 philadelfia -- 30 stevia -- 100 gr noci -- 1 bustina lievito -- cannella sale qb

rimane molto meno "densa"

Fatto col bimby : ridurre a purea la banana 30 secondi, aggiungere le uova, mettere la farfalla velocità 4 per 6/7 minuti finchè non sono ben montate.
Aggiungere l' olio facendo girare ancora un attimo poi togliere la farfalla ed aggiungere tutti gli altri ingredienti, amalgamare quanto basta e mettere in uno stampo da plumcake di 20 cm
Cuocere in forno a 160 per 50 minuti.
torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  






Mug cake banana cioccolato

1 banana -- 1/2 cucchiaino di dolcificante -- 1 cucchiaio maizena -- 1 o 2 cucchiai cioccolato in polvere -- 1 uova -- 1 pizzico lievito x microonde -- un pizzico cannella -- (gocce cioccolata) -- sale

Ridurre a purea la banana, aggiungere tutti gli ingrediente, mettere in due tazze (ho usato con bordo abbastanza spesso ) leggermente unte
Cuocere nel microonde 2 minuti - 2 minuti e 30 circa massima potenza.
Controllare il tempo poco alla volta
torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  






Torta al latte


LIGHT


250 ml latte mandorle -- 1 scorza limone -- 40 gr dolcificante -- 350 farina -- qualche goccia di vaniglia -- 5 uova -- lievito -- sale

Impastare tutto, unire i bianchi montati a neve e cuocere
torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  





Castagnaccio


LIGHT

600 farina castagne -- 2 cucchiai zucchero ( o 1 scarso di stevia) -- 50 gr uvetta -- 50 gr pinoli -- 600 acqua -- rosmarino -- olio e sale

Mettere in ammollo l' uvetta , mischiare la farina con l' acqua ed un pizzico di sale.
Unire l' uvetta strizzata e metà dei pinoli versare in una teglia grande ricoprire con i restanti pinoli, un paio di rametti di rosmarino ed un filo d' olio
Cuocere a 170 per 50 minuti
torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  





Torta di
Mandorle ed Arance

LIGHT


Torta ricotta ed arance

200 farina mandorle (non troppo fine) -- 4 uova -- 2 arance -- 250 zucchero ( io 40 stevia) -- sale

Montare i tuorli con lo zucchero aggiungere la farina di mandorle, il succo delle 2 arance e se piace la scorza grattugiata di mezza
Unire gli albumi montati col sale.
Cuocere a 170 per 30 - 35 minuti


200 g ricotta -- 220 farina 00 -- 150 zucchero (io 40 stevia)-- 2 uova --200 succo d’arancia (3 arance) -- q.b.scorza grattugiata d’arancia -- 100 latte -- 100 olio di semi di arachide (io 50 burro light)-- 1 bustina lievito in polvere per dolci

Grattugiare la scorza di un’arancia, senza la parte bianca.
Spremere il succo delle arance.
Impostare il forno a 180° C.
In una ciotola aggiungere la ricotta setacciata, lo zucchero, i rossi delle uova e amalgamare il tutto con lo sbattitore elettrico.
Incorporare un po’ per volta il latte, l’olio e il succo di arancia continuando a lavorare il composto con le fruste elettriche.
Aggiungere anche la scorza grattugiata e infine unire la farina con il lievito setacciati insieme. Lavorare l’impasto fino a quando risulterà liscio e omogeneo.
Aggiungere i bianchi montati a neve
Rivestire con carta forno uno stampo da 24-26 cm, versare il composto e livellarlo.
Cuocere in forno già caldo per circa 40 minuti. Verificare la cottura con lo stecchino.
La torta dovrà risultare dorata, ben cotta ma umida allo stesso tempo.
Far raffreddare prima di sformare su un piatto da portata. Spolverizzare con abbondante zucchero a velo.
torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  





Torta di zucca e arance


LIGHT

150 farina 00 -- 50 fecola -- 70 farina (macinata grossa) mandorle -- 2 uova -- 40 olio (io burro light ) -- 2 cucchiai miele millefiori -- 200 polpa zucca -- 2 arance -- 1 cucchiaino cannella in polvere -- 1 cucchiaio semi papavero -- 1 cucchiaino lievito -- sale

Cuocere la polpa della zucca in fono a 180 per 20 minuti
Montare i tuorli col miele aggiungere le farine, la cannella, la scorza grattugiata delle arance e in ultimo l' olio
Frullarae la polpa della zucca insieme alla polpa delle arance ed unirle al composto con il lievito e gli albumi montati.
Cuocere a 180 per 50 minuti
torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  





Torta ananas intero


LIGHT

100 farina 00 -- 70 fioretto -- 70 fecola -- 100 farina (macinata grossa) mandorle -- 4 uova  -- 200 ricotta (la ricetta era burro 200) -- 20 dietor -- vanilina -- 1 ananas fresco -- sale (niente lievito non serve)

Lavorare i rossi con il dietor poi unire burro e ricotta continuando a lavorare.
Montare i bianchi a neve
Unire ai rossi le farine, la vanilina e l' ananas a pezzi (la ricetta prevedeva invece di mettere metà ananas tagliato a fettine sul fondo della tortiera prima dell' impasto e l' altra metà sopra ) .
Unire gli albumi, mischiare delicatamente e cuocere a 180° per circa 60 minuti.
torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  





Torta ai limoni interi
450 Limoni per avere 170 di polpa -- 300 Farina 00 -- 300 Zucchero (io ho messo 100 zucchero da DIMEZZARE e 70 stevia) -- 100 Latte -- 100 Olio di semi di girasole (io ho messo 100 ricotta e 50 burro) -- 3 uova -- 16 g Lievito in polvere per dolci -- sale -- zucchero velo

Pelate a vivo i limoni: eliminate la buccia con un coltellino a lama liscia, poi separate la polpa dalle pellicine bianche : in tutto vi occorreranno 170 g di polpa di limone.
unite tutti gli ingredienti in un mixer e frullate il tutto fino a che non otterrete un composto cremoso e uniforme.
Cuocere in una tortiera da 20 cm di diametro a 180° per circa 60 minuti.
Una volta raffreddata cospargere di zucchero a velo.
torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  





Migliaccio al limone

LIGHT

400 latte -- 300 ricotta -- 125 semolino -- 40 g stevia (o 100 zucchero) -- 2 uova -- 1 scorza limone -- 1 limone pelato a vivo -- 125 mirtilli (o scaglie di cioccolato)-- 2 cucchiai liquore strega -- vaniglia -- 25 granella di nocciole (facoltativi)-- lievito per dolci --- sale

Oppure :

500 latte -- 150 acqua -- 350 ricotta -- 200 semolino -- 200 zucchero -- 2 uova -- 1 scorza limone -- 2 vaniglia -- 25 granella di nocciole (facoltativi)-- sale -- burro 1 noce



Scaldare il latte con la scorza del limone e la vaniglia (nel Bimby 90° x 8 min vel 2).
Versare a pioggia il semolino (con le lame a vel 3) e cuocere per 5 minuti (100° vel 3) e poi far raffreddare.
Mescolare la ricotta con le uova, lo zucchero, ed i liquori ed aggiungerli al semolino insieme al limone pelato e frullare il tutto (direttamente senza mischiare prima ho messo un ingrediente alla volta con lame in movimento a vel 2 iniziando dai liquidi e per ultime le uova poi frullare tutto a vel 5 x 2 min)
Aggiungere se si vuole anche i mirtilli la granella di nocciole (mischiare con lame al CONTRARIO vel 2 x 1 min)
Versare il tutto nello stampo 40 / 60 min a 180
Nello stampo a fette : pieno più 6 muffin grandi (provare a fare 12 fette quando avrò il 2 stampo)
torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  





Angel cake

LIGHT

480 albumi -- 80 farina integrale -- 80 gr farina riso -- abbondante scorza limone e di 1 arancia -- cannella polvere qb -- 40 (50) g stevia -- vaniglia -- lievito per dolci --- sale

Montare albumi con un pizzico di sale ed il dolcificante
Unire tutti gli ingredienti secchi poco alla volta delicatamente.
Versare il tutto nello stampo 30 min a 180
torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  





Torta di carote

LIGHT






2 versione
con farina mandorle





3 versione
Super light

300 gr carote -- 10 ml latte (boh è pochissimo) -- 100 gr farina fioretto -- 100 gr farina 00 -- 100 gr yogurt 0 alla vaniglia -- 100 gr zucchero semolato (io 3 cucchiaini dietor) -- 3 cucchiai olio oliva -- sale -- zucchero velo per la decorazione

da provare AGGIUNGENDO FARINA DI MANDORLE -- SCORZA LIMONE -- CANNELLA -- bustina lievito


Bollire 15 minuti le carote pulite, farle raffreddare e frullarle con il latte.
Unirci lo yogurt, l'olio e tutti gli altri ingredienti
Cuocere in forno 45 minuti a 180. Quando fredda spolverare di zucchero a velo.


260 gr carote grattugiate FINE-- 160 farina mandorle -- 50 granella mandorle -- 60 amido mais -- 4 uova -- 200 gr zucchero semolato ( io 35 gr stevia ) -- 1/2 bustina lievito (non di più assolutamente) -- 1 limone scorza -- sale -- zucchero velo per la decorazione

Montare i tuorli con lo zucchero e la scorza del limone, aggiungere il resto degli ingredienti ed in ultimo i bianchi montati a neve.
Versare il composto in una tortiera dal diametro 24 cm e cuocere per 55 - 60 minuti a 180°.
Far raffreddare e cospargere di zucchero a velo.


300 gr carote grattugiate FINE -- 100 farina mandorle macinata grossa -- 3 cucchiaia fecola -- 5 uova -- 220 gr zucchero semolato ( io 35 gr stevia ) -- 1 limone succo e scorza -- cannella qb -- 1 bicchierino di amaaretto (era di rum) -- sale -- zucchero velo per la decorazione

Montare i tuorli con lo zucchero e la scorza del limone, aggiungere il resto degli ingredienti ed in ultimo i bianchi montati a neve.
Versare il composto in una tortiera dal diametro 24 cm e cuocere per 60 minuti a 180°.
Far raffreddare e cospargere di zucchero a velo.
torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio  





Torta alla frutta
semi-integrale

250 mix farine (io 100 semi-integrale 1; 100 farina 00 e 50 farina integrale) -- 50 amido mais -- 250 (anche 300) ricotta -- 5 cucchiai zucchero canna (o dolcificante) più un paio per spolverare -- 6 cucchiai latte (anche di più ) -- 6 cucchiai olio -- 1 bustina vanilina (me la sono scordata) -- scorza grattuggiata di un limone -- 1 bustina lievito -- 900 tra susine pesche ed albicocche (anche un po di più) -- sale

Sbattere ricotta e zucchero, unire il latte, la scorza e l' olio.
Aggiungere le farine il lievito e la vanilina : l' impasto è molto sodo.
Livellarlo in una teglia (io ho usato una quadrata ma viene troppo alta e "gnucca" quindi da provare a tenerla più bassa METTENDO della frutta anche DENTRO l' impasto o solo dentro ....)
Disporre la frutta a spicchi sulla superficie cospargere con zucchero ed infornare x 30 minuti a 180°
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Pan meino con Licoli

LIGHT

200 lievito madre -- 200 farina fioretto -- 250 farina mais grana grossa -- 60 burro sciolto -- 100 zucchero canna --2 uova -- 1 cucchiaino bicarbonato (non di più) -- 2 cucchiai fiori sambuco -- sale - zucchero velo -- (eventualmente 2 cucchiai latte)

Disporre tutti gli ingredienti ed impastare velocemente come per la frolla, formare una palla e far lievitare tutta la notte a temperatura ambiente (non lievita moltissimo).
Prendendo un po' di impasto fare delle palline di circa 8 cm di diametro, spolverizzare di zucchero a velo e disporle distanziate su teglia infornare x 25 / 30 minuti a 180°
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Sacher
IMPASTO :
150 burro morbido -- 150 farina 00 -- 130 zucchero -- 5 uova -- 200 cioccolato fondente 50% -- 1 cucchiaio zucchero vanigliato -- 2 cucchiaini lievito -- sale

FARCITURA :
300 confettura albicocche

COPERTURA :
130 cioccolato fondente 50% -- 100 panna


Polverizzare lo zucchero 20 sec / vel 10 e mettere da parte.
Tritare il cioccolato 10 sec / vel 7, aggiungere il burro e sciogliere 5 min/50°/vel 1.
Unire zucchero, zucchero vanigliato e i 5 tuorli 10 sec/vel 3
Unire farina, lievito e sale mescolare 10 sec / vel 3.
Montare gli albumi ed unire il tutto, trasferire in tortiera diametro 26 ed infornare a 180° per 35 minuti.

Una volta raffreddata la torta tagliarla e farcirla con 2/3 della marmellata, richiuderla e ricoprirla con il resto della confettura (eventualmente scaldare un po' la marmellata per renderla più fluida).
Nel boccale pulito ed asciutto mettere il cioccolato e tritare 10 sec / vel 7
Aggiungere la panna e 6 min / 50° / vel 1
Versare e spalmare uniformemente e riporre in frigo.
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Torta alla ricotta

LIGHT

1 versione : 1 fondo di crostata -- 100 gr uvetta ammollata -- 250 yogurt greco -- 500 ricotta -- 3 cucchiai farina -- 120 zucchero -- 3 uova -- scorza limone

Montare le chiare, mischiare tutti gli ingredienti e cuocere nella crostata a 180 x 50 minuti





2 versione : 500 ricotta (anche 400) -- 100 zucchero -- 3 uova -- scorza limone e/o arancia -- 100 gr uvetta ammollata (OPPURE 100 gr cioccolato fondente OPPURE 100 gr cacao in polvere OPPURE 100 gr granella nocciole OPPURE 150 o 200 gr frutti bosco)

Montare le chiare, mischiare tutti gli ingredienti e cuocere a 180 x 50 minuti





3 versione : 500 ricotta -- 3 cucchiaini dolcificante -- 3 uova più 2 rossi (provare prossima volta a non metterli) -- scorza limone e/o arancia -- pinoli -- cannella -- marmellata (io ho usato quella di limone e non ho messo la scorza)

Montare le chiare, mischiare tutti gli ingredienti e cuocere a 180 x 50 minuti
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Glassa per torte

Glassa al cioccolato

60 gr zucchero a velo -- 30 gr succo limone

130 cioccolato al 50 -- 100 panna
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Torta di riso

LIGHT

Ricetta di famiglia : 1 L latte -- 200 riso -- 150 gr zucchero -- 30 gr burro -- 2 uova -- 50 gr uvetta -- 1 limone -- 1 bustina di vanilina -- sale

Ricetta più light : 250 gr riso -- 1/2 L latte -- 90 gr xucchero -- 4 uova -- 25 gr maizena -- 1 bustina vanilina -- 1 limone -- sale

Burro e pan grattato e volendo zucchero vanigliato

DA PROVARE :
Vorrei fare un mix tra le due poichè la mia è leggermente troppo dolce però ha le uvette interessanti ed aggiungerei anche pinoli

PRIMA VERSIONE : Cuocere il riso 10 minuti nel latte bollente con lo zucchero, il burro ed un pizzico di sale .
Unire la scorza grattugiata del limone, l uvetta, la vanilina e lasciar raffreddare.
Unire i rossi ed i bianchi montati a neve.
Versare il tutto in uno stampo rettangolare imburrato e passato passato con pane grattato e cuocere in fonro per 30 minuti a 140.

SECONDA VERSIONE : Cuocere 10 minuti il riso in acqua leggermente salata, scolarlo ed unirlo al latte bollente, lasciar raffreddare.
Montare i rossi con lo zucchero e la vanilina.
Unire tutto ed i bianchi montati.
Cuocere in una teglia di 20 cm di diametro imburrata e passata nel pan grattato in forno a 180 per 25 minuti
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Sbrisolona
200 gr. di farina 00 (ho provato anche 150 farina 00 e 50 fioretto : mah) -- 200 mandorle tritate grossolanamente -- 50 gr. di burro morbido (fuso) -- 2 tuorli -- 150 gr. di zucchero -- 2o3 cucchiai di panna -- 1 bustina vaniglina -- sale

Amalgamare tutti gli ingredienti, trasferire in una tortiera di 26 cm di diametro e cuocere in forno caldo a 170° per 45 min


Altra ricetta :
100 mandorle con la buccia -- 100 semola rimacinata -- 100 farina mais -- 50 (la ricetta 80) zucchero canna integrale -- 50 burro (FUSO !!!) -- scorza 1 limone -- sale


Mischiare e cuocere in fonro a 180 per 25 minuti far raffreddare e POI SFORMARE
Sapore molto interessante però ingredienti troppo "farinosi" , non si sono legati bene però non avevo messo il burro fuso e forse meglio aggiungerci un pochino di latte
Si potrebbe anche raddoppiare le dosi di mandorle come nell' altra ricetta ma anche no ...
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Crostata di crema
all' ananas

per la pasta frolla: 300 gr. di farina 00 -- 130 gr. di burro morbido -- 1 uovo intero e 1 tuorlo -- 100 gr. di zucchero -- buccia di limone grattuggiata (solo la parte gialla) -- sale
per il ripieno : 1 ananas -- 1 uovo -- 50 gr. di burro morbido -- 100 gr. di latte -- 50 gr. di farina -- 100 gr. di zucchero -- 1 bustina di vanillina -- 70 gr. di mandorle tritate (anche 100) -- sale

Dosi di altra ricetta NON provata :
Per la frolla : 330 farina -- 120 burro -- 2 uova -- 100 gr zucchero -- scorza 1 limone -- 1 cucchiaino lievito per dolci -- sale
Per il ripieno : 2 uova -- 1 ananas (sciroppato) -- 70 gr farina -- 300 gr latte -- 2 cucchiai zucchero -- 1 bustina vanilina -- sale


Preparare la pasta frolla : mischiare velocemente tutti gli ingredienti, formare una palla, avvolgerla nella pellicola trasparente e porla in frigo per mezz'ora.
Nel frattempo preparare la crema cuocendo 2 minuti il latte, l'uovo, lo zucchero, il burro, la farina, la vanillina e un pizzico di sale.
Togliere dal frigo la frolla, toglierne un pezzetto, stenderla con il matterello sulla carta forno e trasferirla nella tortiera per crostate, (diametro 24) spolverare la pasta con le mandorle tritare, mettere l'ananas e versare sopra la crema, cospargere con il resto delle mandorle tritate (io le ho messe tutte sotto) e sbriciolare il pezzetto di frolla messa da parte.
Cuocere in forno caldo a 180° per 40/45 min (l' ho dovuta tenere 60 minuti)
Quando sarà fredda, cospargere di zucchero a velo.
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Crema ricotta
per sbrisolona

Dose per 2/3 persone :

100g ricotta fresca -- 2 cucchiai di zucchero di canna -- 1 bacello vaniglia -- 1 cucchiaio maraschino (io ho usato liquore strega) (provato ad usare amaretto di saronno : non mi è piaciuto )


Mischiare tutti gli ingredienti con la frusta per ottenere una crema e servirla in ciotoline singole così che ognuno possa "pucciare" i pezzettini di sbrisolona nella crema.                                                              
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Crostata al lemon curd
200g farina 00 -- 120 g burro -- 140 g zucchero -- 1 uovo -- 50 g farina mandorle -- sale -- scorza limone -- zucchero a velo
Per la crema : 3 uova -- 160 gr zucchero -- 1 dl succo limone -- 50 gr burro -- scorza 1 limone


Mettere nel mixer la scorza del limone e frullare, unire il burro freddo , le farine e frullare velocemente a più riprese per ottenere composto sbriciolato. Aggiungere zucchero, uovo e sale e frullare per amalgamare.
Formare un panetto e mettere in frigo nella pellicola x 1 h.
Per la crema : montare uova con zucchero ed il succo di limone trasferire in una casseruola e cuocere a bagno maria per 10 minuti fino a quando non si addenserà .
Aggiungere il burro freddo e la scorza del limone grattugiata e far raffreddare.
Stendere la pasta con uno spessore di 5 mm e cuocere 170 x 30 minuti
Farla raffreddare
Prima di servirla riempirla con la crema decorare con zucchero a velo e fettine di limone sottilissime e fili di scorza
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Brownies al cioccolato
velocissimi

25g farina 00 -- 180 g burro -- 230 g zucchero -- 5 uovo -- 200 g cioccolato fondente -- sale

Fondere burro con il cioccolato.
Montare le uova con lo zucchero, ed un pizzico di sale poi unire la farina ed il cioccolato e burro.
Versare in uno stampo 20x20 foderata con un foglio di carta da forno strizzato e cuocere a 190 per 30 minuti circa
Sfornare far raffreddare e porre in frigorifero x almeno 4 h.
Dividerlo poi in 9 quadrotti
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Torta Virginia
160g farina -- 200 g burro -- 200 g zucchero -- 4 uovo -- 150 amaretti -- 1 bustina lievito -- 100 g cioccolato fondente -- 1 bustina vanilina --- gocce di cioccolato

Fondere burro con il cioccolato con un po' di acqua.
Sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungerci la farina e gli amaretti tritati finemente e poi il cioccolato e burro.
Unire i bianchi montati, la vanilina, il lievito e le gocce di cioccolato.
Cuocere a 180 per 40 minuti circa

Ricetta classica : questa versione è veramente STREPITOSA
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Torta ricotta e cioccolato
300g farina -- 100 g burro -- 150 g zucchero canna -- 1 uovo -- 1 bustina lievito -- 500 g ricotta -- 100 g zucchero semolato -- 150 g cioccolato (io ho usato fondente) -- Alchermes (io ho usato liquore strega) qb

Mescolare farina, burro, zucchero di canna , uovo e lievito ottenendo un impasto non omogeneo , un po' sbriciolato e foderare una teglia con poco più di metà impasto.
Per il ripieno tritare il cioccolato (io l' ho fatto nel Bimby) unire la ricotta, lo zucchero semolato ed il liquore mescolare e versare nella torta
Lasciar cadere il resto dell' impasto fino a coprire la torta
Infornare a 180 per 45 minuti
Servire con zucchero a velo e piccole scaglie di cioccolato
Ricetta presa dalla magnifica rivista della prova del cuoco
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Brownies
1 tazza cocco -- 1/2 tazza Cioccolata in polvere -- 4 uova -- 1/2 tazza acqua -- 1/2 tazza farina -- 1/2 tazza cioccolato in pezzi.

Ricetta ricevuta in un ristorante a Barbados dove facevano un brownies strepitoso
(non l'ho ancora provata)
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Torta nocciole
250 nocciole -- 250 burro -- 200 zucchero -- 1 bustina vaniglina -- 250 farina -- 1 bustina polvere lievitante -- 4 uova

Tostare le nocciole.
Frullare lo zucchero con i rossi ed il burro, aggiungere tutti gli altri ingredienti. Montare i bianchi, aggiungerli all' impasto ed infornare 1h a 160 gradi
Io ho anche aggiunto una farcitura di marmellata di ribes una volta raffreddata la torta
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Crostata cremosa
Per la base : 250 gr albumi -- 100 gr zucchero di canna -- 250 gr mandorle in polvere -- 100 gr nocciole in polvere -- 100 gr zucchero a velo -- 35 gr farina 00 -- sale q.b.
Per la crema pasticcera : 250 gr latte -- 75 gr tuorli -- 75 gr zucchero canna -- 20 gr amido di riso -- 1 bacca di vaniglia
Per la crema al mascarpone : 300 gr mascarpone -- 300 gr panna fresca -- lamponi qb


Base : montate albumi e zucchero di canna per 10 minuti. Miscelate la farina con lo zucchero a velo e le polveri ed amalgamate tutto insieme. Formare una base alta 1 cm ed infornatela a 180 gradi x 15 minuti (io ho fatto 30)
Crema pasticcera : mescolate tuorli, zucchero e amido. Aggiungete filtrandolo il latte bollito con la vaniglia. Ponete a bagnomaria e fate addensare.
Crema di mascarpone : Mescolate panna e mascarpone e montate. Incorporate la crema pasticciera fredda e rivestite la torta decorando coi lamponi.
Riporre in frigorifero per almeno 30 minuti.
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Crostata cioccolato e pere

Divina !!!

Per le pere : 100 gr zucchero semolato -- 2 pere piccole -- 1 limone non trattato
Per la crostata : 75 gr burro -- 50 gr zucchero a velo -- 50 gr mandorle in granella -- 125 gr di farina "00" -- 1+2 tuorli -- 1,75 dl panna fresca -- 100 gr cioccolato fondente -- sale q.b.


Mettere lo zucchero semolato (tranne un cucchiaio ) in un pentolino con 3 dl di acqua, la scorza ed il succo di mezzo limone. Portare a ebollizione, unite le pere sbucciate a spicchietti e lasciatele cuocere x 10 min.
Impastate la farina nel mixer con il burro, un tuorlo, lo zucchero a velo, il sale e la scorza grattugiata del mezzo limone rimasto fino ad ottenere grosse briciole. Trasferite sulla spianatoia ed incorporate le mandorle. Stendete la pasta ottenuta e trasferitela in uno stampo x crostate imburrato, rifilate i bordi, punzecchiate il fondo, coprite con carta da forno e legumi secchi ed infornate a 170° per 10 minuti. Sbattete i tuorli e lo zucchero rimasti, incorporatevi prima la panna e poi il cioccolato fuso a bagnomaria. Versate la crema nel guscio di frolla, poi disponete ordinatamente anche gli spicchietti di pera, premendo leggermente; mettete lo stampo nuovamente nel forno abbassato a 160° e cuocete x altri 20 minuti.
Spaventosamente buona !!!
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Amor Polenta













Altra ricetta


Ricetta LIGHT


Ricetta LIGHT

38 gr fioretto -- 45 gr farina 00 -- 68 gr farina mandorle più 12 gr -- 80 gr burro (la ricetta era 125) più 12 gr -- 1 uovo -- 2 rossi -- zucchero 115 (io 45 gr stevia) -- 15 gr liquore strega -- limone scorza -- lievito 4 gr -- sale qb

Assolutamente di sapore ottima ma "densa" proverei a farla con 2 uova intere anzichè uova e rossi e magari unendo i bianchi montati, però è quella dal sapore migliore


Preparare i 68 gr di farina di mandorle e mettere da parte.
Preparare il mix :
mettete 12 g di burro e 13 di farina di mandorle in un mixer e frullate per ottenere un composto omogeneo che terrete da parte.
Fondete poi 80 g di burro a fuoco bassissimo e lasciatelo intiepidire.
In una ciotola capiente montate l'uovo insieme allo zucchero con le fruste elettriche, poi continuando a montare unite i tuorli e i semi che avrete prelevato dal baccello di vaniglia
Aggiungete anche la scorza grattugiata di un limone non trattato, il liquore strega, il sale ed il mix di mandorle e burro.
Una volta ottenuta la massa montata, passate alle polveri: setacciate la farina di mandorle, il lievito, la farina gialla e la farina 00 ed unirle al composto incorporarle in modo uniforme ed in ultimo versate il burro fuso.
A questo punto imburrate e infarinate uno stampo tradizionale per amor polenta da 20x7,5 cm e versate il composto all’interno.
Cuocete in forno statico a 165° per 60 minuti. Una volta cotto, lasciatelo intiepidire prima di sformarlo e spolverizzare con lo zucchero a velo

Altra versione :
75 gr mandorle tostate tritate -- 75 gr di farina "0" -- 75 gr farina fioretto -- 125 gr burro -- 125 gr zucchero a velo (io 50 gr stevia) -- 4 uova intere -- vaniglia -- 15 gr liquore strega -- sale

Altra versione : più "light"
150 br fioretto -- 75 farina integrale (provare con farina riso) -- 75 mandorle NON pelate (provare con 150) -- 75 zucchero canna (io 50 più un cucchiaino dietor) -- 125 yogurt greco alla vaniglia (ricetta prevedeva 100 latte) -- 2 uova -- 3/4 bustina lievito (io licoli più pizzico di bicarbonato)-- sale.

Oppure sempre "light":
75 fioretto -- 75 integrale -- 75 mandorle non pelate -- 160 yogurt greco -- 25 sciroppo acero -- 100 albumi (3 piccole) -- 1/2 cucchiaino bicarbonato -- sale -- 15 liquore strega -- eventualmente goccino di latte


Montare il burro, ammorbidito, con lo zucchero, unire i tuorli e le uova intere, incorporare le farine ( di mandorle, gialla, bianca), il lievito e il maraschino. Mettere in una tortiera imburrata e infarinata. Cuocere in forno a 180 °C per 45 min.
Non è buona : di più !!!! Unica nota dolente è che è un drammatico attentato alla linea !!!!
La ricetta l' ho trovata nel magnifico sito : cooker.net
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Crostata alle fragole

Per la pasta frolla :
300 gr farina -- 150 gr burro -- 150 zucchero -- 4 rossi -- 1 bustina di vaniglina -- sale
Per la crema :
100 gr zucchero -- 4 tuorli -- 40 gr. farina -- 30 gr burro -- scorza di 1 limone -- 1/2 l. latte -- sale
Per la guarnizione :
500 gr fragole -- 1 bicchierino di brandy -- 1 bicchierino di cointrau o gran marnier


Pulire le fragole e metterle a macerare con i liquori e lo zucchero in frigorifero per un' oretta girandole con un cucchiaio ogni tanto.
Preparare la crostata mischiando il meno possibile gli ingredienti ed infornandola in una teglia di 28-30 cm di diamentro in forno caldo a 190° per 20 minuti. Possibilmente bisognerebbe riempire la pasta con dei legumi secchi affinchè non gonfi per i primi 15 minuti(io però non lo faccio mai !!)
Per la crema invece occorre lavorare con la frusta i rossi con lo zucchero, amalgamarci la farina e diluire con il latte freddo. Versare il tutto in una casseruola , aggiungerci la scorza tagliata fine del limone, il burro e mettere tutto su fuoco dolce. Cuocere girando sempre facendo rapprendere fino a che vela in modo consistente il retro del cucchiaio. Eliminate la scorza del limone e lasciar raffreddare.
A questo punto sfornata la crostata basta farcirla con la crema e poi riempita con le fragole scolate dal liquido.
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





Torta allo yogurt

1 vasetto di yogurt -- 2 vasetti di farina -- 1 vasetto di fecola -- 2 vasetti di zucchero -- 3 uova -- 1/2 vasetto di olio -- scorza di un limone grattuggiata -- 1 bustina di lievito -- sale q.b -- latte q.b. -- zucchero (per la guarnizione) due cucchiai.

Frullare i rossi delle uova con tutti gli ingredienti (tranne il latte ed il sale). Montare gli albumi con il sale ed unirli agli altri ingredienti se il composto risultasse essere troppo denso aggiungere un goccino di latte. Versare il composto nella tortiera imburrata ed infarinata e cospargere con un po' di zucchero. Infornare in forno già caldo (170°) per circa 50 minuti (controllare sempre).
  torna ad indice Torte   Torna all' inizio  





VARIE :



Per gli interessati : REGALO PASTA MADRE e scambio volentieri consigli

ed anche FERMENTI E KEFIR ....


Licoli Salamoia Crauti fermentati
Limoncello Dado Formaggino casalingo Marmellate




Salamoia

1 litro acqua -- 5 bacche di ginepro -- 5 spicchi aglio -- (basilico) -- sale integrale 50 gr

Far bollire il tutto per 10 minuti e lasciar raffreddare
  torna ad indice Varie   Torna all' inizio  




Crauti fermentati

1 cespo di cavolo cappuccio -- bacche di ginepro -- chiodi di garofano -- aglio -- grani di pepe -- semi di senape o cumino -- sale integrale 3% del peso -- 1 peso

Tagliare fino il cavolo aggiungere le spezie ed il sale e pressare il tutto con le mani strizzando bene fino a che dimezzerà il volume.
Sistemare la verdura in un barattolone di vetro e pressare col peso in modo che resti ben schiacciato.
Se il liquido prodotto non dovesse essere sufficiente a corpirlo totalmente aggiungere della salamoia (io la metto sempre).
Lasciar maturare per circa 15 giorni controllando eventuali muffe : se bianche si possono togliere se nere buttare via tutto
Invasettare e riporre in frigorifero per un altro mese prima di poterli mangiare
  torna ad indice Varie   Torna all' inizio  




Marmellate

1 kg di frutta -- 1 kg circa di zucchero -- succo di un limone

Prepara la frutta: tagliala a pezzi se si tratta di frutta grossa, elimina eventuali noccioli. I fichi devono essere sbucciati. I fruttini vanno lavati delicatamente e scolati. Pesa la frutta mondata e pesa quindi la stessa quantità di zucchero. Porta la frutta ad ebollizione e unisci il succo di limone e lo zucchero mescolando bene. Cuoci a fuoco medio ed elimina la schiuma che si formerà sulla superficie. E' necessario schiumare per tutto il tempo della cottura. Dopo circa 20 minuti, controlla la cottura: versa qualche goccia di marmellata su un piattino e lascia raffreddare. Se tenendo il piattino in verticale la marmellata non cola, è pronta, altrimenti prolunga la cottura. E' questa la fase più critica, imparerai con la pratica. Nel frattempo, sterilizza i vasetti tuffandoli per alcuni minuti in acqua bollente. Riempi i vasetti fino a circa 1 cm dal bordo con la marmellata bollente. Pulisci bene i bordi con uno strofinaccio umido per eliminare eventuali colate. Se usi gli appositi vasetti, chiudili immediatamente con coperchi nuovi e rivoltali. Lasciali così per qualche minuto, quindi girali per il verso giusto e lasciali raffreddare. La marmellata si conserva per un anno in cantina, rigorosamente al buio.
  torna ad indice Varie   Torna all' inizio  




Formaggino casalingo

1 Metodo : 1 litro latte fresco -- 1 cucchiaino sale fino integrale -- 500 gr yogurt
2 Metodo : 2 litri di latte intero (meglio se non freschissimo) -- 4 cucchiai di aceto bianco o di mele -- sale


Versate il latte in una pentol e portatelo ad ebollizione aggiungete un pizzico di sale (assaggiatelo, non deve essere troppo salato).
Quando bolle spegnete il fuoco e lasciatelo raffreddare per un paio di minuti mescolando.
Quindi aggiungete lo yogurt o l'aceto e mescolate  finchè il latte non comincia a "cagliare", cioè si formeranno dei grumi bianchi.

Qui poi ci sono diverse metodi

Io aspetto una ventina di minuti poi verso tutto in un colino in plastica e lo lascio tutta la notte

Altrimenti mescolate a lungo e assicuratevi che si formi un'abbondante parte densa fatta di grumi. Stendete una pezza pulita di circa 50x50 cm sullo scolapasta e scolateci dentro quello che avete appena preparato. Lasciate riposare per una decina di minuti in modo che la parte liquida, il siero, scoli via. Quindi raccogliete con attenzione i lembi del tessuto, unite gli angoli e sollevate il fagottino. Strizzatelo un po (non troppo se il tessuto è a trama larga, o perderete tutto il formaggio!) e appendetelo sul lavandino così che lentamente continui a scolare. Ora chiudetelo con un elastico in modo che non si apra, mettete il fagotto su di un piatto, e sopra metteteci qualcosa di pesante. Lasciatelo sotto la "pressa" per almeno 2 ore (anche tutta la notte se posto in frigo). Aprite delicatamente il tessuto e togliete il formaggio.
Mettendo un cucchiaio di più di aceto...e scaldandolo un'altro poco, senza farlo bollire, esce più formaggio e più cremoso...
Questa super ricetta è di Ines o smemorina come si firma nella lista di filocucina sulla quale ci ha suggerito questa leccornia
  torna ad indice Varie   Torna all' inizio  




Limoncello

Dieci limoni NON trattati -- Un litro di alcool puro da cucina -- 800 gr. di zucchero -- 1.5 litri di acqua

Immergere per 40 giorni nell' alcool la scorza dei limoni e riporli al buio. Passato questo tempo sciogliere lo zucchero con l' acqua e versarlo nell' infuso. Lasciar riposare altre 24 ore e poi filtrare. Si può servire anche con un prosecco o in aggiunta ad una macedonia ......
  torna ad indice Varie   Torna all' inizio  




Dado

500 gr di manzo -- 300 gr di prezzemolo -- 200 gr sale grosso -- 300 gr di carote -- 200 gr di sedano -- 200 gr di cipolla -- 3 spicchi di aglio -- 500 gr di acqua -- 200 gr di olio d'oliva.

Fai bollire lentamente tutti gli ingredienti, tranne l' olio, in pentola a pressione per 45 minuti, apri e cuoci ancora un' ora circa (scoperto).
Fai rafreddare e con il mixer ad immersione frulla tanto ma tanto : deve essere una crema omogenea. Aggiungere quindi i 200 gr di olio d'oliva.
Tenere in barattoli nel congelatore poichè non riesce mai a solidificare completamente (x via del sale) e si può così prelevare la quantità che serve con un cucchiaio.
Ovviamente si possono usare tutte le carni (tacchino, pollo, coniglio) non solo il manzo (naturalmente sensa ossa).
P.S. Questa ricetta che ormai uso regolarmente mi è stata proposta da Irene nella lista di discussione di filocucina (sotto-lista di filo fantasia).
  torna ad indice Varie   Torna all' inizio  




PANE :



Ebbene sì, ho passato 35 anni ignorando completamente il pane a tavola, poi mio marito ha assolutamente voluto la macchina per fare il pane e così, sfruttando i punti della spesa, ne ho presa una semplice semplice. Poi le ricette del piccolo manuale incluso ovviamente non mi sono bastate ..... adesso piano piano ne ho scovate molte altre e le sto provando .... per non dimenticarle ho deciso di inserire quelle che più mi sono piaciute !!!

L' impostazione della macchina solitamente la pongo sempre per fare un pane da un kilo e vario la doratura ......
I miei programmi si dividono semplicemente in quello per pane veloce (2 ore), normale (3:10) e francese (3:25) che hanno tempi di lievitazione ed impasto differenti. Poi ho i programmi per pane integrale diviso anche qui in veloce (2:30) o normale (3:50)
Il lievito che uso è sempre quello in polvere mastro fornaio

Occorre fare grande attenzione all' ordine con cui si mettono gli ingredienti nella macchina :
io inizio sempre con acqua e i vari liquidi, poi verso il sale e lo zucchero e ricopro con le farine e le varie aggiunte. Pongo il cestello all' interno della macchina e per ultimo metto il lievito in una piccola fossettina in cima al mucchio stando molto attenta a non farlo entrare in contatto con l' acqua.

Altra nota importante riguarda il pane alla fine della cottura : se lo volete con una bella crosta fragrante non lo si deve lasciare troppo nella macchina a cottura finita e soprattutto bisogna subito dividerlo in due così che l' umidità possa uscire senza passare appunto dalla crosta che diventerebbe molle .....

 



Ritiro tutto quanto ho scritto sopra : ho scoperto la pasta madre

Al momento sono ancora alle prime armi però per gli interessati REGALO PASTA MADRE e scambio volentieri consigli

Per la cronaca ho anche fermenti e kefir ....
Focaccia con poolish Pane Naan Focaccia Cipolle
Pane con autolisi Torta al formaggio
Umbra
Pizza semi integrale Colomba
Esubero ... idee Licoli Taralli Piadina romagnola
al latte con i ciccioli di Mais noci ed uvetta




Focaccia con poolish

Per il poolish (ne servià metà) :
200 gr di farina Manitoba ( quindi forte w380/400 proteine 13/13,5) -- 100 acqua -- 2 gr di lievito di birra fresco

Per l' impasto :
150 gr di biga ( gli altri 150 li lascerete per altro) -- 500 gr di farina che abbia un w 290/300 ( proteine 12 /12,5 ) -- 30 gr di olio extra vergine -- 300 gr di acqua fredda -- 15 gr di lievito di birra fresco -- 10 gr di malto ( io diastatico) -- 12 gr di sale

Per la salamoia :
200 gr di acqua -- 100 gr di olio extra vergine -- 11 gr di sale

La sera prima preparate la biga, mettendo in una ciotola i 200 gr di farina l’acqua e il lievito fresco, potete fare tutto a mano, mescolando gli ingredienti senza impastare, deve rimanere un composto grumoso, ma non deve esserci farina libera.
Coprite e fate riposare a 18/20° per 12/14 ore.
La mattina mettete nella planetaria, nell’impastatrice, nel bimby, o anche a mano, la farina, unite i 150 gr di biga il sale, il malto e l’acqua ( non tutta tenetene diciamo 20 gr da parte) e cominciate a lavorare.
Passati circa 5 minuti unite il lievito di birra e a filo, piano piano l’olio.
Lavorate ancora,per circa 10 minuti. Il vostro impasto deve incordarsi quindi unite anche l’altra acqua.
Impastate ancora per 5 minuti , ora dovreste avere un composto ben incordato, che trasferirete su una madia e dividerete in 2 pezzi da 500 gr ciascuno.
Prendete ogni pezzo, fate un giro di pieghe a 3 , otterrete un rettangolo, spolverate di farina un angolo della vostra tavola e fate riposare i vostri pezzi con la chiusura verso il basso, coperti con pellicola per 30 minuti.
Prendete le vostre teglie e ungetele con 20 gr di olio, con un pennello ungete bene tutto, anche i bordi.
Trascorsi i 30 minuti prendete un rettangolo, spolverate di farina la vostra madia e con l’aiuto del mattarello stendete la pasta, quasi della misura della teglia.
Mettete l’impasto in teglia e coprite con pellicola, non deve arrivare ai bordi, state tranquilli.
Dopo 30 minuti con le mani, senza schiacciare troppo per non bucare l’impasto fate arrivare la pasta su tutta la teglia, anche ai bordi.
Coprite e fate lievitare per 1 ora
Spolverate con poca farina e fate i buchi. Ecco, i buchi nella nostra focaccia sono fondamentali, dovrete usare le mani non la punta delle dita ma tutta l’ultima falange, e schiacciare verso l’alto.
Prendete la salamoia e cospargetela sulle due focacce, lo so sembra tanta ma deve essere così i buchi saranno sommersi.
Fate lievitare ancora 1 ora, nel frattempo portate il vostro forno a 230° io col mio 220, in ventilato se no non cuoce bene.
Cuocere per 15 minuti, la focaccia non deve essere troppo cotta, deve risultare dorata, con i buchi ancora bianchi.
Appena la sfornate, con un pennello ungetela bene, poi giratela sottosopra per far uscire tutta l’umidità.

Ricetta presa dal meraviglioso sito scoperto da poco : https://www.zampineincucina.it/la-focaccia-genovese/

Con l' avanzo della biga ho fatto i cornetti sfogliati come consigliato sempre sul sito : strepitosi !!
  torna ad indice Varie   Torna all' inizio  




Pane Naan

300 farina 00 (oppure tipo 1 oppure 0) -- 250 yogurt -- 50 / 100 licoli (opzionale) -- 1 pizzico bicarbonato -- sale -- latte

Impastare gli ingredienti aggiungere eventualmente latte tiepido o altra farina in modo da avere una consistenza morbida e far lievitare x 3 / 4 ore(volendo si possono anche fare subito)
dividere l' impasto in piccole palline fare un giro di pieghe e riporle ancora coperte per un' altra oretta (anche questo passaggio si può saltare)
Formare delle palline, spianarle col mattarello (serve a farli gonfiare) aiutandosi con della semola e cuocere in padella con il coperchio,
girare subito DOPO POCHI SECONDI il primo lato e poi finire di cuocere girandoli ancora per qualche minuto per parte sempre con il coperchio.
  torna ad indice Varie   Torna all' inizio  




Focaccia con cipolle

1 impasto focaccia -- 250 cipolle -- olio -- aceto -- sale

Tagliare fini le cipolle e cuocerle in padella con poco olio sale e una goccia di aceto per dargli più "carattere"
Quando la focaccia è pronta distribuirci sopra le cipolle molto bagnate di acqua e olio e spolverizzare con sale grosso
  torna ad indice Varie   Torna all' inizio  




Pane con autolisi

150 gr licoli -- 250 farina 1 -- 250 semola rimacinata integrale -- 375 acqua -- malto (o miele) -- 15 sale -- 50 semini

Idratazione 75 %


Con Bimby :
Scaldare 2 minuti a 37 gradi 200 di acqua, aggiungere poi tutte le farine, il lievito, il malto 30 sec vel 3
Lasciar riposare 1 ora
Aggiungere 175 acqua, il sale ed impastare 4 o 5 minuti a vel spiga
aggiungere poi i semini e fare un altro minuto vel spiga
Mettere a lievitare a 36 gradi per 2 ore (io in una ciotola unta)
Riprendere l' impasto e fare due giri di pieghe e far riposare coperto sul tavolo per 45 minuti
Ripetere 3 volte in totale
All' ultimo giro formare, pirlare e riporre con la chiusura sopra nella ciotola infarinata in frigo per tutta la notte
Quando si vuole ribaltarlo sulla teglia,bagnare con poco latte e spolverizzare di sale e/o semini, incidere (me lo dimentico sempre) la superficie a croce e cuocere al max temperatura per 50/55 minuti
Quando è pronto si capisce picchiettandolo con un manico di legno

Oppure passate le 24 ore di maturazione in frigo dell’impasto (o solo la notte), tirare fuori la ciotola e tenerla a temperatura ambiente circa 30 minuti.
Infarinare con la farina di semola il piano lavoro, rovesciare l’impasto, formare il pane e adagiarlo in una ciotola con un canovaccio ben infarinato e far lievitare per circa 2 ore e poi quando pronto ribaltarlo sulla teglia e cuocerlo
  torna ad indice Varie   Torna all' inizio  




Torta al formaggio
Umbra


Dosi per una forma da 1 kg :
80 gr licoli -- 415 farina forza (io 200 manitoba integrale e 215 manitoba 0) -- 175 uova intere -- 75 acqua -- 38 latee -- 55 olio semi -- 95 pecorino gratuggiato -- 95 parmigiano -- 125 gruviera a cubetti -- 125 provolone piccante a cubetti -- malto -- sale e pepe

Foglia K : Sciogliere il licoli nell' acqua, latte e malto, poi unire farina e uova alternandoli .
Gancio uncino : impastare fino ad incordatura poi unire i formaggi grattugiati e l' olio anche questi alternandoli.
Alla fine unire anche i formaggi a dadini ed il sale e pepe.
Riporre l' impasto in una ciotola e far riposare per 1 h coperto con un telo.
Riprenderlo e senza aggiungere nulla stenderlo e fare pieghe, ripetere altre 3 volte a distanza di 45 minuti lasciandolo riposare sotto la campana
Pirlarlo e metterlo nella forma da panettone e far lievitare per 10 - 12 ore.
Incidere la superficie a croce e mettere piccola noce burro e cuocere a 160° / 170° per 50/55 minuti (al cuore deve essere a 94°)
  torna ad indice Varie   Torna all' inizio  




Pizza
semi-integrale
a lenta levitazione











ALTRA RICETTA :

lievitazione di due giorni e mezzo


40 gr licoli -- 430 gr farina frumento tipo 1 (io uso Spadoni) -- 270 acqua TIEPIDA -- 2 cucchiaini sale -- per spolverare semola di grano duro (non rimacinata che da una maggiore croccantezza)
Ingredienti di condimento a piacere : salsa, capperi, mozzarella, origano ecc ecc

Sciogliere il licoli nell' acqua, aggiungere poco alla volta la farina e verso la fine unite il sale.
Lavorare bene l' impasto finchè non è elastico ed omogeneo poi far riposare per 30 minuti e dividetelo (io lo tengo intero perchè faccio un' unica enorme teglia)
Lavorare l' impasto con pieghe circolari in modo da dargli la forma di palline, disporle in un contenitore di plastica e chiuderlo col coperchio e far lievitare a temperatura ambiente per 24 ore (l' ideale è una temperatura di 24-26 °C)
Tagliate la mozzarella e mettetela a scolare in un colino (o sopra carta scottex)
Accendete il forno alla max temperatura possibile
prendete la prima pallina e capovolgetela su un piano infarinato con semola di grano duro e tiratela con le mani fino alla misura desiderata (circa 25 cm), facendo attenzione a non schiacciare le bolle che si son formate.
Trasferite l' impasto sulla pala o nella teglia e conditelo con la salsa, gli ingredienti vari ed il sale non la mozzarella
Cuocere nel piano centrale per 5-10 minuti finché il bordo sarà ben sollevato (io anche 15).
Guarnire con la mozzarella e completare la cottura per un paio di minuti ancora.



45 gr licoli -- 450 gr farina frumento integrale (io 100 manitoba integrale -- 50 manitoba per pizza -- 300 farina tipo 1) -- 300 acqua TIEPIDA (la ricetta 320 ma è veramente molto idratata) -- 2 cucchiaini sale -- per spolverare semola di grano duro (non rimacinata che da una maggiore croccantezza)
Ingredienti di condimento a piacere : salsa, capperi, mozzarella, origano ecc ecc

Sciogliere lievito nell' acqua, unire farine e infine il sale fino ad incordatura.
Pirlare e far riposare impasto coperto a campana.
Fare 3 giri di pieghe ogni 25 minuti
Riporlo in frigo per 60 ore (2 giorni e mezzo)
Estrarlo e far lievitare a temperatura ambiente finchè non inizierà a liveitare (da 4 a 6 ore)
Stenderlo su teglia SENZA schiacciare le bolle e far lievitare ancora 1 o 2 ore
Condirlo con la salsa e cuocere forno al max (vedi sopra)
  torna ad indice Varie   Torna all' inizio  




Esubero ....
idee per finirlo


Idee per far fuori un po' di esubero :

Cracker o grissini :
120 Licoli -- 60 farina riso -- 60 fioretto -- 60 tapioca -- 20 acqua -- bicarbonato -- sale -- olio -- spezie


Sciogliere la pasta madre nell' acqua e poi unire tutti gli altri ingredienti, amalgamare stenderlo sottile e bucherellare con una forchetta cuocere a 180 il tempo necessario

Panini veloci :
1oo gr Licoli -- punta di bicarbonato -- 300 farina a scelta -- 75 gr yogurt -- punta di malto (facoltativo) -- 130 gr acqua -- 30 gr olio -- sale -- semi vari


Mischiare tutto e far lievitare un' ora.
Formare dei panini e lasciarle sotto un canovaccio altri 30 minuti
Amalgamarli con un po' di farina gialla lasciarli ancora 30 minuti poi cuocerli in padella girandoli spesso per non far foramre la crosta che non li farebbe gonfiare.
  torna ad indice Varie   Torna all' inizio  




Licoli

Gestione del lievito a modo mio :

Due giorni prima : rinfresco totale del lievito e metterne da parte 50 gr
Giorno prima : la mattina tirarlo fuori dal frigo un paio d' ore e poi fare due rinfreschi
Alla sera : Impastare, lasciar riposare un paio d' ore e riporre in frigorifero fino al giorno successivo
Verso mezzogiorno far rinvenire al caldo il pane e fare una serie di pieghe a distanza di 45 minuti poi dargli la forma desiderata e farlo lievitare altre 2 ore
Prima di infornarlo spennellarlo con acqua e olio cospargere di eventuali semini e sale e praticare dei tagli
Forno e teglia caldissimi con pentolino acqua x 15 minuti - poi 30 minuti senza più il pentolino con forno a 150 - poi 10 minuti con forno fessurato.


Ingredienti per un pane base :

200 licoli -- 100 manitoba integrale -- 100 farro -- 200 semola rimacinata -- 100 farina 00 -- 1 cucchiaino pieno sale -- 1/2 cucchiaino malto -- 50 olio -- 300 acqua
  torna ad indice Varie   Torna all' inizio  




Taralli

200 gr. farina bianca 00 -- 100 gr. semola rimacinata -- (oppure 150 farro e 150 farro integrale : buonissimi ) -- 120 gr vino bianco -- 50 ml olio oliva extravergine (la ricetta prevedeva 80) -- ( 80/100 gr licoli - facoltativo ) -- 1 cucchiaino sale (8 gr) -- 1 cucchiaino semi di finocchio -- origano -- rosmarino

Teglia da 90 bella piena : un centinaio di taralli (dipende dalle dimensioni.....)

Sciogliere il lievito nel vino tiepido aggiungere l' olio e metà delle farine ed amalgamare.
Aggiungere il resto delle farine, il sale e le spezie preferite ed impastare a lungo finchè non è ben amalgamato e compatto ( risulterà molto morbido ).
Far riposare per 30 minuti avvolto nella pellicola.
Formare i taralli e lasciar riposare nuovamente per 2 ore coperto con carta da forno bagnata e strizzata bene l' ideale sarebbe per tutta la notte (ops me lo sono scordato e sono venuti cmq buonissimi!!! ).
Mettere a bollire una pentola d' acqua salata e versarvi i taralli in due o tre gruppi, aspettare che vengano a galla e metterli ad asciugare su un telo.
Metterli senza aspettare troppo su una teglia con carta forno ed infornare x 15 minuti a 200 poi girarli per altri 10 - 20 minuti (a secondo delle dimensioni) abbassando a 180.
  torna ad indice Pane   Torna all' inizio  




Piadina romagnola

500 gr. farina bianca 00 -- 125 gr. strutto ( o 125 di olio di semi non extravergine oliva perché troppo forte) -- 107 gr. latte meglio se intero -- 90 ml acqua -- 15 gr. zucchero -- 5 gr miele -- 17.5 gr. sale -- 7.5 lievito (oppure 3 gr bicarbonato)

Dose per circa 6 piadine da 24 cm
Amalgamare per 5 minuti farina, lievito e strutto.
Incorporare lo zucchero, il miele, il latte poco alla volta ed amalgamare.
Unire poco alla volta l' acqua ed in ultimo il sale e continuare ad impastare finché non risulta omogeneo.
Riporre il panetto avvolto nella pellicola in luogo tiepido per un' oretta
Stenderlo col mattarello in sfoglie rotonde di 2 mm di spessore e cuocerle in una padella calda 2 minuti per lato.
Durante la cottura schiacciare con una forchetta le varie bolle
  torna ad indice Pane   Torna all' inizio  




Al latte

300 gr. latte meglio se intero -- 75 gr. olio di semi -- 50 gr. zucchero -- 10 gr. sale -- 400 gr. farina bianca 00 -- 180 gr. farina grano duro -- 4 lievito

Dose che solitamente uso è 1/3
Programma x pane alla francese
Crosta chiara
  torna ad indice Pane   Torna all' inizio  




Con i ciccioli

300 ml acqua -- 5 gr. sale -- 10 gr zucchero -- 400 gr. farina 0 -- 5 gr lievito
al secondo beep aggiungere 50 gr pecorino -- 70 gr ciccioli


Dose usata : 1/3
Programma francese
crosta chiara
poichè imposto la macchina alla mattina per la sera verso subito tutti gli ingredienti utilizzando dello spek o pancetta (a seconda di quello che ho in casa) rosolando i dadini in una padella. Li lascio raffreddare un momento e li metto dopo la farina ed il formaggio grattuggiato (per ultimo sempre il lievito).
  torna ad indice Pane   Torna all' inizio  




Con noci ed uvetta

120 cl acqua -- 350 gr. farina frumento -- 40 gr uvetta -- 50 gr. noci sminuzzate -- 1 bustina lievito --1,5 cucchiaini di sale -- 1 cucchiaino di zucchero

Dose usata : 1/2
Programma : base
crosta : scura
  torna ad indice Pane   Torna all' inizio  




Pane di mais

10 cl latte -- 20 cl panna -- 2 uova -- 150 gr. farina di mais -- 150 gr. farina di frumento -- 1 bustina di lievito -- 1 cucchiaino di sale fino -- 1 cucchiaino di zucchero

Dose usata : 1/2
Programma : francese
crosta : scura
Il sapore dato dalla farina di mais è decisamente particolare ..... non so se mi piace devo provare a rifarlo .....
  torna ad indice Pane   Torna all' inizio  












RICETTE DIETETICHE



Torta con melanzane Torta solo carote
LIGHT
Torta grano saraceno
Mandorle e arance
LIGHT
Zucca e arance
LIGHT
Torta ananas intero Brutti ma buoni
LIGHT
Biscottini nocciole Mgliaccio al limone
Light
Angel cake Biscotti ai fiocchi avena
Cantucci leggeri Banana cake microonde Torta alla frutta Biscotti con proteine
Light
Pan meino con Licoli Biscotti Yogurt Torta alla ricotta Banana Bread
Mug cake Banana cioccolato Torta al latte Torta di riso Creme caramell
Crema inglese Crostata base Torta ricotta e frutta Amor polenta





torna ad indice Torte   torna ad indice Ricette dietetiche   Torna all' inizio